Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Mc Donald sotto accusa

Notizia del giorno, presa dai quotidiani on line (praticamente tutti ne parlano)

Bambino fa causa a McDonald’s

Da quando ha inghiottito un hamburger imbottito di vermi, Vincent, 11 anni, di Detroit, non riesce a mangiare piu’ niente. Ha chiesto un risarcimento di un milione di dollari.

DETROIT – Un milione di dollari per un hamburger. Ronnie McDonald, padre padrone della multinazionale del fast food non avrebbe mai immaginato di poter pagare tanto per un panino che sul bancone dei suoi ristoranti costa al massimo 3 dollari.

Peccato che, tutto compreso, in quelle seimila lire ci fosse, insieme con carne pomodoro e insalata, anche una colonia di vermi. Che un malcapitato bambinodi 11 anni di Detroit ha inghiottito insieme al suo panino.†Vincent Ingram aveva appena addentato il suo hamburger quando la sorella – ha raccontato il suo avvocato Arnold Reed – ha visto i vermi che spuntavano brulicanti†dalla bocca del fratello.

Vincent†ne avrebbe inghiottiti una decina. E da allore non riesce a mangiare piu’ niente: ecco perche’ ha fatto causa a McDonald per un risarcimento miliardario.†Da parte sua, l’azienda†ha definito ”discutibile” l’accusa, affermando di ”non avere avuto alcuna prova a suo sostegno”. La madre di Vincent, pero’, ne ha conservate due: l’hamburger incriminato e il rigurgito del figlio.

(3 LUGLIO 2001, ORE
7:30)

ora, giornalisticamente parlando: come e’ verificabile questa notizia? Qualcuno si sara’ posta la domanda se e’ vera o falsa? Non e’ per spezzare una lancia a favore di Mc Donald , ma qualcuno ci disse che le notizie non dovevano farle solo i giornalisti, ma “anche” i giornalisti, nel senso che la notizia che “tira di piu'” il lettore non e’ la notizia stessa, ma quella che il popolo vuole leggere (o sentire). Ora, rifiutandomi da sempre di fare l’informazione che “tira”, mi ritrovo davanti la notizia anti Mc Donald proprio nel periodo anti globalizzazione. Tutto questo per dire che prima di prenderle per vere (premesso che io ci credo, alle porcherie di Mc Donald) facciamoci una bella analisi, a queste benedette notizie.
Antonella

Commenti Facebook

40 thoughts on “Mc Donald sotto accusa

  1. infatti, buttiamoci sul naturale, frutta e verdura, salvo poi scoprire che sono tutti ogm. Blea, che schifo!

  2. guardate ke anche la frutta ha i suoi bravi vermetti.Specie se biologica!!!!!

  3. le solite notizie sparate a caso, se non persino inventate, dai giornalisti… come farebbero i vermi o le teste di topo a finire in un panino? se solo si guarda come lavorano gli addetti dei mc donald’s, si puÚ vedere coi propri occhi che la cosa Ë impossibile, a meno che non ci sia volontariet‡ da parte di qualcuno.Mi sembra improbabile che chi confeziona l’hamburgher faccia passare sulla griglia una testa di topo, o che dei vermi rimangano vivi dopo un giretto su di una piastra incandescente…

  4. Effettivamente sembra improbabile la notizia del ritrovamento di vermi negli “hamburger” di McDonald. Il problema, perÚ, non Ë la storiella dei vermi nË quella delle teste di topo: il problema vero Ë il pericolo che McDonald rappresenta per i “non americani”. La carne venduta da questa catena in Europa deve sottostare a leggi comunitarie che ne garantiscano una certa qualit‡ minima; buona parte della carne contenuta nei panini dei “fast food” europei proviene da distributori controllati dagli organi comunitari preposti. Ma se fate un giretto negli USA o in Canada, e comprate un bel “hamburger” di McDonald, scoprirete un’enorme differenza tra questo e quelli che potete mangiare a Roma o a Parigi. Questo perchÈ le leggi americane sono molto pi? permissive nei confronti delle industrie alimentari (e non Ë difficile immaginare il perchÈ…). Se esaminate il pezzo di carne macinata del vostro panino negli USA, potrete notare come, insieme alla carne, si trovino spesso frammenti di parti animali meno nobili come cartilagini, grasso, tendini ecc.: il sapore Ë infatti abbastanza ripugnante (ho avuto l’impressione pi? volte che il macinato contenesse sostanze aromatiche artificiali atte a “falsificare” il sapore di una bistecca, ma che in realt‡ coprivano maldestramente il saporaccio della carne di scarto utilizzata…).

    Gli americani mediamente (non avendo una cultura alimentare o gastronomica degna di tal nome) riconoscono a malapena la differenza tra un oggetto commestibile ed uno non; perciÚ per le grandi industrie alimentari americane Ë facile ingannare la clientela proponendogli cibi di scarsissima qualit‡ gastronomica che costano molto meno e consentono cosÏ di migliorare il guadagno sul prodotto.

    Il cruccio di grandi aziende “globalizzate” come McDonald Ë che non possono comportarsi nello stesso modo fuori dagli USA: in paesi come l’Italia, il Giappone o la Francia (dove il gusto medio e il “buon senso” gastronomico sono infinitamente pi? alti che negli USA) sarebbe improponibile (per ora…) servire gli stessi hamburger venduti negli USA.

    PerciÚ la McDonald sta cercando di “convincerci” della utilit‡ e bont‡ del suo prodotto tramite una qualit‡ molto superiore a quella statunitense; perÚ, non appena riusciranno a penetrare negli organismi del “codex alimentarius” europeo (cosa gi‡ avvenuta per altre multinazionali quali Coca Cola o NestlÈ) e acquisteranno potere decisionale su ciÚ che si puÚ e non si puÚ mangiare nel vecchio continente, vedrete che le cose cambieranno anche qui da noi…Scommettiamo?

    Per piacere, nella pausa pranzo mangiate un bella “michetta” con prosciutto se siete a Milano, o “pane e panelle” se siete a Palermo: ci vuole lo stesso tempo del “hamburger”, sarete pi? sani, migliorerete la vostra capacit‡ di gustare i cibi, terrete alto il buon nome della nostra impareggiabile gastronomia, ed eviterete soprattutto che i vostri figli e nipoti siano un giorno costretti a mangiare ciÚ che ora, per fortuna, a noi esce da un pertugio opposto a quello che ci serve per mangiare…Grazie.

  5. Ogni tanto si sente qualche notizia sul conto (ormai pessimo) di Mc Donald’s… Ma poi, chiss‡ perchË, passando davanti alle vetrine di questa immensa catena di fast food, si puÚ ben vedere che Ë sempre strapiena di persone, che mangiano avidamente panini e patatine… E chi ha il coraggio di lamentarsi, se poi contnuiamo imperterriti ad andare a mangiare vermi e topi?!

  6. Ma porca miseria, a saperlo prima…

    pensate che quando andavo a scuola, nel lontano 1993, mi ricordo che in mensa una mia compagna prese un panino. Per fortuna prima di mangiarlo lo aprÏ per vedere se nel panino ci fosse della salsa o meno… e sorpresa! un bellissimo esemplare di scarafaggio nero come la pece che sguazzava nella mayonese… la mia compagna avrebbe potuto chiedere un bel risarcimento… a saperlo prima… 🙂

    Comunque dopo gli strilli della malcapitata, la mensa Ë rimasta chiusa per 2 settimane, e alla riapertura abbiamo trovato una nuova gestione. I panini perÚ erano pi? buoni prima… mah…

  7. Abito a Genova e non sono mai entrata in nessuno dei2mac donald di via XX…questioni di principio, immagino che tu mi capisca.

    3anni fa pero’ sono stata in vacanza studio in Irlanda, e li’ sono stata costretta a mandare all’aria tutti i miei principi:la “mia famiglia”mi dava solo del bacon, e per tutta Galway non c’era un ristorante decente….insomma, mi sono nutrita per 3 settimane con le patate fritte di mac donald, con gran gioia del mio fegato(ma non ho voluto toccare la carne…meglio morire di fame!).

    Quella volta e’ stata una questione di sopravvivenza, ma ancora mi domando come facciano i genovesi cresciuti a pasta al pesto ad andare periodicamente ad avvelenarsi nei mac…

  8. E’ vero, ti capisco! Nonostante tutti i princÏpi precedentemente espressi, a causa del mio lavoro che mi costringe a viaggiare per il mondo, ho mangiato anch’io le patate fritte da Mc Donald’s, soprattutto in America, dove spesso Ë l’unica possibilit‡ di cibarsi in situazioni di viaggio o lavoro (sulle autostrade statunitensi, per esempio, non c’Ë quasi scelta: l’alternativa sono i “Taco Bells”, altra immondizia spacciata per cibo messicano – povera cucina messicana!!).Ma che fare in situazioni simili?

    Riguardo ai genovesi che mangiano gli “hamburger” dopo essere stati allevati a trenette o a farinata, essi sono il chiaro segnale di come le cose stiano cambiando; cioË di come i condizionamenti pubblicitari e di costume conducano ad una vera e propria “ignoranza” gastronomica.

    L’Italia Ë un paese fortunato, perchÈ Ë possibile quasi sempre mangiare bene spendendo poco anche se si hanno solo venti minuti per pranzare. Purtroppo il futuro non Ë roseo: fenomeni come l’espansione dei Mc Donald’s sono il segnale di come prossimamente mangiare bene sar‡ privilegio delle classi sociali medio-alte, mentre i meno abbienti (cioË coloro che per condizione non avranno avuto la possibilit‡ di formarsi un gusto ed una cultura) non potranno che scegliere tra questo o quel “fast food”, che venda “hamburger” o pseudo-pizze di scarsa qualit‡. Il triste futuro dell’Europa Ë di essere sempre pi? simile agli Stati Uniti d’oggi: se a New York hai cento dollari, puoi scegliere di mangiare pietanze cucinate da un cuoco che si possa dire tale, con un piatto di ceramica, le posate di metallo e un normale tovagliolo di stoffa; se ne hai solo dieci ti tocca scegliere tra “Pizza Hut”, un qualsiasi “fast food” o un “hot dog”, tutti rigorosamente serviti nel polistirolo. Si salvano ancora alcuni piccoli “take out” cinesi o giapponesi dove, nonostante il polistirolo e i chili di glutammato, se si sa scegliere Ë possibile trovare qualcosa di passabile e talvolta di piacevole. Ma che tristezza, se penso a cosa si mangia – in locali a prezzi e condizioni simili – per le strade di Shanghai, Kuala Lumpur o Tokyo!!!!!!

  9. insomma si sentono un sacco di storie sul mc donald credo che un fondo di verit‡ ci dee pur essere!insomma chiss‡ quali schifezze ci sono dentro quel “gustoso” panino….

  10. Guardate che comunque trovare piccoli insetti nei panini Ë assolutamente normale. Un anno fa ho lavorato a Londra per un Burger King, ed Ë capitato che a volte qualcuno tornasse indietro con un panino con un vermetto o un insettino sopra, ma visto che viene usata insalata impacchettata industrialmente, e che quindi riceve controlli e lavaggi veloci e sommari, non ci trovo niente di strano…e allora chi mangia il gorgonzola????

  11. PerchË credete che in molti costosissimi ristoranti italiani, francesi o tedeschi la situazione igienica sia migliore?

    Oppure il vostro Ë il solito antiamericanesimo da quattro soldi?

    Il problema non Ë se i vermi spuntavano da un panino della Mc. Donald o da un piatto di un ristorante indicato sulla guida Michelin: il problema Ë la pulizia dei locali e gli ingredienti… Il resto Ë solo demagogia

  12. PerchË allora non parliamo di quello che certi ristoranti ci rifilano per coniglio o per spezzatino ?

    PerchË non parliamo delle condizioni di certe cucine di ristoranti tradizionali ?

    Io non voglio difendere questo posto o il tale ristoratore, ma cerchiamo di essere equilibrati, cerchiamo di stabilire chi ha le responsabilit‡ del caso, cerchiamo di evitare che queste cose accadano in futuro senza fare caccia alle streghe solo perchË si chiama MC Donalds.

    E comunque io ho sempre mangiato bene al Mac, e la sua presenza mi consente di mangiare con 10000 lire nei pressi dell’Arena di Verona: scusate se Ë poco…

    Ciao

  13. non paragonerei il gorgonzola a vermetti opiccoli insetti, sono due cose diverse, il gorgonzola diventa tale grazie all’azione di batteri presenti nell’aria. A questo punto ti sconsiglio di mangiare anche i cheeseburger, contengono formaggio, prodotto attraverso la fusione di altri formaggi, ottenuti attraverso il lavoro di piccoli batteri! Meglio il gorgonzola, formaggio nato al tempo dei romani che il panino mac ottenuto con plastica lavorata.

  14. Mc Donald fa schefezze, dovrebbero farlo chiudere, almeno in Italia, DA VOMITO

  15. Se la scelta Ë portarmi apresso quando esco un panino fatto a casa, e mangiare McMerda dai McStronzi, beh preferisco il panino anche se devo fare un’ora di fila al supermercato x comprare il prosciutto! Ma poi se il problema fosse solo la merda che c’Ë dentro ai panini, la questione sarebbe gi‡ pi? semplice, basterebbe non andare da mcDonald (che poi quel pagliaccio Ë pure antipatico). Ma il problema non si limita alle porcherie che vogliono rifilarci. Chi fabbrica i giocattolini che si trovano dentro alle confezioni della mcdonald?

    una risposta puÚ essere questa: http://www.peacelink.it/boycott/mcdonald/nam.htm

    e questo Ë x sapere come funziona la multinazionale americana http://www.peacelink.it/boycott/mcdonald/mcsbagli.htm#top

    buona lettura

  16. Non siete daccordo con la politica di Mc Donald?

    La migliore forma di protesta Ë mangiare altrove.

    Che ne direste se qualcuno vi distruggesse la macchina soltanto perhË non apprezza quel tale modello???

    La protesta non si attua distruggendo le vetrine di un fast food.

  17. Credo che i McDonald abbiano la loro colpa su qualcosa come carne di mucca che da alcuni Ë ritenuta pazza, patatine fritte imbottite di olio fritto e rifritto… ed altre care cose cosÏ. Ma non tutto Ë nocivo, e probabilmente anche il McDonald ha qualcosa di buono:se no perchË tutta quella gente ci andrebbe? il fatto poi di trovare vermi o teste di topo Ë molto inverosimile. insomma, a tutti fa comodo un miliardo… e c’Ë anche chi sarebbe diposto a fare di tutto,forse solo per pubblicit‡.il fatto Ë che tante persone sono infastidite dal successo di queste catene alimentari. Solo anche il ritrovo con degli amici Ë un buon pretesto per andarci.E poi insomma, si rischia di morire anche per molte altre cose molto peggiori del McDonald….

  18. Premessa: non sono una cliente di McDonald, perchË non sopporto questi fast food americani.

    Comunque non so se tutte queste storie su McDonald siano vere perÚ ho buoni motivi per crederci, inoltre ho sentito che in un McDonald di Milano un signore ha trovato un unghia di topo in un panino. Certo si puÚ anche non crederci ma nel dubbio preferisco non andarci.

    E poi i motivi per non andare da Mc sono sicuramente pi? di uno.

  19. Siamo nei paraggi della favola fantapolitica di marca chiaramente antiamericana. Ed Ë naturale che tali leggende nascano in questo periodo in cui Ë tanto sentita (e, per molti versi, giustificatamente) nel mondo l’allarme sui prodotti transgenici. Una nota comunque tranquilizzante: quando la catena Burgy di Cremonini Ë stata venduta alla MC Donald’s, Cremonini (formidabile affarista ed uno dei maggiori grossisti di carne nel nostro paese) ha ottenuto da contratto di essere l’unico fornitore di carne per tutti i MC Donald’s italiani. La sede dell’attivit‡ di Cremonini Ë in provincia di Modena e posso assicurarvi che nel nostro macello e nel nostro mercato bestiame (uno, se non IL, pi? importante d’italia) passano solo manzi e vitelli normalissimi. —

  20. credo che sia sicuramente opera di qualche persona che voleva boicottare mc donald…….

    HA FATTO DECISAMENTE BENE

    Viviamo nel paese con la cucina migliore al mondo e dobbiamo mangiare panini con carne reciclata

    e poi non è giusto che una o poche catene di fast foodf debbano controllare tutto il mercato di ristorazione, finirà ch in futuro potrai mangiare solo da mc donald, io mi rifiuto ci deve essere sempre una alternativa

  21. sono pienamente d’accordo che sulla frutta biologica ci sono i vermi, esperienza fatta.

    Non esistono prodotti agricoli che non abbino i loro compagnetti almeno che non siano trattati, anche con prodotti chimici.

  22. Chissà se qualcuno leggerà ancora qs pagine, ma voglio raccontarvi tutti i retroscena di un Mc Donald’s. Per chi non ci lavora, non può capire cosa significhi.

    Sono una ragazza come tante, che lavora in un Mc come tanti.

    Ti dicono che è un lavoro dinamico, divertente, che lavori con gente giovane, che hai l’aria condizionata e ascolti la musica tutto il giorno. Ma non parlano dello sfruttamento.

    Tutto è regolato da qualcosa. Non puoi bere senza il permesso del manager, se ti scappa la pipì devi chiedere il permesso per andare in bagno. Se hai fame e stai quasi svenendo, non puoi mangiare, perchè fai solo 4 ore e tu sei pagato per lavorare tutti i secondi di quelle 4 ore. Solo a chi fa 6 ore è permessa la pausa di un quarto d’ora, che naturalmente deve recuperare. Quindi se tu fai 12-18, devi fare 12-18,15 altrimenti perdi un quarto d’ora di lavoro. Non è permesso fumare in qualsiasi posto del locale, anche in crew room, cioè la stanza dei crew. Se tu timbri con un minuto di ritardo, perdi un quarto d’ora di lavoro. Puoi passare tranquillamente nell’arco di un turno, da pulire i cessi a confezionare i panini. Devi sempre sorridere, anche al cliente che fa il bastardo e che ti prende in giro, dicendoti :”Si vede che lavori da Mc Donald’s!” solo perchè magari hai qualche chiletto in più, che comunque quella famigerata divisa li rende ancora più visibili.

    Devi essere sempre disponibile a qualsiasi cosa, dal fare il jolly per tutto il turno (vale a dire magari fare le cose più pesanti) ad essere continuamente disturbato a casa o sul cellulare per i cambi turno, che naturalmente sono obbligatori. Se tu hai da fare qualcosa, la puoi sempre rimandare, perchè la Mc Famiglia chiama, e tu devi rispondere. Sei obbligato a fare molte ore di straordinario (sono arrivata a farne anche 35 in un mese)e lavori tutti i sabati, tutte le domeniche, tutte le feste e tutta l’estate, anche se il contratto prevede che il giorno di riposo sia a turnazione durante tutto l’arco della settimana, week-end compreso. Se provi a lamentarti di qualche cosa, okkio alle ritorsioni….e poi parlano della politica della porta aperta…….Non parliamo dei permessi retribuiti, che sono di tuo diritto…..lì non ci sono diritti, solo doveri.

    La mia è stata una situazione molto particolare. Da maggio dell’anno scorso mi hanno promossa a swing-manager, dopo qualche anno (ebbene si, e me ne vergogno profondamente) di onorevole servizio. Significava che andavo a ricoprire un ruolo di responsabilità, cioè avevo in gestione il ristorante per legare i turni dei veri manager. Qs situazione è durata fino a gennaio di qs’anno.

    In quel frangente di tempo, io sono sempre rimasta al mio 5 livello di crew, avendo comq delle resposabilità da manager. E oltretutto facendo anche mansioni che non mi competevano, vale a dire inventarii vari, tecnico di pc all’occorrenza, delivery (io, una ragazza, scaericavo il camion da sola e mettevo a posto tutta la roba, di solito 5 bancali per volta), hostess, tuttofare per le commissioni (naturalmente la benzina della macchina non mi è stata pagata) ecc…. Adesso, visto che comq le cose non erano in regola, hanno pensato di mettermi a training manager, per sfruttarmi di più. Stesso livello, cambia solo la qualifica. E naturalmente le resposabilità ora gravano tutte sulle mi spalle. Se sbaglio pago, ma guadagno solo un milione al mese, un milione e due con 20 ore di straordinario.

    Sono stanca. Mi danno degli orari impossibili, che non riesco nemmeno ad uscire più di casa per fare le mie cose.

    Scusate lo sfogo, ma mi ci voleva. E voi ragazzi che lavorate in un MC, non abbiate paura a dire la Vostra!!!

    Ciao

  23. evidentemente Burger King non è una scuola di cucina – e credo che nessuno lo pensi – ma credo che il tuo problema risieda nella cultura gastronomica… che non hai!

    Primo, i vermetti e gli insettini sono animaletti simpatici e magari neanche sporchi ma, per cortesia, lasciamoli a madre natura: un locale in cui questo capita spesso ( come sembra dalle tue parole ) trascura le più basilari norme di igiene.

    Secondo, il gorgonzola, formaggio di latte vaccino tipico della Lombardia (e di alcune zone del Piemonte confinanti con la suddetta )non contiene vermi: le venature verde-azzurre al suo interno sono date da batteri che vengono introdotti attraverso fori effettuati sulla forma con strumenti appositi a forma di spilloni.

    Gnurànt!

  24. Non credo che nei costosi ristoranti la situazione sia migliore. Niente nel commento fa pensare all’antiamericanesimo.

    Io sono chef in un ristorante e in tutta onestà vermetti ed insettini, se ci sono, non superano il lavaggio della verdura e della frutta.

    Sarà il mio essere scrupoloso fino all’ossessione ad evitare tali presenze nei piatti dei clienti, sarà il rispetto che nutro verso quelli che si siedono ai miei tavoli, sarà che lavoro anche 16 ore al giorno e non voglio far simili figure di merda, ma nel ristorante in cui lavoro non è mai capitato niente del genere.

    L’anonimo sopra parla del Burger KIng ma poteva essere qualsiasi altro locale, anche legato ai paesi del terzo mondo.

    Ho risposto punto e basta. Niente demagogia.

  25. Inquietante, a questo punto, non è l’unghia di topo nel panino ma il fatto che ci sia qualcuno nei laboratori di preparazione McDonald che fa la manicure ai ratti ed inoltre che ci sia qualcuno che sa riconoscerle, dimostrando una notevole esperienza sul “prodotto”.

  26. da qualche giorno mi sono recato presso il MC donald’s di casalecchio di reno, ho notato un comportamento al quanto poco formale da parte del direttore attuale verso i dipendenti. un comportamento da definire da bestia.
    sgridava i ragazzi con tono minaccioso e maltrattava tutti i ragazzi.
    ricordo di aver visto piangere una ragazza.
    dopo aver visto questo comportamento posso garantire che non ci mettero’ mai piu’ piede.
    non e’ possibile che delle persone sostano per mangiare un boccone e devono essere costretti a vedere tali comportamenti.

  27. hai proprio ragione da qualche tempo si respira aria pesante e’ brutto entrarvi ragazzi che vengono rimproverati dal direttote in modo umiliante trattati come macchine da guerra mi sembra di tornare al tempo com mussolini e ipiccoli fascisti uguale ma lo sanno i capi mc donald di questa situazione orribile VERGOGNA IO SPERO CHE CHIUDA RAGAZZI MI FATE COMPASIONE LO SAPETE CHE CI SONO I SINDACATI UN ABBRACCIO AFFETTUOSO UNA ASSIDUA CLIENTE

  28. andate a cagare…specialmente a quella che si lamentava perchè veniva pagato poco..si vede che è il tuo primo lavoro.

  29. IO LAVORO IN UN MC…. DA UN MESE E MEZZO…HO INIZIATO DA CREW, E ADESSO STO FACENDO IL TRAINING PER DIVENTARE MANAGER…. DA CREW PRENDEVO 670 EURO AL MESE STRAORDINARI ESCLUSI, E ORA CHE SONO MANAGER NE PRENDO DI PIU…. TUTTI I DIPENDENTI MC DONALD CHE SI SONO LAMENTATI IN QUESTO FORUM FAREBBERO MEGLIO A TIRARSI SU LE MANICHE E SMETTERLA DI PIAGNUCOLARE!!!

  30. iO CREDO COMUNQUE CHE MCDONALD IN QUANTO MULTINAZIONALE SFRUTTI I BAMBINI E I POVERI FACENDOLI TAGLIARE LE PATATE SENZA AVERE LA MAGGIORE ETà PER FARE IL MILITARE COME LA MONDADORI SFRUTTA I BAMBINI FACENDOLI SCRIVERE I LIBRI A MANO OPPURE ANCORA LA XEROX CHE FA COSTRUIRE LE FOTOCOPIATRICI AI BAMBINI ED INFINE LA NUTELLA??
    PENSIATE SIA FATTA IN MODO INDUSTRIALE??NO CI SONO I BAMBINI CHE MESCOLANO IL TUTTO !!!HIHIHIHI
    aNDATE A CAGARE NOGLOBAL DEL CAZZO
    You can’t STOPME

  31. VORREI PROPRIO SAPERE QUALI SQUISITEZZE SEI ABITUATO A MANGIARE,
    VOI NO GLOBAL SIETE PATETICO,MA NON VOGLIO GENERALIZZARE: TU SEI PATETICO!

  32. ma ora dimmi una cosa, anche da manager prendi uno stipendio inferiore alla soglia di povertà?

    doc

  33. Un tipico esempio di arrampicatore sociale che si bea del fatto di avere combinato qualcosa, magari dando un po’ di gomitate in faccia a qualcuno, facendo le scarpe a qualcun’altro, o cose simili….

    so bene come si diventa manager, specie da Mc Donald…..

    Sergio

Comments are closed.