Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Aridatece Lucio Manisco

di Mimmo Lombezzi

La televisione che non c’è

Sabato notte mi è apparso Mc Luhan.

Mi ha detto “Lombezzi ho fondato “Tele free Italy”, prima tv italiana indipendente finanziata con l’8 per 1000. Se ti offro la possibilita’ di fare uno speciale sulla prossima guerra che faresti??”

Gli ho risposto “Mac (ci diamo del tu), farei uno speciale intitolato “armiamoci e partite!”, dedicato a tutti i popoli spinti alla rivolta e poi ‘mollati’ dalla Cia.

I Kurdi, i Tibetani che cercarono di resistere all’invasione cinese, gli Afghani dati in pasto a Bin Laden quando era considerato un “freedom fighter” etc. etc.

Insomma uno speciale dedicato a chi viene fatto fesso.

Vedi, Mac (continuiamo a darci del tu) di fronte all’orgia di retorica e di ‘disinformazia’ Pentagonale che ci attende, comincio ad aver nostalgia della rubrica di Lucio Manisco all’epoca della guerra del Golfo.

Un autentico ‘controcorrente’, un Forattini tv, che ci raccontava l’altra America, l’America del dissenso e dei pacifisti.

Da vecchio interventista ero in totale disaccordo con loro, come lo fui all’epoca della guerra in Bosnia (solo l’intervento armato salvò Sarajevo!), ma come spettatore esigevo che venisse raccontato anche questo aspetto.

Adesso invece ci aspettano solo una serie infinita di alzabandiera.

E’ significativo che nessuno degli speciali sull’11 settembre abbia dedicato una sola parola ai 4000 morti civili della guerra in Afghanistan (contati con pervicacia da Robert Fisk).

Disturbavano la celebrazione eppure erano anche loro vittime dell’11 settembre”.

Mc Luhan è rimasto perplesso, poi mi ha detto “ma allora dillo che sei comunista…insomma bastardo dentro!”

Commenti Facebook

4 thoughts on “Aridatece Lucio Manisco

  1. lucio manisco era una ridicola macchieta di comunista sfigato
    una merdina insomma

  2. Non si capisce bene se il confronto tra l`11 Settembre e le vittime di guerra in Afganistan rappresenti una forma di cinismo cosciente, accidentale o un rifiuto all`analisi.
    Non mi pare assurdo considerare l`Afganistan una conseguenza dell`11 Settembre. Ma certo dimenticavo! Il potere mente sempre!
    Allora quale era l`obbiettivo?
    Una lobby giudea in combutta con la CIA, rintraccia qualche imbecille arabeggiante che convince a suicidarsi per giustificare operazioni tipo Afganistan per l`appunto!
    Questa e` una tesi pare diffusa in Italia e a Damasco si intende!!

    Naturalmente gli Americani smontano una catena montagnosa massacrano intenzionalmente 4000 civili e poi iniziano a fare cosa? A pompare petrolio?A estrarre diamanti?A fregarsi il plutonio?
    Ma in Afganistan non c`e` nulla,assolutamente nulla,tranne pietre su pietre su pietre.
    Ma Osama Bin Laden c`era? Pare di si e non da solo.
    Quanto era importante accopparlo? Moltissimo, perche` la combinazione denaro-fanatismo porta un gruppo di decerebrati a fare saltare in aria un po` di tutto e ovunque.Il che significa che un giorno anche degli Italiani finiranno probabilmente a pezzettoni nei sacchi di plastica.(E` solo questione di tempo)
    Allora lo bombardiamo l`Afganistan? Entriamo con i Rangers e la Folgore a Bagdad? Non so ditemi voi!
    Insomma,sul piano internazionale non possiamo fare la guerra perche` muoiono i civili o perche` e` moralmente errato.Sul piano interno non possiamo rimpatriare nessuno perche si tratta sempre di un diseredato di paesi spremuti dalle multinazionali e guai a chi lo tocca.Non possiamo neanche essere troppo fiscali su chi entra nel paese perche altrimenti i finanzieri vengono descritti come agenti della Gestapo e la nazione si trasforma in un lager berlusconiano.
    Negoziare non possiamo perche alla chiara e netta richiesta di islamizzazione coercitiva cosa cazzo possiamo rispondere? Allah Akbar?
    Il punto di vista di molti e sopratutto dei veterosinistrorsi,cambiera`alle prime atrocita`inflitte all`Italia.
    Oppure no? Non mi meraviglierei se cosi` non fosse,ne ho vista io di coerenza a denti stretti!
    Ho visto anche gli Islamici e vi prego di credermi, molto da vicino e a casa loro.Non ero in vacanza, cosi` come non lo sono oggi mentre vi scrivo da molto lontano. Sarebbero padroni duri e la fantascienza si e` trasformata troppe volte in realta` contemporanea per escluderla.
    Un miliardo e trecento milioni di Islamici con una Jihad che nessun fedele ha la scelta religiosa di respingere e moltissimo denaro.
    Qualcuno dice che la stima ottimistica circa la percentuale di potenziali Kamikaze e` dell`1%. Dimezzatela e…benvenuti all`Inferno!

    Kuoreditenebra

  3. Non vedo perchè ogni volta si debbano fare polemiche gratuite, i morti sono morti e vanno rispettati comunque, tanto più quando sono vittime innocenti, i terroristi sono terroristi e vanno condannati.
    Viva i paesi liberi dove si possono esprimere le proprie opinioni, poi pensatela come vorrete ma se per voi i morti sono tutti uguali, allora andate al cimitero a pinagere sulla tomba di uno sconosciuto.

Comments are closed.