Blitz in Chiesa. La famiglia di Ultimo colpisce ancora

E’ successo qualcosa di magico, ieri. Un blitz organizzato dai volontari della casa famiglia e dal capitano Ultimo ha colpito al cuore. E chi ha vissuto questa esperienza si è arricchito nello spirito. Partenza ore 7.30 dalla casa famiglia. Tutti adrenalinici e sorridenti. Cornetto e caffè per tutti. In marcia e si sale in Pullman. Direzione: Assisi. Chiesa di Santa Maria degli Angeli. Una volta arrivati alla meta, scendiamo dall’autobus in processione. Siamo tra 40 e 50 persone, tra ospiti della casa famiglia, volontari e amici strettissimi. Pietro “il legionario”, porta una croce grande, fatta da due pali rudimentali legati tra loro. Tutti in fila per due, attraversiamo la città ed arriviamo in Chiesa. Dentro ci sono fedeli che pregano. Due volontari aprono due custodie ed escono due violini. In coro, all’improvviso, bambini, volontari e musicisti cominciano a cantare le lodi di san Francesco con la canzone “Laudato si’ mio signore”. Intorno i fedeli increduli. Il nostro padre Rovo inizia il padre nostro subito dopo la canzone, con tutti i bambini che si tengono per mano. Finisce la preghiera e i i bambini (non solo chi vive in casa famiglia, ma tutti, inclusi i figli dei volontari) distribuiscono buste sigillate con dentro il pane fatto all’interno della struttura. Nel gruppo anche il nostro musulmano, che non si è tirato dietro. Una signora si è messa a singhiozzare quando una bambina le ha offerto la busta e ha detto “prenda, signora, è pane”. Altri avevano le lacrime agli occhi. Molti erano solo increduli. Non siamo rimasti di più. A consegna avvenuta, pranzo al sacco e di ritorno a roma. Felici e contenti di aver offerto un sorriso. I ragazzi che non hanno nulla, regalano pane a sconosciuti. E Ultimo, che ha organizzato tutto questo.. ha gioito con i ragazzi. Ci riprenderemo la strada che è stata svenduta per lucro e secondi fini. Al profitto risponderemo con il DARE senza chiedere nulla in cambio. Sarebbe stato orgoglioso dei suoi ragazzi, se l’avesse visti all’opera.. In qualche modo ha saputo e questa è una sua azione di lotta per la legalità, attraverso la solidarietà e l’arte nobile portata per strada

One Response to Blitz in Chiesa. La famiglia di Ultimo colpisce ancora

  1. Grazia Capone says:

    Grazie per questa lettura che racconta uno dei più grandi insegnamenti cristiani, “Bussate e vi sarà aperto, donate e vi sarà dato”. Gli Ultimi hanno tanto da insegnare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>