Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

stop Magolfa 2000

ÖE LA GUERRA CONTINUA IN NOME DEL PROFITTO!
E’ cominciata la guerra, l’ennesima guerra.
Nemmeno un anno e mezzo Ë passato dalla fine della guerra dei Balcani, di cui tutti conosciamo le tragiche conseguenze e l’attuale situazione.
Una guerra “umanitaria”per portare pace e libert‡.Una guerra fatta di bombe su case, ospedali, fabbriche, scuoleÖche ha portato solo morte, disoccupazione e miseria,ma che soprattutto ha portato un maggior controllo e arricchimento degli Stati Uniti d’America e dei paesi allineati,Italia compresa.
Un controllo militare su un territorio che Ë una grossa porta verso l’Occidente, passaggio per ogni tipo di traffico (ARMI, DROGA, ESSERI UMANI..).
Ora tocca all’Afghanistan, un paese che da oltre 10 anni vive nel pi? completo silenzio e che negli ultimi 4 anni Ë governato da un regime integralista islamico, i cosÏ detti studenti del Corano, i Talebani, che ha contribuito con restrizioni a peggiorare la situazione del paese.
Sono un gruppo di fanatici finanziati e addestrati dagli U.S.A. per combattere l’allora Unione Sovietica.E’ un territorio che possiede molte tra le pi? grosse piantagioni da oppio, ma soprattutto Ë una terra sulla quale dovrebbero costruire gli oleodotti per la fornitura petrolifera.
In ogni guerra gli Stati Uniti d’America sono sempre presenti, e il loro obbiettivo Ë il controllo sul territorio e sulle ricchezze, perchÈ senza guerre l’economia statunitense crollerebbe. Il governo sapeva dell’attacco alle torri gemelle, informati dai servizi segreti israeliani. Infatti nel giorno della strage mancavano 4000 impiegati ebrei americani e israeliani che lavoravano nelle torri. Sapevano ed hanno taciuto, perchÈ i titoli di borsa negli ultimi tempi cadevano sempre pi? gi?, e quale miglior mercato se non quello delle armi per una ripresa a wall street?
Azione utile anche a Israele nel conflitto con il popolo palestinese, per accellerare la macchina repressiva nei territori occupati.
Questa guerra, come tutte le guerre Ë la guerra dei padroni, che mira all’arricchimento di una classe su un’altra.
Anche in questa occasione il capitalismo si sta scontrando al suo interno; quello occidentale contro quello arabo per il controllo sui giacimenti petroliferi.
Anche il governo turco (contrariamente al suo popolo) ha dato il proprio esercito a disposizione nel conflitto contro i ‘terroristi’ per spazzare il PKK e il Popolo Kurdo che lotta da anni per la propria indipendenza e liberazione, difendendosi dalle oppressioni e saccheggi del governo turco.
I popoli che subiscono sono costretti a vivere nella miseria.
Sono 10 anni che cadono bombe sulla popolazione irachena, da molti di pi? su quella palestinese e tutti tacciono.
Ma gli effetti di questa guerra colpiscono anche i popoli occidentali attraverso lo sperpero di migliaia di miliardi in spese militari, soldi che quando servono per strutture e servizi pubblici non sono MAI abbastanza.
Guerre che mirano come sempre all’arricchimento di pochi a scapito di tanti.Guerre che quotidianamente l’occidente subir‡; invece di utilizzare i caccia da combattimento utilizzeranno ‘armi intelligenti’.
Privatizzazione di tutti i servizi pubblici, maggiore precarizzazione del lavoro, mercificazione della socialit‡.
Chi si ribella a tutto questo viene picchiato, sparato, minacciato, sfrattato, licenziato, arrestatoÖ..
Gli arresti dei 17 compagni, le minacce, l’omicidio di Carlo,i nuovi arresti del 12 settembre, le 70 perquisizioni, gli sgomberi e le demolizioni, sono le azioni concertate con il governo Statunitense per abbattere il ‘terrorismo’, ossia per fr tacere quel movimento di opposizione al capitale e al nuovo imperialismo che sta facendosi cosÏ tanto sentire nel mondo.
Anche questa Ë guerra con la quale tutti i giorni bisogna confrontarsi.
Un modo per dire NO Ë lottare quotidianamente nei propri territori, per riaffermare che l’essere umano non Ë un oggetto da usare e gettare a seconda della convenienza.
E fino a quando i popoli oppressi del mondo non prenderanno coscienza di essere una classe, non ci sar‡ mai vera pace.
IL CAPITALISMO NON SI RIFIRMA, SI ABBATTE!!!
NON CI CANCELLERETE MAI!

Gli sgomberati di Golaest

Commenti Facebook