Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

le banane fuorilegge

Satira pura e semplice e verita’ parlamentari a volte sono la stessa cosa. Ecco degli estratti dal sito dell’Aduc
CALCIO
Ancora un increscioso episodio di violenza legato al calcio. In provincia di Como, durante una partita di pulcini, dopo un contestato calcio di punizione, e’ scoppiata una rissa ai bordi del campo tra i genitori dei giovani calciatori. I bambini sono rimasti impietriti in campo e poi sono stati riaccompagnati negli spogliatoi dagli allenatori. Intervistato a fine partita, uno dei bambini ha detto “cuesti sono episodi che non anno gniente a che vedere col calcio, cuesti faci norosi dovrebero essere alontanati dalli stadi, dove sfogano la loro vollia di violenza aprofitando di un momento belo di divertimento e pure di amicizzia, che dovrebe essere un’apartita di calcio”. Sono solo bambini, ancora devono imparare…

TRASPORTI
L’amministratore delegato delle FS, Giancarlo Cimoli, ha dichiarato che le FS stanno marciando verso il pareggio dei conti per la fine del 2001. L’amministrazione delle FS annuncia che il pareggio di bilancio proveniente da IRI subira’ un ritardo imprecisato.

Di Donatella Poretti invece lo Stupidario Parlamentare
Uno stralcio di questa edizione:
Parlamento Europeo:
L’ARBITRARIETA’ DELLA CURVATURA DELLA BANANA VERDE
L’argomento BANANA in Europa e’ tra i piu’ quotati e ricercati; sulle banane sono stati scritti una moltitudine di regolamenti, trattati. Cosi’ tanti da aver dovuto creare nel 1993 l’OCM delle banane (un mercato comune ad hoc).
Le tonnellate di banane che ci mangiamo noi europei e’ qualcosa di impressionante, ogni anno sforiamo il tetto massimo di banane da importare e i limiti sono rivisti continuamente. Sorge spontanea una domanda: siamo europei o scimpanze’?

Visto l’abuso del consumo di banane, almeno verifichiamone la qualita’, si saranno detti i nostri euroburocrati. A volere controllare tutte le direttive europee non ci sarebbe bastato lo spazio a disposizione del sito, percio’ dedichiamoci per ora alle banane verdi (Regolamento n. 2257/94). La prima cosa che apprendiamo in base al regolamento e’ che le banane verdi devono essere verdi.

Quindi: sode, sane, pulite, praticamente prive di sostanze estranee visibili (tutte le sostanze invisibili si facciano sotto), prive di odore e/o sapore estranei (bando alle banane che profumano e sanno di cozze), ma soprattutto prive di malformazioni e normalmente ricurve. Fino a dove e’ lecito che una banana si curvi?

Abbiamo cercato l’allegato o il comma che ci spiegasse la curvatura giusta, quella normale, ma stranamente, niente da fare. Ma quello che conta di una banana e’ il calibro, da questo dipende la sua classificazione EXTRA, I o II. Per misurarlo ecco le semplici regole da eseguire (anche a casa): “Il calibro e’ determinato: – dalla lunghezza del frutto, espressa in centimetri e misurata lungo la faccia convessa, dal punto in cui il peduncolo si inserisce sul cuscinetto fino all’apice; – dal grado, cioe’ dallo spessore, espresso in millimetri, di una sezione trasversale del frutto praticata tra le facce laterali e nel mezzo del frutto stesso, perpendicolarmente all’asse longitudinale. Il frutto di riferimento che serve a misurare la lunghezza e il grado e’ il seguente: – il frutto mediano, situato sul lato esterno della mano; – il frutto che si trova accanto al taglio con cui e’ stata sezionata la mano, sul lato esterno del frammento di mano. La lunghezza minima e il grado minimo sono fissati rispettivamente a 14 cm e 27 mm.” Semplice, no?

Non rimaneteci male se quelle che avete a disposizione non rientrano tra quelle extra…. non prendiamoli troppo sul serio, questi europei!

Commenti Facebook

2 thoughts on “le banane fuorilegge

  1. io pi? che altro misurerei la lunghezza il diametro la capacit‡ analitica di una cazzata cosÏ grande

  2. una cazzata a cui l’UE ha dato tutta la sua attenzione… Povera italia

Comments are closed.