Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

il Governo berlusconi

Gentile redazione di censurati.it,
vi scrivo nella speranza di veder pubblicato quanto
segue: Ogni giorno Berlusconi avanza nella sua costruzione
perversa e smantella ogni idea di stato giusto! Il disegno procede puntualmente e implacabilmente. Oggi sono state eliminate le scorte ai PM di Palermo, avete idea di cosa significa? E’ come dare via libera alla vendetta della mafia contro chi coraggiosamente ha osato sfidarli. Ieri il Polo ha fatto capire che chiedera’ il patteggiamento per l’ergastolo!!! La cosa e’ semplicemente pazzesca
e solo una banda di criminali poteva chiedere con tanta arroganza una legge simile.

Il patteggiamento e’ un provvedimento giudiziario, per cui chi si e’ reso colpevole di un reato che prevede una pena inferiore ai due anni puo’ confessarsi colpevole e cosi’ abbrevia il processo e gli viene dimezzata la pena. Ma chiedere la stessa concessione per reati che prevedono l’ergastolo e’ abominevole! Con molta precisione Berlusconi persegue il suo vero programma che e’:
altro potere, altra ricchezza, autoassoluzione dai suoi processi, occultamento delle prove dei suoi reati, e
favori alla mafia
.
Questo uomo venuto dal nulla e improvvisamente ricco deve l’origine della sua ricchezza alla piccolissima banca dove lavorava suo padre, filiale unica di una banca ignota sospettata di riciclaggio di denaro mafioso, dopo di che interviene la protezione di Craxi e tutto va a gonfie vele attraverso corruzione, tangentopoli, †rapporti mafiosi, appoggi a siciliani eccellenti come Dell’Utri. La prima cosa che fa quando arriva al potere la prima volta e’ pagare la sua cambiale alla mafia riducendo il carcere di massima sicurezza ai grandi boss mafiosi.

Oggi procede spietatamente con la legge delle rogatorie che annullera’ molti grandi processi di riciclaggio di denaro
sporco, chiama al†potere accanto a se’ i suoi soci in affari e i suoi grandi avvocati, alcuni dei quali famosi per avere lavorato come uomini di fiducia della mafia o implicati in processi di corruzione a magistrati. Poi comincia la sua vendetta contro i
magistrati che piu’ hanno condotto la guerra contro tangentopoli e la mafia, toglie le scorte ai PM di Milano e ora a quelli di Palermo. Immagino che la motivazione sara’ che si devono risparmiare forze pubbliche per combattere il terrorismo. Il terrorismo non lo ferma quando si tratta di difendere i suoi capitali sporchi all’estero, ma e’ una ottima scusa per mettere a rischio di vita quei giudici che non ha potuto corrompere e che hanno portato avanti grossi processi contro la criminalita’ organizzata. Dormite Italiani, dormite! Continuate a pensare che questo e’ solo un normale avvicendamento democratico e che Berlusconi e’ un politico come gli altri! E che il vostro voto e’ stato un voto come gli altri. Intanto all’estero ci guardano sempre piu’ come mafiosi al potere, Berlusconi rifiuta ormai l’assalto della stampa estera inferocita, gelo diplomatico col ministro belga che aveva dato zero a Berlusconi, lo stesso voto dato ai talebani. A guardarla bene la lotta tra Islam
integralista e Occidente sembra una guerra santa per nobili principi solo agli occhi dei poveracci, ma di nobili principi per i capi c’e’ poca roba: da una parte abbiamo un multimilardario americano costenuto dalle lobby del petrolio che dall’America ha messo le mani su mezzo mondo (vedi l’Amazzonia), dall’altra un multimiliardario arabo (patrimonio superiore ai 40.000 miliardi e 180 banche) sostenuto da una famiglia altrettanto multimiliardaria
araba che mira a sostituirsi al vecchio re dell’Arabia e prendere il controllo del petrolio arabo.

Uno scontro tra potenti per il controllo del petrolio a livello mondiale. Solo i cretini e gli ignoranti possono vedere in questo scontro qualcosa di santo o di religioso
anche se saranno proprio i poveracci rimbambiti a morirci, prorio quegli straccioni senza acqua ne’ cibo ne’ tutto che il loro ‘santo’ multimiliardario Bin Laden non ha pensato di portare a un livello di vita piu’ vivibile ma sono tutti pronti a morire per lui, cosi’ come quei poveracci dei nostri ragazzi saranno chiamati a morire, se la guerra continuera’, per le smanie
esibizionistiche di un leader che nella guerra ci sguazza come il grande toccasana della sua parte nera (ma non potevamo dichiararci neutrali, come la Svizzera?). Ma naturalmente guai a parlare contro questa guerra! Si rischia di essere linciati dai viscerali in buona fede che credono ancora che le guerre si facciano per giusta vendetta o per ideali nobili e puri, quando da che mondo e’ mondo le guerre si sono sempre fatte per interesse economico. Anche per questo non leggero’ i
lunghissimi sfoghi, altrettanto†viscerali e sentimentali immagino, che mi mandate della Oriana Fallaci, perche’ e’ troppo facile essere invasati dai buoni sentimenti sorpattutto se espressi da una bravissima scrittrice, ma e’ solo un altro modo, in buona fede, per non capire nulla della situazione e ragionare col cuore e con la pancia invece che con la testa, il che vuol dire essere fregati. I multimiliardari, da che tempo e’ tempo,
hanno sempre fatto ottimi affari dalle guerre e hanno approfittato dei regimi di guerra per diminuire i diritti civili e nascondere le loro malefatte, indirizzando le possibili critiche interne al nemico esterno.

A proposito, il Polo sembra voglia fare davvero la contro marcia alla marcia della pace di Assisi, cioe’ una marcia filo
americana, contro il terrorismo, per far vedere all’America come siamo buoni alleati. La marcia di Assisi non gli e’ andata proprio giu’. Prima ne hanno parlato male, ora cercano di demonizzarla come marcia di disfattisti, mentre loro…
Siamo tanto buoni alleati dell’America che i capitali sporchi li proteggiamo pero’ facciamo la marcia militarista, sai che gliene frega all’America di questa marcia?

Berlusconi dunque combatte il crimine a parole e lo favorisce nei fatti. Combatte gli arabi a parole poi il suo maggior socio e’ un arabo multimiliardario anche lui, anche lui con un patrimonio fatto in fretta di origini tanto sospette che quando ha fatto il bel gesto di regalare al sindaco Giuliani di New York ben 10 milioni di dollari, il sindaco ha rifiutato). Il principa Al Waleed bin Talal (arabo e islamico) ha una poltrona nel consiglio di Mediaset, con una partecipazione azionaria che solo nel 90 era di 100 milioni di dollari, e un patrimonio di 40.000 miliardi di
lire, con 120 societa’ disseminata nei paradisi fiscali (quelli che Berlusconi difendera’ coi denti da ogni indagine giudiziaria, alla faccia della lotta al terrorismo).

Puo’ darsi che gli Italiani analfabeti e persi dietro il Grande Fratello o infatuati dall anobime superiorita’ dei valori dell’Occidente continuino a ignorare la legge sulle rogatorie, ma
all’estero sono furenti. Il presidente della corte di appello di New York ha detto:”La reazione della giustizia americana alla legge sulle rogatorie del governo italiano e’ assolutamente negativa. L’Italia imbocca una strada opposta a quella degli stati Uniti e a tutta la comunita’ internazionale, che dopo la strage intensifica la lotta al denaro sporco e alla finanza criminale. Di fronte a questa legge non solo la nostra amministrazione ma anche l’amministrazione Bush e l’opinione pubblica del mio paese guarda all’Italia con sospetto”.

Ma il Polo fara’ ‘una marcia rappresentativa’ di alti valori militari (Ferrara vuole addirittura††invitare il sindaco di New York Giuliani!!). Bobo Craxi (?!), persino lui, dice che non saranno le azioni di propaganda in piazza a darci il ruolo di grande nazione agli occhi dell’America. Povera Oriana Fallaci! E Berlusconi che si preoccupa di venire bene in fotografia! Forse e’ meglio smantellare la rete finanziaria del terrorismo e della criminalita’ organizzata che bombardare la casetta fatiscente della Croce Rossa afgana o incendiare le moschee in America.

Intanto i 97 miliardi appena scovati a Milano, soldi neri della mafia pronti per essere spediti in Svizzera, forse non
saranno nemmeno requisiti, in fondo una mano lava l’altra. E ora il tentativo di patteggiare l’ergastolo!!!

L’orrore non ha mai fine. Persino membri di Forza Italia e di An si sono scandalizzati. Ma Berlusconi fara’ passare tutto quello che vuol far passare, complici i dementi della Lega e i succubi che ha eletto per scagionarli da processi infamanti o arricchirli indebitamente o dare loro semplicemente POTERE, i ricchi cortigiani che si annoiano a non poter pensare mai con testa
propria ma devono solo votare come ha deciso il capo, e non si possono nemmeno mangiare un cornetto al crema in pace, perche’ si vota alle 9,30 di mattino quando l’emiciclo e’ vuoto, bella democrazia!

L’ergastolo e’ una pena di 30 anni che con provvedimenti vari si riduce a 24, col patteggiamento si potra’ fare una strage con tutti gli orrori annessi e connessi e cavarsela con una decina di anni, che tuttavia non saranno duri perche’ la legge Guzzini (AN) da’ permessi, viaggi premio, libere uscite ecc ecc. Bel progresso morale per l’Italia. Bella civilta’ superiore. Un ‘liberi tutti’ in piena regola! Addirittura, se siete impiegati in un’azienda che odiate, potete ammazzare tutti quelli che non vi piacciono e anche torturarli prima con gusta sadico,†e farli poi a pezzi e mangiarli dopo averli stuprati, e non vi daranno nemmeno le pene accessorie, per cui dopo unadecina di anni l’azienda vi dovra’ riassumere per legge, perche’ non vi potra’ licenziare.

Ma la Lega pensa a†fare una crociata per chiudere le moschee e cacciare gli islamici (SPERONI, intellettuale capo di gabinetto di Bossi e CALDEROLI, altrettanto fine e colto vicepresidente del
Senato).

L’altrettanto fine e intuitivo BORGHEZIO propaga l’integralismo cristiano a oltranza (ma sono cristiani costoro? ma sono
umani?) Ma tutto questo e’ uno scherzo? No, e’ il governo BERLUSCONI.

Lettera firmata

Commenti Facebook

172 thoughts on “il Governo berlusconi

  1. embe’? e’ o non e’ la casa delle liberta’? ergo facciamo il cazzo che vogliamo.

  2. Durante le elezioni mi e’ capitato di parlare con molta gente dei due schieramenti..io ero chiaramente antiberlusconiana, ma quasi tutta la mia famiglia ed i miei amici lo hanno votato..sapete qual’era il motivo che piu’ li spingeva a destra (che nemmeno e’ destra, e’ liberalismo all’americana.. la destra storica era un’altra cosa)??? Fatevi una grassa risata… la SICUREZZA.. avevano un’immagine della destra come di un’insieme di persone rette, oneste, con la testa sulle spalle (non come quelli di sinistra che o sono inguaribili utopisti o canaglie che comunque aiutano solo gli amici loro), garanti dell’ordine e della tranquillita’ per tutti gli onesti lavoratori-paganti tasse-cittadini italiani.. insomma PERICOLO IMMIGRAZIONE, pericolo microcriminalita’, aiuto, c’e’ bisogno di un governo vero, FORTE.. che ci dia tranquillita’, combatta il male etc.etc.

    Divertente vero???

    PS Le carogne stanno da ambo le parti e molti politici di destra sicuramente saranno come li immagina mio padre..ma Berlusconi…per favore…basta “una storia italiana”..sembrava il libro cuore..fermate questo pianeta, voglio scendere!!

  3. cara antonella ma vorrei sapere la cosidetta mafia ,con tutto questo tranbusto non e tutto il suo pane ,e cosa fa ‘ SI ABBUFFA? CIAO SANDRA

  4. Ve lo posso dure in quanto vivo all`estero.Il governo italiano non era mai stato preso in grande considerazione,ma ora ci stiamo coprendo di ridicolo.

    Non vi stupite che gente come Berlusconi sia riuscita a salire al potere,dopotutto in una nazione in cui gli spettatotri del Grande Fratello(Mo Dio che schifo)sono qualche milione,non aspettatevi molta intelligenza.

    Negli altri stati di solito si guarda ai programmi elettorali di qualche partito e non ai programi televisivi di quest`ultimi.

    Puo`non avere significato,ma ce l`ha.Ormai l`Italiano medio e`stufo dello schifo che c`e`in Italia ,quindi si rifugia in programmi televisivi per minorati mentali,credendo a tutto cio`che la televisione gli propina.

    Quindi era logico che va a votare qualcuno che gli da la possibilita`di rifugiarsi in un mondo del tutto immaginario.Il calcio ne e`anche un esempio.In nessun altro paese si spende tanto per dei giocatori di calcio,ma anche questo(il calcio)aiuta a non pensare,anon preoccuparsi di cose piu`importanti.

    Gente,i problemi non si risolvono da soli,o guardando dall`altra,sperando sempre che ci sia qualcuno che se ne occupi.Svegliatevi,guardate cose sta succedendo in Italia,e non preoccupatevi di cosa a fatto L`Inter o la Roma o la Juventus(a loro non puo`fregargliene di meno,hanno i conti all`estero).

    Vi ricordate cosa si fece nell`antica Roma per distrarre il popolo dai problemi di stato,si inventarono i giochi dei gladiatori(giochi!!!),in Italia ora non c`e`bisogno di inventare nulla,tanto ci sono abbastanza coglioni interessati di piu`alla propia squdra di calcio che al proprio paese.

  5. primo obiettivo raggiunto: citt‡ pi? sicure per tutti! specialmente per i genovesi. Mio Dio!

  6. il governo berlusconi Ë iniziato male , molto male anche per colpa di agenti esterni (g8, attentato a new york ) che ne hanno condizionato in negativo la politica fino a ora

    io penso perÚ che le elezioni non davano troppa scelta ai cittadini vista la confusione regnante nel centro-sinistra nonostante la presenza di rutelli

    in materia di immigrazione all’interno della casa delle libert‡ non c’Ë accordo , ognuno la pensa diversamente e alla fine chi ci va di mezzo sono come sempre i cittadini

    io spero (ma non credo )

    1 che il governo sia fatto lavorare in pace

    2 che si vari finalmente qualche legge buona in materia di lavoro e sicurezza e la nuova legge sull’immigrazione sulla carta non sembra (ho detto sembra ) cosÏ malvagia

    3 che se berlusconi non tiene fede alle sue promesse ( ricordate il contratto agli italiani ?)

    lasci la politica alla fine del suo mandato

    4 che finalmente questo governo renda le citt‡ pi? sicure perchË vi garantisco io che vivo in una grande citt‡ che qua la situazione sta diventando veramente seria

    SPERIAMO BENE MA IO NON HO TROPPA FIDUCIA

  7. io organizzo viaggi solo andata per la jamaica….

    la vedo come una soluzione per gli sviluppi che si stanno prendendo in questi ultimi mesi in Italia ma anche in tutto il mondo

    pi? siamo meglio Ë, se siete interessati…..

  8. miiiiiiiinchia! andiamo sul leggerino, eh? Pesante, questa email, ma coraggiosa!
    silvio

  9. Se Genova Ë stata trasformata in un campo di battaglia non Ë certo stata colpa di Berlusconi (anzi berlusconi senza maiuscola, non se lo merita) ad ognuno le proprie colpe.

  10. Mi stai dicendo che ognuno ha il governo che si merita ?? no, mi spiace ma non la penso come te, non so se siamo o meno un grande popolo, sono pi? propenso a ceredere che siamo un popolo “nella norma”, penso che un dato che dovrebbe far riflettere Ë sicuramente l’asetensionismo alle elezioni, sintomo di una forte disaffezione verso una classe dirigente a dir poco scarsa (lo so sono stato buono), non mi riferisco solo al berlusca nazionale (capire quanti processi ha in corso Ë impossibile) ma anche ad una sinistra troppo frazionata che non solo ha disatteso le aspettative una volta al governo, ma per le elezioni ha fatto proprio il gioco delle elezioni disunendosi e bisicciando come bimbi all’asilo.

    P.S. guardare sempre in TV le varie tribune elettorali dopo una giornata di lavoro mi sembra sia una punizione eccessiva.

  11. cito da kontrokultura

    LE RIFORME – – – Il Re dei ladri Silvio Berlusconi, in appena 150

    giorni di governo, Ë riuscito a fare 10 riforme davvero eccezionali.

    Eccole: 1) Ha abolito il falso in bilancio (questa riforma Ë

    utilissima se sei un ladro); 2) Ha abolito la tassa sulla successione

    (questa riforma Ë utilissima se sei un miliardario); 3) Ha messo a

    tacere il problema del conflitto di interessi (questa riforma Ë

    utilissima se sei Berlusconi); 4) Ha proposto di rendere illegale

    l’aborto (questa riforma Ë utilissima se sei una suora); 5) Ha

    introdotto il libero licenziamento (questa riforma Ë utilissima se

    sei un imprenditore); 6) Ha abolito la tassa sui beni di grande

    valore (questa riforma Ë utilissima se sei un miliardario); 7) Tutti

    i cortei devono essere autorizzati dal governo (questa riforma Ë

    utilissima se fai parte del governo); 8) La legge sulle rogatorie

    (questa riforma Ë utilissima se sei un imputato); 9) Ha tagliato le

    scorte ai giudici antimafia (questa riforma Ë utilissima se sei un

    killer della mafia); 10) Ha proposto di vietare l’ingresso in Italia

    ai musulmani (questa riforma Ë utilissima se sei un razzista).

    Carissimi lettori, quale sar‡ la prossima bellissima riforma del

    governo Berlusconi?

  12. Non vorrei apparire offensivo, ma tu credi alle CAZZATE (anzi, KAZZATE) che leggi su quel sito?

    A parte la prima (che e’ ahime’ vera), andiamo con ordine:

    2) abolita *sotto* i 350 milioni. Per Berlusconi 350 milioni sono come diecimila lire per me, quindi *non* e’ una cosa personale.

    3) aveva proposto *lui* una legge durante il governo ulivista precedente, che non e’ stata dibattuta per poterlo poi ricattare in campagna elettorale, oltre a rincoglionirci la gente come al solito.

    4) Cazzata bella e buona.

    5) Cazzata bella e buona.

    6) Cazzata bella e buona (ci vorrebbe il copia & incolla per controbatterle tutte).

    7) Tutti i cortei devono essere autorizzati dalla *magistratura*, cosi’ come e’ sempre stato

    8) Si, utilissima, specie se poi sei innocente.

    9) Parliamone.

    10) Aricazzata bella e buona, non sono arrivate proposte del genere dal Governo (perche’ altrimenti sarebbero state DLGS; sono state soltanto dichiarazioni, e neanche di Berlusconi).

    Non volevo intervenire in questo thread perche’ e’ incominciato con un articolo indegno, ma ti regalo (gratuitamente) un consiglio: lascialo perdere KontroKultura, spara tante belle cazzate pur di farti votare compagno.

  13. L’undicesimo comandamento recita “ama il prossimo tuo come te stesso”. Il dodicesimo “e’ sempre colpa di Berlusconi”.

    Poi menomale che i rincoglioniti sono quelli che lo votano… un simile dogmatismo non ce l’ha nemmeno il card. Biffy 🙂

    p.s. non mi riferisco a te, faccio satira su tanti altri 😉

  14. Kontrokultura.org non Ë un sito politico, la persona che l’ha mnesso su ha la mia pi? grande stima, perchË con tutto il lavoro che fa (e che non c’entra nulla con la politica) potrebbe starsene benissimo a casa a curarsi i propri interessi, ma dedica tempo, lavoro e spese a un sito che Ë vero che Ë di sinistra ma non vuole portare voti ai compagni, come dici tu, ma vuole semplicemente essere informativo. Dal suo punto di vista, cosÏ come faccio io su cesurati. Le critiche stanno sempre bene, per carit‡. I post sul mio sito sono un valido esempio.
    Antonella

  15. Non credere che non riconosca e apprezzi il valore del lavoro che tu e il webmaster di kontrokultura state facendo; ce ne fossero! Il problema e’ quando la faziosita’ e’ talmente manifesta da far ridere, o, per dirla con tue parole, “quando la bandiera rossa lessa il cervello”. Il compendio di cacchiate postate in quell’articolo sono tutt’altro che informative, si posizionano a meta’ tra la diffamazione a mezzo stampa, il Luogo Comune e la fiction 🙂

  16. Sono di accordo in quasi tutto

    Soltanto che il neutralismo della svizzera é acetato perché serviva e serve ai potenti di turno senza fare distinzione di razza, religione o provenienza dei soldi depositati nelle sue banche.

    “gli Italiani analfabeti ” Scusami gli italiano non siamo analfabeti. Se gli italiani fossero analfabeti avrebbero almeno una scusa come i soldati talebani o africani vari che siano. La grande maggioranza degli italiani se ne frega, vuole ignorare i fati già che gli ignoranti vivono felici (se sei nato in gabbia e non ai mai visto il mondo sei felice in tanto mangi tutti giorni)

    Gli italiani non sono analfabeti, sino che anno perduto la capacità di analisi. Come succede purtroppo nella classe media di tutti i paesi sviluppati. Credendo di essere liberi perché non abbiamo mai conosciuto la libertà.

    Enrico

  17. Carissimo..mi fa un certo effetto chiamare una persona “cinghiale mannaro”.. bhe, se vogliamo parlare di fiction che mi dici di “una storia italiana”, che gia’ dal titolo ricorda piu’ “dolce Remi'” che un opuscolo contenente un.. programma politico??

    Fai osservazioni spesso intelligenti, pero’ spiegami come giustifichi un tale insulto all’intelligenza?? Forse col non parlare il “politichense” (che brutta parola) ma il linguagggio di un popolo evidentemente non troppo scolarizzato??

    E la legge sulle rogatorie?? Io sono all’estero e lo chiedo con sincera curiosita’ perche’ le notizie piu’ che altro le leggo in Internet.. magari di fretta, forse ho capito male..:-)

  18. Carissimo..mi fa un certo effetto chiamare una persona “cinghiale mannaro”..

    Il problema e’ che mi consideri una persona, mentre in realta’ sono veramente un cinghiale mannaro 🙂

    Sulla questione de “una storia italiana”, in effetti mi ha fatto molto sorridere. Trattala, se vuoi, come una operazione di “marketing dell’immagine” che fa parte integrante di ogni campagna elettorale. Il programma politico della coalizione che ha vinto le elezioni comunque c’era; non era in quel libriccino, ma c’era.

    D’altro canto, non e’ che il centrosinistra non abbia combattuto una battaglia dell’immagine: semplicemente l’ha persa. Mi ricordo una vignetta – dell’immortale Vernacoliere – con un cartello elettorale di Berlusconi in cui c’e’ scritto “Dio e’ con me!” e, cinquanta metri piu’ in la’, un cartello elettorale di Rutelli con scritto “Si, ma viene anche a casa mia!”. Spero di averti reso l’idea…

    Le ultime elezioni sono state molto una battaglia di immagine, oltre che di programmi… e Berlusconi ha – da bravo dirigente di azienda – indovinato uno dei punti che lo differenziava da Rutelli: l’aver fatto qualcosa nella sua vita, a differenza di Rutelli 🙂

    Sulle rogatorie, la legge ha stabilito una procedura *rigida* e inderogabile per la introduzione di documenti finanziari in procedimenti penali, e a mio avviso e’ una legge corretta. I processi in tribunale sono una cosa delicata, e se i documenti che si portano non provengono da fonti certe, si rischia una falsificazione delle prove, dei risultati, delle indagini.

    Spero di aver chiarito il mio pensiero 🙂

  19. CosÏ come ogni Partito non Ë altro che la somma di interessi diffusi cosÏ ogni Governo, di qualsiasi colore politico, nel fare il ìsupremo bene del paeseî cerca sempre di fare gli affari propri.

    Se ci scandalizziamo di questo allora Ë meglio abbandonare la lettura di qualsiasi cronaca politica e abbandonare ogni libro che non sia di puro intrattenimento e rifugiarci tutti nella Casa del Grande Fratello.

    Mi fa schifo líipocrisia di molti politici (di destra, sinistra, sopra e sotto) che fanno finta di indignarsi cercando sempre nellíaltro il colpevole di tutte le malefatte e rassicurandoci che, in casa propria, tutto Ë pi? pulito.

    Un esempio di chi fa direttamente ancora campagna elettorale: Dopo Tangentopoli (dove tutti si erano ingrassati, compreso il PCI e líMSI), per una sola elezione, i Partiti hanno diminuito le uscite per le spese elettorali in quanto una legge prevedeva che ogni singolo finanziamento fosse registrato e che non si potesse superare una soia di spesa.

    Rispetto alle elezioni precedenti quindi pochi manifesti, pochi messaggi in video e sulla carta stampata e poche apparizioni a pagamento sulle TV private locali.

    Siccome nessuno ha poi controllato i bilanci dei candidati allíelezione successiva Ë tutto tornato come prima.

    Spese folli non documentate, aiuti che ritornavano ad essere accettati sottobanco, amici degli amici che coprivano le spese del candidato di turno.

    Ed ci si scandalizza perchÈ Berlusconi fa la legge sulle rogatorie oppure perchÈ ancora non ha risolto il conflitto di interessi???

    La legge sulle rogatorie (cosa che la Sinistra non dice) era ferma in parlamento da 3 anni.

    Il giorno della votazione incriminata (in cui tutti i Leader dellíUlivo abbaiavano al complotto, al colpo di mano, alla politica dittatoriale del Berlusca) forse tutti non sanno che:

     I Deputati presenti della Casa delle Libert‡ che hanno votato la legge erano solo 190; siccome i deputati dellíUlivo sono 250 circa allora pi? di 60 deputati dellíopposizione erano a spasso invece di fare opposizione.

     I Leader dei Partiti dellíopposizione erano assenti alla votazione (Dalema, Frassino, Rutelli, Bertinotti, Pecoraro Scanio, Mastella): esemplare lavoro da mostrare a chi li ha eletti!!!

    Se a questo aggiungiamo che il precedente Governo dellíUlivo, in 5 anni, ha a lungo polemizzato sul conflitto di interessi ma non Ë mai riuscito nemmeno a proporre una Legge tutto torna: se gli Alleati Europei non ci prendono sul serio hanno ragione.

    La nostra classe politica Ë composta in larghissima parte di politicanti di professione (siamo generosi, diciamo al 90%), di saltimbanco del nulla.

    Si faceva finta di meravigliarci della politica anni ë80 di nani e ballerine???

    Ma questi nani al confronto non sanno nemmeno ballare ma vorrebbero tutti essere ballerini al Moulin Rouge.

    Ma i politici vengono scelti dal popolo ed allora líequazione da fare Ë soltanto una: se tali politici sono il peggio che possiamo avere Ë semplicemente perchÈ il popolo Ë molto peggiore di quello che comunemente si crede.

    Quando una decina di anni fa venimmo declassati, economicamente, dalle AAA alle AA Biagi Enzo scrisse paragonando líItalia ad una squadra di calcio.

    Una squadra che dava anima e corpo, che si allenava, che cercava sempre di fare la sua figura migliore in serie A.

    Purtroppo i talenti erano soltanto da serie B per cui, ogni anno, la squadra rimaneva in serie A pi? per fortuna che per meriti.

    Biagi diceva che tutto il popolo italico era cosciente di essere di serie B, che nessuno si illudeva di poter competere con le altre grandi squadre di serie A (Inghilterra, Francia, Usa, Germania)Ö

    Biagi concludeva dicendo che il problema erano soltanto gli allenatori (politici): guidavano in A una squadra di BÖ Ma loro (gli allenatori/politici) non sarebbero stati capaci nemmeno di allenare una squadra di CÖ.

    Non mi sembra che la situazione sia di molto cambiata, anzi!

  20. il commento di Cinghiale e’ principalmente volgare (come la maggior parte degli esponenti di questa nostra destra americanista italiana)e manca di veri e chiari contenuti di contrattacco politico.

    quando una persona non ha tanti argomenti da proporre usa il torpiloquio,l’aggressivita’ e l’invettiva per zittire l’avversario.

    forse funziona! visto dove e’ arrivato Berlusconi e la sua banda!!!

    complimenti!

    grazie a voi tutto il mondo ci schifa, anche i vostri amati americani!!!!!!1

    nicole

  21. Non sto dicendo che gli Italiani si meritano questo governo,dico che se fossero piu`attenti si sceglierebbero di meglio(se ce ne e`).Tieni conto che con quello che e`successo negli ultimi 20 anni,se non fosse che il popolo italiano e`in un certo senso “duro”,l`Italia sarebbe gia`affondata in un mare di debiti.

    L Italiano riesce sempre a trovare un modo per riuscire ad andare avanti,purtroppo si fida troppo dei sogni propagandati ogni volta da qualche furbo.Noi siamo un popolo di sognatori,ed e`prprio per quel sogno che tutti siamo andati avanti,sempre tirando di piu`la cinghia,nella speranza di vedere quel sogno avverarsi.

    Siamo apprezzati in tutto il mondo in quanto artisti del buon gusto,ma in quanto politica facciamo ridere.

    Non per colpa nostra(o forse si)abbiamo un sistema elettorale e politico che fa`acqua da tutte le perti.Non che negli altri paesi vada molto meglio,ma rincuorarsi di non essere tanto male no ci portera`certo avanti.Bisogna avere il coraggio di rincominciare tutto da capo,ma proprio tutto.

    IL mio sogno e`un peese in cui la legge e`veloce e giusta,e che non si faccia influenzare dai potenti e dai soldi.

    Un paese in cui i referendum votati dal popolo(sovrano???) vengano attuati.

    Un paese in cui i politici facciano politica,e non giochino e bisticcino,come dici tu,per delle cazzate,e si danno cuore e anima,non per il denaro e il potere,ma per il proprio paese.

    Un paese dove i partiti non giochino al salto del fossoe cosi a discorrerne per delle ore.

    Quando i miei sogni comincieranno ad avverarsi allora tornero`per aiutare la mia terra a rinascere,ma fino ad allora me ne restero lontano perche`non voglio partecipare al suo suicidio.

    I HAVE A DREAM.

    p.s.:la televisione e`uno strumento eccezzionale,ti puo`insegnare tantissimo attraverso i documentari e ti puo`frullare il cervello.Tutto sta nel guardarla con sapienza.

  22. Sono d`accordo con te su quasi tutto.

    Il popolo italico puo`permettersi di giocare in serie A,(cristo,abbiamo costruito acquedotti quando altri costruivano ancora le case in paglia),deve solo crederci.

  23. Complimenti, hai dei bei sogni, complimenti anche al tuo spacciatore !! eheheheh, scherzo, ovvio; il problema lo dici tu stesso all’inizio, c’Ë “di meglio” ? non lo so, non mi sento assolutamente rappresentato dalla Berlusca-band, ma anche dall’altra parte…..non so.

    Un solo appunto, non condivido il fatto dei referendum, i quali vengono fatti solo quando il parlamento non funziona e non rispecchia il volere degli italiani; dato che siamo qui a sognare, tanto vale sognare per intero, non trovi ?

  24. VOI ??? chi in particolare ? ricordiamoci che ha governato fino a 5 mesi fa, e tutto quello che hanno fatto (o non fatto).

  25. Sono d`accordo.

    Loro(i politici) pero`non devono rappresentarti ma rispettarti,tu e tutti gli italiani.Solo allora si potra`vedere la possibilita`di avverare tanti bei sogni.

    p.s.:Grazie,non per niente e`il mio spacciatore.-:)))

  26. non devono solo rispettarmi, devono capire che sono LORO al NOSTRO SERVIZIO, non il contrario, non devono LORO imporre le LORO idee A NOI, ma il contrario, finchË nno torner‡ ad essere cosÏ…….sar‡ un gran casino

  27. Lo hai detto sara`un gran casino.Rincominciare tutto da capo non sara`facile ,anzi ci sara`da rompersi il culo,ma cio`che ne nascera`inorgoglira`i nostri figli.

  28. Destra *americanista*? A ME? Gesu’, se avessi dei capelli in testa, mi si sarebbero rizzati tutti 🙂

    Il commento era pesantemente sarcastico (e, se ogni tanto leggi quello che scrivo, ti sarai resa conto che e’ anche l’unico che scrivo su questi toni). Noto un po’ di parzialita’ da parte tua, prima di tutto nell’ascrivermi una parte politica e un orientamento che non sono miei (e senza dubbio i Luoghi Comuni ti hanno aiutato in questo) e in secondo luogo nel vedere le cose “a senso unico”. Mi spiego meglio.

    Non ti sei ribellata per la palese disinformazione nel messaggio a cui ho risposto, ne’ per la palese aggressivita’ nel fornire come dogmi risposte palesemente false a domande mai e mal poste; hai semplicemente criticato il mio scritto. Non sarai sicuramente una benpensante, ma mi dispiace che tu ti scandalizzi per una parolaccia, quando le forme di violenza sono ben altre, e tu non le vuoi vedere.

    Argomenti credo di averne sempre avuti, in tutti i miei scritti; condivisibili o meno, se vuoi, ma li ho sempre posti. E’ che quando si spara a zero come nel messaggio a cui ho risposto l’unica risposta possibile e’ “hai detto una cazzata”. Mi dispiace.

    Concludo con una nota aggressiva: Berlusconiano, filo-americano, aggressivo e turpiloquista lo vai a dire a qualcun altro 🙂

  29. Nel senso che secondo te ho detto delle cappellate, o nel senso che non mi sono espresso con chiarezza?

  30. Anche perche`e`una classica legge all`italiana,la si puo¥interpretare in molti modi.

  31. A proposito di scorte.

    A Milano cË un presidio,giorno e notte,di una pattuglia della Guardia di Finanza,che fa da portiere ad un Ricovero x Anziani di origine ebrea,in zona fiera. (Via Leone XIII).

    Dico che fanno da portiere xchË nessun terrorista si sognerebbe di attaccare un ospizio di ultraottantenni anche se ebrei.

    E questo presidio dura da anni.

  32. Poi quando il rubinetto l’ha posseduto una sola mano…

    Anch’io vivo all’estero, in un posto dove l’inventiva e la flessibilita’ non esistono sul vocabolario. Pero’ nelle persone, tutte, c’e’ una caratteristica che tanti italiani hanno scordato: si chiama in senso democratico “rispetto altrui”.

    Ce ne ancora in Italia?

  33. questo Ë un commento alla bertinotti alla agnoletto alla casarin, finchË ci saranno persone come voi al mondo ci saranno tanti bin Laden che si sentiranno moralmente appoggiati da questi pacifisti(antiberlusconiani) per professione, dico per professione perchË uno che invece di lavorare va in giro a spaccar vetrine o a dire no alla guerra…..o Ë un disokkupato o Ë un fannullone

    cari amici documentatevi riguardo ai testi di legge, non sentite solo quello che dice quel fallito di Rutelli o quel terrorista di Bertinotti

    un bacione Massud

  34. Anch’io leggo l’unico ed inimitabile Venacolo, fonte e modello per ogni testata a livello internazionale..he he!!

    pero’ la piu’ carina durante le elezioni era.. “scoperta eccezionale..c’e’ vita ner cervello di Rutelli..”

    comunque si’, hai reso l’idea..

  35. Come noi? come voi? Il Milan e l’Inter, la frutta che non ha piu’ sapore…

    Ma provare a rompere il ghiaccio anziche’ scivolarci sopra? paura di bagnarti? occhio che se non scavi non mangi caro Massud.

    Io lavoro ed e’ per questo che non devo protestare? Se vado in corteo e non spacco le vetrine allora non vale la mia presenza? O, se ci vado devo anche timbrare il cartellino giallo e spaccare tutto?

    Non credi che i colori siano piu’ di sette?

    Mi fa tristezza vedere le persone che, anatomicamente dotate di cervello hanno proprio il bisogno di fare parte di una banda. Mi sembrate i bambini delle elementari, poi arriva la maestra e zitti tutti.

  36. Lo sapevo! Quel Guido Pianteri e’ una maledizione!

    Questo individuo (che non conosco affatto) continua imperterrito a postare il suo “TG Berlusconi” sulla Bacheca di Kontrokultura , che e’ uno spazio aperto e senza censura.

    Il problema e’ che la sua pretesa satira antiberlusconiana non mi piace e non piace a nessuno dei collaboratori di KK: e’ sempliciotta, becera, spesso imprecisa e nemmeno troppo incisiva, ma soprattutto e’ PEDANTE!

    Io e altri amici abbiamo cercato di fargli capire che non gradiamo troppo i suoi interventi , soprattutto perche’ ci siamo accorti che molti (come hai fatto tu ) sono convinti che il Pianteri sia un collaboratore del sito e che quei messaggi siano approvati e condivisi da me e dagli altri collaboratori. NON E’ COSI’!

    Chiarisco una volta per tutte che i messaggi che trovate in Bacheca non possono in alcun modo rappresentare ne’ le opinioni ne’ lo stile di http://www.kontrokultura.org: la Bacheca e’ solo un forum, uno spazio libero dove chiunque puo’ esprimersi.

    Ti prego di giudicarci solo partendo dagli articoli che trovi in homepage e nell’archivio e al massimo dai quei pochi messaggi della bacheca che scegliamo e linkiamo nello spazio “dalla bacheca” in homepage.

    Per il resto da quando un sito e’ responsabile del contenuto dei messaggi che vengono postati in un forum libero e aperto a tutti?

    Non e’ che percaso hai qualche pregiudizio nei nostri confronti , magari per via delle K nel titolo?

    Paolox , webmaster di http://www.kontrokultura.org

    p.s. – quando diedi il nome al sito le “K” nel titolo decisi di usarle esclusivamente per parafrasare Kataweb (abbreviazione KW , noi KK…) , pero’ mi sa che nessuno l’ha mai capito . 🙁

  37. Questo ri-e’ un Luogo Comune; perche’ deve essere una “legge all’italiana” che si puo’ “interpretare in molti modi”? Diavolone, vivi all’ESTERO e ti prendi la briga di leggere i testi legislativi italiani, oppure e’ una legge del menga a priori?

    Nella prima ipotesi mi piacerebbe dibattere i punti che ritieni non validi, nella seconda no 🙂

  38. ok, ho grugnito con un po’ troppo vigore 🙂 pregiudizi no, non credo… voglio dire, sto combattendo una battaglia contro i mulini a vento (oppure contro i Luoghi Comuni, ma e’ la stessa cosa 🙂 ) e sarebbe un dramma se ne avessi io a mia volta 🙂 le “k” mi danno fastidio piu’ che altro perche’ adoro la lingua italiana, e tutti kuelli ke scrivono kosi’ mi danno ai nervi, ma non nel caso del titolo di un sito 🙂

    Ti prometto che prima del GSS (Glorioso Servizio allo Stato… ahime’, parto militare) daro’ una lettura piu’ approfondita a quello che tu ritieni rappresentativo del sito, cosi’ mi faccio una idea di quello che per te rappresenta… insomma, del suo “spirito”.

    Sulla responsabilita’: non sono un esperto dei codicilli applicati all’editoria, sono un informatico e piu’ in la’ del contesto legale della mia professione non vado: pero’ se trovate un individuo piccoso (italiano: “cagacazzi”) puo’ darsi che per un articolo del genere rompa i cosiddetti anche per via legale. Naturalmente dubito che Berlusconi ingaggi battaglia legale con kontrokultura.org, ma qualcun altro potrebbe farlo…

    Pace? 😉

  39. Dunque, premetto che sono assolutamente contrario al Berlusca. Lo sono ideologicamente, ma lo sono anche praticamente, cioe’ riconosco nel berlusca un modello di politica alla “piazzista” che disonora anche il piu’ disonorevole dei politici. Sono comunque prudente. Sono convinto infatti che anche a destra vi siano “singoli” e ben delimitati personaggi che, per quanto a destra, non sono persone da buttar via. Si tratta di casi abbastanza rari, vero… pero’ non e’ che a sinistra sia tutto un paradiso e lo tengo ben presente!

    Sta di fatto che, a meno che non siano evidenziabili brogli elettorali, il berlusca e’ stato votato. Siamo in democrazia, quindi ha tutto il diritto di fare quel che vuole. Purtroppo, dico io.

    Solo andando a giudicare il suo operato mediatico identificando una pressante “circonvenzione di incapace” (l’intero paese) e’ possibile definire come “illegalmente acquisito” il potere sancito dalla maggioranza degli elettori.

    Per il resto, se nulla di grave nella conduzione delle elezioni emerge, purtroppo berlusca ha il potere e nessuno puo’ andare a toglierlo.

    Se e’ stato democraticamente eletto, ha democraticamente il diritto di fare e disfare come meglio crede, sempre mantenendo il consenso elettorare naturalmente.

    Quindi tutte le schifezze di cui si parla, sono, alla fine, la volonta’ della maggioranza del popolo italiano. Questo e’ quanto. Ogni altra considerazione e’ purtroppo solo inutile speculazione mentale. Se vogliamo fare qualche paragone in merito alla “volonta’ popolare”, magari forzato, ricordiamoci che e’ stata la volonta’ popolare a sancire il potere di alcuni putribondi figuri e non solo un atto di forza di singoli dementi per raggiungere il potere senza alcun appoggio. Infatti, gente come Hitler e Milosevic hanno avuto dietro di loro un popolo che, per convenienza, delirio, passivita’ o quant’altro, hanno promosso e avallato il potere di queste persone. Il resto non ha grande importanza e rischierebbe di dare un valore maggiore di quello reale a questi personaggi.

    Chiunque di noi si svegliasse una mattina e, idealismi alla mano, si mettesse per strada a predicare le proprie convinzioni e a tentare di trascinare folle oceaniche, si troverebbe con un pugno di mosche e, probabilmente, di lui si preoccuperebbe la locale ASL per un “trattamento sanitario obbligatorio”… Solo nel momento in cui uno conduce una politica che promette interessi concreti per la maggior parte degli elettori, riesce a fare breccia e ad ottenere il consenso.

    Vista da questo punto, anche la democrazia in se’ non e’ esente da problemini e problemoni. La questione secondo me e’ risolvibile solo sul piano morale, sulla capacita’ di chi prende il potere di non fare cose immorali o dettate solo da specifici interessi personali.

    La democrazia senza la morale e’ una scatola vuota e insulsa, un modo per dare un potere privo di alcun controllo, un potere che si basa sul consenso popolare fine a se stesso. Se la maggioranza degli elettori e’ per la pena di morte, allora per democrazia si va alla pena di morte. Se la maggior parte degli elettori e’ favorevole alla mafia, allora ci troveremmo nella paradossale situazione di avere una legalizzazione della mafia. Le tasse (cioe’ la linfa vitale dello stato) sono pesanti da pagare? Per scelta popolare si tolgono! Poi magari tutto va a rotoli, ma intanto, per un periodo, il popolo ha la sensazione di qualcuno che e’ attento ai suoi problemi e che opera secondo le proprie necessita’. Ma e’ questo che vogliamo dalla democrazia?

    Pensiamo un momento alla Colombia. Li’ la droga, come in altre parti del mondo, e’ in pratica l’unica forma di produzione che crea effettivamente un reddito e una possibilita’ di vivere (o almeno di sopravvivere). Proviamo ad ipotizzare cosa succederebbe se un leader politico colombiano cavalcasse questo cavallo di battaglia (“lavoro e pane per tutti grazie alla droga”). Noi saremmo inondati di droga ma la colombia avrebbe democraticamente deciso in questo senso. Nessuno all’interno della colombia potrebbe dire nulla, la democrazia e’ sacra!

    Anche un intervento dall’esterno sarebbe comunque discutibile e sarebbe vissuto come un atto di forza di paesi stranieri contro una democrazia sovrana!

    Forse quindi c’e’ qualcosa che non quadra nel concetto di democrazia. Ed e’ in questa “squadratura” che persone come il berlusca si insinuano, operano, prosperano. Poi magari alla lunga fanno una brutta fine, ma solo dopo aver prodotto disastri immensi nelle nazioni in cui operano.

    La storia insegna, purtroppo!

    Meditate gente, meditate!

  40. Per quanto tu possa sprecarti in dialettica di giusto non giusto, la sensazione che si stiano facendo dei passi indietro (chiari e limpidi verso il governo di 20 anni fa) Ë molto forte. Certo tu reputi la “sensazione” una cosa soggettiva, preferisci la logica, ma quale: la logica dell’apparenza? PerchË Ë solo un fatto di esteriorit‡ l’immagine elettorale. Allora quale: la logica dei diritti? Certo: lo schieramento al potere dovrebbe riflettere i desideri della maggioranza… Mi pare che qui il governo si stia facendo dei gran c…i suoi purtroppo. La sinistra? Sono dei pagliacci e si stanno comportando da tali: Ë certo. Ma ciÚ non esula dal capire quando qualcun’altro si sta facendo scontatamente gli affari suoi (dicesi pararsi il culo per non venire indagati di nuovo)… La bandiera rossa lessa il cervello? Non mi pare che il fanatismo sia prerogativa unica dei comunisti, ne tantomento possiamo accusargli tutti mali del mondo, no? Probabilemnte nell’ex URSS, Cina, Cambogia ne ha lessati pure.. In Italia li lessÚ qualcos’altro e ciÚ che lessa tuttora il cervello Ë il mito del facile guadagno (cosa che proprio in Italia non puÚ accadere…)

    e il credersi furbi…

  41. Il problema Ë che la coscienza del popolo Italiano in quanto tale Ë una cosa solo televisiva.

    Se si attraversa la nostra nazione dal nord al sud ci rendiamo conto che ci sono realt‡ da “isola felice” quanto realt‡ “feudali” dove il cittadino non si sente per nulla tutelato.

    Mi sta bene un governo che promette di appianare le differenza da Nord a Sud, ma finchË tali differenze non saranno risolte saremo solo la vecchia italia “comunale” di inzio ‘400.

    E’ non Ë una cazzata o un urlare al vento: come si puo’ pretendere che una persona che vive con 15 discariche abusive nel raggio di 10 km possa sentirsi cittadino di una Nazione di serie “A”, quando neanche l’amministrazione comunale lo rappresenta? Come puÚ una intera provincia con 2 ore di acqua garantite al giorno per l’agricoltura, avere un qualsivoglia sviluppo economico? Certo Ë anche senso civico del singolo… ma queste cose c’erano anche al nord una volta…

    Gli anni di piombo in Italia sono serviti anche per diemnticarsi e “papparsi” la cassa del mezzogiorno.

    Ora ci sono nazioni della CEE che si domandano: ma l’Italia che cosa aspetta ad appianare queste differenze? PerchË dobbiamo pagare noi (nazioni della CEE) gli stanziamenti per il mezzogiorno italiano?

    Io ho trovato pi? analogie tra “Nord Italia” e “Olanda” che tra “Nord Italia” e “Sud Italia”.

    E questo Ë drammatico: drammatico che non si sappia, che si continui a fare gli indifferenti e a sorridere con dei problemi che in altre nazioni sarebbero gi‡ sfociati in guerre civili…

  42. No, non mi preoccupo, ci sono diverse sentenze che confermano che l’intestatario e il gestore di un sito internet non sono responsabili di cio’ che viene scritto su un forum libero presente sul sito.

    Al massimo possono obbligare il provider che fornisce l’hosting a comunicare l’indirizzo IP dell’utente che ha postato il messaggio incriminato.

    Detto questo comunque ho notato che Kontrokultura e’ apprezzato da gente di tutti gli orientamenti politici, in questi giorni per esempio e’ stato segnalato in un box di “siti da non perdere” sul portale Jumpy , di proprieta’ fininvest.

  43. Churchill diceva che la Democrazia era certamente la peggiore forma di Governo, eccezion fatta

    per tutte le altreÖ

    Quindi se il Berlusca ha vinto alla grande onore al vincitore ma Ë idiota colui che oggi non fa pi? politica ma fa altrettanto il piazzista.

    Con líunica differenza che il Berlusca Ë un mago e riuscirebbe anche a vendere un auto straniera senza motore, portiere e sedili (facendola ovviamente passare per un auto di ìlussoî costruita in Italia) mentre i vari rivenditori di paccottaglie come Rutelli, Mastella e Bertinotti son soltanto degli apprendisti, tra líaltro molto scarsi.

    Il popolo era (forse una volta) composto da molti fuoriclasse che fecero fatto ìfuroreî quando líItalia era una nazione a pieno titolo in A.

    Oggi la maggioranza della popolazione potrebbe soltanto fare il ìfuriereî in serie B ed i pochi fuoriclasse italici, che ancora restano in circolazione, sono anni che ormai militano nei campionati stranieri e vengono in Italia soltanto per le vacanze.

    E quelli che ancora noi vogliamo credere che siano fuoriclasse che giocano in casa sono stati per anni riempiti di anabolizzanti, steroidi e pasticchine varie (= aiuto dello Stato) che forse (un tempo molto lontano) erano fuoriclasse ma che oggi, senza gli ìaiutiî, finirebbero direttamente in tribuna a guardar la partita perchÈ anche la panchina per loro sarebbe troppo.

    Come dicevo sono gli allenatori, di questa onesta squadra di operai, che sono di un categoria ancora inferiore/infima a quella dove noi dovremmo giocare se non fossimo fortunati ancora di militare in serie A.

    Non a caso, a livello internazionale, in pochi ci prendono sul serio: di solito quelle nazioni che hanno in casa dei giocatori che, anche da noi, farebbero soltanto i raccattapalle e i cui allenatori da noi verrebbero riconvertiti allíippica.

    Non scambiamo la furberia (da tre palle e un soldo) di alcuni nostri giocatori (che segnano con la mano o fanno finta di ricevere un fallo inesistente) con líintelligenza.

    Non scambiamo la onesta fatica dei tantissimi gregari (dai piedi di piombo, ma che ogni tanto segnano) che macinano chilometri ogni giorno con líintraprendenza imprenditoriale che ormai sta scomparendo.

    Non facciamo finta di non vedere che spesso i bellissimi goal che riusciamo a segnare sono viziati da madornali fuorigioco ed abbiamo dalla nostra guardalinee miopi e qualche arbitro internazionale corrotto (vedasi i conti per entrare in Europa che erano stati artificialmente corretti).

    Certo tutta la squadra Italia Ë ancora pronta a scendere in campo ed a sputare líanima per vincere il torneo (come ha gi‡ fatto tante volte in passato) ma stavolta probabilmente S. Gennaro non verr‡ a tirarci fuori dai guai e gli allenatori rischiano di fare tutti i cambi sbagliatiÖ

    Sarebbe bellissimo che noi giocatori/azionisti di questa onesta squadra si possa, un giorno non lontano, far rescindere i contatti (senza pagare elevate penali, visto che fino ad oggi le penali le abbiamo gi‡ pagate fin troppe!!!) dei troppi allenatori/venditori di paccottaglia e riconvertire questi allenatori di serie C ad un lavoro costruttivo: molti hanno spalle larghe, una zappa e via a faticare sui campi!!!

  44. Per risponderti sul perchË de “Una storia italiana” sono costretto ad allargare, un po’, il discorso.

    1) Berlusconi non fa politica! Fa marketing.

    2) Berlusconi non fa politica! Fa i suoi affari!

    Se leghi questi due concetti e li usi come fitro per analizzare l’indirizzo, il “target” dei vari strumenti mediatici in suo possesso potrai avere una visione chiara della “strategia” berlusconiana.

    -Canale5/TG5

    Rivolto ad un pubblico di cultura medio alta, abbastanza liberale e variamente politicizzato.

    -Italia1/Studio Aperto

    Rivolto ad un pubblico giovanile e giovanilista, soglia bassa di politica urlata ma ricchissimo di messaggi politici “subliminali”.

    -Rete4/TG4

    Rivolto alle figure classiche della casalinga e del pensionato; basso livello culturale, bassissimo livello di rilettura analitica dei messaggi.

    E, molto importante, unico strumento/veicolo di informazione di cui, il “target” dispone.

    Come strumento di propaganda polulista e demagocica, “Una storia italiana” e, probabilmente, la “summa”, la “sintesi” di questa strategia a 360?.

    Berlusconi, insomma, DEVE piacere a tutti.

    (Presidente: operaio, casalinga, contadino, artigiano, commerciante, etc….ricordate?)

  45. Concordo! Un’unica cosa… riguarda il lavoro “costruttivo”, le spalle larghe e la zappa…

    Spalle larghe non ne hanno…. un lavoro costruttivo, per essere compiuto, ha almeno bisogno di due cose, umilta’ e intelligenza….

    Difficile trovarla in costoro!

  46. OkÖPropongo allora di dare una pala per spalare solo la neve a tutti i nostri allenatori piazzisti di chincaglieria Ö.

    La neve e non altro perchÈ gi‡ spalare il letame Ë uníoperazione che ci necessita di molta umilt‡ ed intelligenza e credo/ritengo che pochissimi (facciamo il 7%, ma forse esagero) tra tutti i nostri allenatori ne abbiano :-)))))))

Comments are closed.