Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Notizie di Ferragosto

“Chi viene in Italia -ha detto il leghista Ce’- deve innanzitutto
adeguarsi alla cultura ed al clima che trova. Se queste persone vogliono i
datteri in Italia, devono lasciar crescere gli abeti alla Mecca”.
Nota. Si dira’: non in tutta Italia crescono gli abeti. E neanche ci sono
solo i cattolici, ma chi glielo spiega a quelli che vogliono le cattedrali
ovunque?

Il papa ha chiesto ai fedeli di pregare per la pioggia. Non e’ piovuto. Non
e’ stato abbastanza furbo. Doveva guardare le previsioni del tempo e dire:
giovedi’, verso le sei – sei e mezzo, pregate per la pioggia. E dopo un
temporale dire “infedeli… prrrrrr”. Oppure gli hanno dato le previsioni
del tempo del tg4.

L’organizzazione terroristica Al Qaida ha fatto nuove minacce. Stavolta e’
toccato agli Usa e all’Australia. Per il mese prossimo i bookmakers danno la
Svizzera favorita (1:3), seguita dal Cile (1:5) e dall’accoppiata
Belgio-Lussemburgo (1:6)

Berlusconi se l’e’ ripresa con i giudici. Vuole costruire una commissione di
politici che giudichino i giudici per il modo con cui questi giudicano i
politici. A questo punto i magistrati del Csm hanno giudicato negativamente
che i politici giudichino i giudici che hanno giudicato i politici. Dopo
questa affermazione alcuni politici hanno giudicato i giudici che… (si
puo’ andare avanti all’infinito. Un pasticcere di Pavia detiene il record.
E’ arrivato al 115mo giudizio dei giudici sui politici che giudicano i
giudici su come hanno giudicato i politici. Non esiste niente del tipo:
golden gol, rigori, monetina?)

buone vacanze

Commenti Facebook

76 thoughts on “Notizie di Ferragosto

  1. Farmaci ai Paesi poveri, il Wto sospende l’accordo

    Il comitato sulla proprietà intellettuale aveva approvato, a Ginevra, un progetto per facilitare l’accesso ai farmaci dei Paesi poveri. Ma il Comitato generale frena: “non c’è accordo”.

    GINEVRA – Facilitare l’accesso ai farmaci per i Paesi poveri privi di industria farmaceutica. E’ quanto prevede l’intesa raggiunta a Ginevra dal comitato sulla proprietà intellettuale del Wto. Un accordo che, a sorpresa, è stato però respinto dal Consiglio generale dell’Organizzazione mondiale del commercio. Il programma, che doveva essere ratificato e quindi formalmente approvato in nottata, necessita ora ulteriori consultazioni da parte dei 146 Paesi membri.

    “Non c’è accordo”, ha dichiarato un portavoce del Wto. Se approvato, il programma prevedrebbe l’applicazione della Dichiarazione di Doha, approvata dal Wto nel 2001, che stabilì la priorità della dalute pubblica rispetto ai diritti di proprietà intellettuale. L’obiettivo è quello di facilitare l’acceso ai farmaci salvavita per combattere malattie come l’Aids, la tubercolosi e la malaria.

    Uno dei due documenti sottoposti al Wto allieva le regole di proprietà intellettuale: si consente così ai Paesi poveri senza capacità di produrre farmaci di importare medicinali generici. Il secondo documento, voluto da Washington, elenca alcune misure volte a lottare contro eventuali abusi. Il testo precisa che l’intesa dovrà essere usata a scopi umanitari e non commerciali. Un meccanismo di controllo è previsto per evitare che tali farmaci a buon mercato destinati ai poveri siano reimportati nei paesi ricchi. Il testo elenca una lista di Paesi industrializzati che si sono impegnati a non ricorrere alle deroghe previste dall’accordo

    (29 AGOSTO 2003, ORE 7:56)

  2. 26 agosto 2003 Life in Palestine

    Ciao a tutti miei cari,

    vorrei condividere con voi quanto sto facendo ora, vi voglio bene!

    23 agosto 2003

    ieri mattina alle 4 nel villaggio di Rameen, a circa mezz’ora di

    macchina da Tulkarem, una casa è stata demolita dagli esplosivi

    dell’Israeli Force. Tre di noi dell’Ism sono andati a fare visita

    alla famiglia e hanno documentato quanto è successo.La casa è stata

    totalmente devastata, e anche le case vicine hanno subito danni alle

    finestre ed ai soffitti a causa dell’esplosione.Il figlio della

    famiglia era via da casa da 4 anni , era ricercato perché Israele

    sosteneva che fosse collegato a qualche tipo di attività

    terroristica, per questo motivo si è nascosto per alcuni anni e due

    anni fa la sua famiglia ha sentito che era stato arrestato.Pensano

    che la loro casa sia diventata un bersaglio per vendicare l’attacco

    suicida che ha avuto luogo la scorsa settimana a Gerusalemme.La

    famiglia adesso non ha più una casa .Ho camminato tra le rovine

    della casa , c’era ancora una piccola parte del pavimento , la

    famiglia aveva messo tutte le coperte e i cuscini su questo piccolo

    pezzo rimanente per dormirci. La sicurezza/il riparo/ la normalità

    sono stati completamente stravolti, sono stati concessi loro solo

    dieci minuti di preavviso per lasciare la casa, non abbastanza per

    portare fuori le loro cose , così tutto ciò che appartiene loro è

    sparso tra le macerie, tazze da caffè, fogli di compiti dei

    bambini. Quello che una volta era un bel giardino ora è schiacciato

    da grossi pezzi di cemento-piante di pomodori sono state ridotte in

    pezzi lasciando i pomodori non colti sul pavimento per non essere

    mai mangiati.Sono riuscita a tirar via da sotto un pezzo di muro

    una piccola pianta di limoni, ciò che ne è rimasto schiacciato

    continua a sprigionare il profumo più dolce nell’aria polverosa e

    mortifera. Dopo aver ascoltato la storia della famiglia siamo scesi

    un po’ lungo la strada per bere del caffè arabo con il sindaco del

    paese e con alcuni dei vicini.Da questa casa abbiamo potuto vedere

    le luci dell’insediamento israeliano sulla collina vicina .E’ stata

    rubato terreno , molto del quale agricolo, a quattro villaggi per

    costruire questo insediamento. A causa della protezione militare

    dell’insediamento , i contadini non possono andare nelle loro terre

    per raccogliere le loro olive e mandorle da alberi che

    appartenevano alle loro famiglie da generazioni.Ogni anno assistano

    alla putrefazione della loro produzione mentre combattono per far sì

    che le loro famiglie abbiano da mangiare a sufficienza.A volte

    vedono i coloni dare fuoco ai loro alberi per far posto alla

    costruzione di altre case di coloni.

    La scorsa notte 4 di noi sono andati al campo rifugiati di Tulkarem

    per parlare con le famiglie dei bambini cui è stato sparato l’altro

    giorno.Siamo andati prima dalle madre del ragazzino di 15

    anni ,Ziad, che è stato ucciso.Lei e forse altre 20 donne parenti e

    amiche sedevano nella casa del vicino unite in un momento di

    cordoglio, gli uomini erano in una stanza al piano di sopra.La madre

    e la sorella ci hanno parlato a malapena.Solo 5 mesi fa, suo figlio

    Mohammed che aveva 20 anni è stato ucciso da un soldato dell’IDF

    mentre andava a prendere Ziad a casa di un amico.Tutto quello che

    ora può vedere dei suoi figli ora sono le fotografie sui loro

    posters come martiri.La fotografia sul poster di Ziad è quella di un

    ragazzino, come può qualcuno ammazzare un bambino mentre sta

    giocando a carte?Nell’angolo del poster c’è una piccola foto in cui

    tiene un fucile. In molti dei posters che si vedono in paese i

    martiri tengono in mano dei fucili, ma pochi di loro sono dei

    combattenti o posseggono dei fucili-i fucili sono un simbolo di

    resistenza. I fucili vengono anche fotomontati con il computer o

    quando l’autorità Palestinese viene in paese tutti i bambini

    prendono in prestito un fucile e corrono al gabbiotto delle

    fotografie –tutti i ragazzi vogliono una foto con il fucile.

    Le donne nella stanza iniziano a parlarci.” Il mondo non ci vede

    come vittime, ma siamo noi le vittime” ” Parlano sempre di sicurezza

    per i loro bambini ma chi si preoccupa per i nostri?” “A nessuno

    importa se uno dei nostri bambini muore”

    “Solo la settimana scorsa chiedeva di avere dei nuovi vestiti per la

    scuola”..”Vogliamo che i nostri bambini possano divertirsi ma se

    escono di casa vengono uccisi”. “Ci faceva sempre ridere, ci manca

    il poter ridere adesso”. “Loro non vogliono la pace vogliono solo

    distruggerci” Perché l’unica nazione a non essere libera è quella

    palestinese?”

    E’ difficile vedere le donne piangere, nessuno di noi ha parole ,

    non sappiamo cosa dire.Un donna ci porta del caffè, le tazzine sono

    piene solo a metà , ne prendo un sorso ma è così amaro.E’ il primo

    caffè che mi sia stato offerto senza zucchero dentro.Non c’è

    dolcezza in questa stanza .Un ragazzino di 15 anni è morto e le

    donne sono in lutto.

    La casa in cui siamo stati dopo appartiene a un uomo di nome Iyas il

    cui figlio è stato ferito nella sparatoria.Il salotto è piccolo ma

    molto elegante.Con quelle che sembrano nuove mattonelle, e intonaco

    economico ,come se bruciassero su una torta di compleanno sul

    soffitto ci sono lampadine gialle rosa e verdi . C’è un dipinto

    appeso sopra la finestre che ritrae una bionda donna occidentale che

    ride ..Iyas ci racconta che a volte gli piace chiudere le finestre,

    accendere la televisione , e far finta di essere in Europa e non nel

    campo profughi.Subito fuori dalla casa le scale si stanno

    sbriciolando e parte dei muri è saltata in aria dove un elicottero

    ha sparato sei mesi fa.Iyas ci racconta di sua moglie, soffre perché

    non sa se suo figlio è morto o vivo.Almeno se fosse morto saprebbe

    che è con Allah.Non riescono ad avere alcuna informazione su come

    stia e dove si trovi. A volte sentono che si trova all’ospedale di

    Tel Aviv altre volte a quello di Haifa.Una volta hanno sentito che

    era morto un’altra che era in condizioni critiche ..

    Siamo andati alla sala da biliardo dove ha avuto luogo

    l’operazione.Ci sono bambini che giocano a biliardo proprio come

    facevano l’altra sera quando sono arrivate le forze speciali.Molte

    persone ci dicono ” Dove altro possono giocare i nostri bambini?Le

    nostre case sono così piccole.

    Ci viene detto che le forze speciali sono entrate in paese con una

    macchina da civili , vestiti come arabi e indossando la Kefya.

    Prima hanno sparato al lampadario della sala da biliardo per

    renderla buia. Immediatamente dopo hanno sparato ai bambini mentre

    giocavano a biliardo e a carte.7 bambini sono stati colpiti e sono

    stati lasciati a sanguinare per 15 minuti dal momento che l’esercito

    negava l’accesso all’ambulanza della luna rossa. Un bambino urlava

    ai soldati di lasciar passare l’ambulanza e loro gli hanno sparato.

    I corpi dei feriti sono stati messi gli uni sugli altri , con il

    corpo del ragazzino morente in cima alla pila , quindi sono stati

    tutti gettati in una jeep dell’esercito: siamo stati nella casa che

    si trova di fronte alla sala da biliardo dove vive un bambino di 10

    anni di nome Jiad.Stava cercando di scappare via quando ha visto uno

    dei tiratori che lo puntava gli ha detto, pensando che fosse un

    arabo per come era vestito: “per l’amor di Dio,non sparare”, secondo

    lui a questo punto il tiratore ha abbassato la mira dalla sua testa

    e lo ha colpito due volte alla gamba. Jiad non ha capito subito di

    essere stato colpito e ha continuato a correre .Quando se ne è

    accorto non lo ha detto a sua madre perché non voleva che si

    preoccupasse, così c’è voluto ancora un po’ perché qualcuno notasse

    che sanguinava e perché suo padre lo portasse all’ospedale.Non

    riesco a smettere di guardare questo bambino e domandarmi come

    qualcuno al mondo possa voler sparare un proiettile a un bambino

    così bello e indifeso.Gli manca uno dei denti davanti , ha un lungo

    viso da cui le orecchie spuntano goffamente , e nel mezzo la più

    dolce espressione .Dice di non aver paura di andare alla sala da

    biliardo o di uscire a giocare perché non c’è altro posto in cui

    andare a giocare.Ma suo fratello e sua sorella che rimangono sul

    ciglio della porta dicono di avere paura e non usciranno.

  3. Festa del santo patrono: le tutine bianche dei centro autogestito di aggregazione giovanile (che ha aperto grazie al generoso patrocino finanziario del comune) mettono un loro palketto tra i palchetti delle associazioni: vendono Caffè Zapatista.

    Avete letto bene: Caffè Zapatista

    Cioè per vendere, nel migliore esempio di marketing e globalizzazione, tirano fuori un nome che identifica un certo gruppo di persone, un idea.

    A quando lo zucchero Cuba, il cioccolato “Che”, la banana Leader maximo e soprattutto……… gli spinelli, la coca e l’eroina del Fronte Rivoluzionario Boliviano (FERT) che si mantiene sfruttando i contadini ed esportando droga (ed anche facendo dei sequestri di persona)

  4. ‘zzo c’entra cuba con l’ezln? ‘zzo c’entrano “gli spinelli”, la coca, la colombia? ‘zzo dici, e soprattutto ‘zzo leggi? ci fosse una volta (UNA), che di fronte alle iniziative no-global si tirasse fuori una straccio di critica, non dico costruttiva, ma almeno attinente. E invece no: o violenza, o cuba, o peggio …

    http://www.caffezapatista.it/

  5. Ahò, ma non ci andate in vacanza?

    Ma allora va a finire che siete davvero proletari e lavoratori….

    L’anno prossimo vi faccio invitare dal silvio in costa smeralda, PUTIN PERMETTENDO…

    BARBONI!!! BENTROVATI!!!

    KDK

  6. Egregio, questo periodo è scandito dal suono cupo della vicenda Telekom Serbia. Igor Marini il novello protagonita di questa telenovela estiva lungi dall’essere terminata. Nell’aria la fragranza delle elezioni europee, l’autunno caldo delle tariffe, la vendemmia delle pensioni…haaa quale gioia per chi nella calda estate italiana non trovava veri motivi di contestazione….

    G&M

  7. Prima “…gli indagati si devono fare indagare…”, ora “…quest’indagine non s’ha da fare…”.

    Prima “…non si delegittimi il magistrato…”, ora “…chi manovra il magistrato…”.

    Prima “…i politici non tocchino i giudici…”, ora “… i giudici non tocchino i politici …”

    Prima “…un indagato non dovrebbe farsi eleggere…”, ora “…indagato? Ah, beh, ma io sono un parlamentare…”.

    Prima “…la giustizia usata a fini politici? Ah ah ah, il berlusca non ci faccia ridere…”, ora “…questo scandaloso uso della macchina giudiziaria per fini politici!!!”.

    Prima “… se non ha niente da nascondere perché dovrebbe preoccuparsi di un’indagine…”, ora “…questo preoccupante fenomeno delle indagini…”.

    Prima “…i processi si fanno in aula…”, ora “…non ci lasceremo trascinare in una trappola giudiziaria…”.

    Prima “… il vergognoso uso del potere, dei soldi e dei media per difendersi da accuse personali…”, ora “… avvocati pagati coi soldi del partito, a me!!! Pronto, redazione de la repubblica? Sono Piero, e vorrei dettarvi quell’articolo così bello sul burattinaio che ho già dato a l’unità…”.

    Prima “…(BUFFONE) FATTI PROCESSARE!!!”, ora “…facciamoci assolvere (buffoni)…”.

    Prima “… testimonianze inoppugnabili…”, ora “…non si faccia politica a suon di testimoni…”.

    Prima forcaioli, ora garantisti,

    SIGNORI, ECCO DI NUOVO A VOI GLI INKOERENTI KOMUNISTI!!!

    (e ci ho messo pure una rima…)

    KDK

  8. … e come disse il mitico zucchero a quelli di striscia la notizia: “vi tornerà tutto indietro come un boomerang…”.

  9. …”vi tornerà dietro come un boomerang…

    …ti sputo in bocca….

    ha ha ha, poveri comunisti indagati…

  10. Altro rinvio per l’arrivo delle cartazze del prezzolato marini…

    Arivano domani…

    No, dopodomani…

    No, il 7…

    No il 9…

    Ed intanto sono 4 mesetti che nessuno ci spiega l’arcano del solerte e tempestivo arresto per riciclaggio nel paese dei riciclatori di stato…

    Nel FRATTIME, coloro che nulla dovrebero temere e che tutto avrebbero da guadagnare in un clamoroso sputtanamento IN ATTI del faccendiere (cioé i cari mortadella e Kompagni…), sembra che a siano interessati trane che ad un rapido esame delle suddette CARTAZZE…

    Che abbiano davvero qualcosa di zozzo pure loro…? Che abbiano ragione quelle malelingue che dicevano che erano tutti ladri, ma che le guardie hanno fatto indagini solo su alcuni, distinguendo bene i colori…?

    Bah…

    Riprendendo uno slogan ante-vacationes “OCCHI APERTI, RAGAZZI!!!”.

    KDK

  11. ERRATA CORRIGE

    Nel FRATTIME, coloro che nulla dovrebero temere e che tutto avrebbero da guadagnare in un clamoroso sputtanamento IN ATTI del faccendiere (cioé i cari mortadella e Kompagni…), sembra che a tutto siano interessati trane che ad un rapido esame delle suddette CARTAZZE…

  12. povero schiavo degli interessi,sono convinto che se berlusconi ti paga

  13. …certo!!! Mica solo io…!

    Tutti quelli che non la pensano come te sono schiavi e pagati da berlusconi!!!

    Fascisti, democristiani, socialisti, repubblicani, liberali, progressisti, leghisti, cattolici, buddhisti, interisti, animisti, dentisti, futuristi, trequartisti, piduisti, trotzkysti, feticisti, alcolisti, telefonisti, specialisti, carristi, paracadutisti, motociclisti, dadaisti, forzisti, forzanovisti, squadristi, cestisti (ne deve aver rubati tanti di soldi, ‘sto berlusca, pr pagarci tutti, eh?)…

    Minchia quanto sei coglione…

    A proposito: gli schiavi non si retribuiscono; O SEI SCHIAVO, O SEI PAGATO.

    Una cazzata di senso compiuto riuscirai a scriverla prima che l’ultimo neurone ti venga disattivato dal pakistano?

    KDK

  14. …hai ragione…”si dimettano tutti” come dice Bondi….hanno rovinato la florida economia italiana (300 miliardi persi quando per rimanere in ambito telefonico se ne sono incassati 25.000… venticinquemila… con le licenze UMTS che, detto tra parentesi, con un altro governo Mediaset avrebbe ottenuto gratis come è successo, ad altri, col governo di centro destra in Spagna)…..meno male che ora invece….e poi per fare opposizione come dice Bossi basta e avanza Maroni “che è di sinistra”…non importa che sia ministro ….tanto il ministo del lavoro è inutile in questi tempi di precariato …lui si occupa di welfare….parola che in Italia dove non esiste indennità di disoccupazione non ha la dignità della vecchia carità…quindi in pratica non si occupa di niente….

    Grazie del Barbone

    ma io le ferie le ho fatte….bellissime….ho girato mezza Italia…ho parlato con molta gente….in Lombardia Liguria Lazio e Sicilia…..

    ….ho l’impressione che il vento sia cambiato…(l’unica che non mi ha parlato male di Berlusconi è una simpaticissima miliardaria francese sul suo Yacht di 38 metri che ho frequentato tra Vulcano e Capo d’Orlando, ma penso lo facesse per galanteria del paese che la ospitava)

    Puo essere che basteranno le dichiarazioni al rialzo del cicisbeo Marini (mancano solo Saddam e Bin Laden) o di un giurista vaniloquioso e rincoglionito come Trantino…la mia terra d’origine ne ha sfornati tanti…chi si ricorda del Ministro della giustizia del primo governo Berlusconi che, fatto dimettere, riempì di coloriti insulti il premier…era Mancuso se non erro…

    e forse la banderuola del senso comune italiano soffierà di nuovo col vento delle televisioni sempre più parziali e inguardabili;

    ma il tempo è galantuomo e Io credo al mio intuito

    ….quando il muto parla tremano i muri…dice un vecchio motto o parafrasando Marini .. cicogna che canta ha fatto l’uovo….ma se la cicogna, notoriamente animale mite, s’incazza!?

    L’ira dei miti….ecco finalmente un merito di questo governo

  15. ….stranamente visto che dovrebbe essere automatica in quanto registrato…

    ….Ciao a tutti e, per chi le ha fatte, ben tornate-tornati dalle ferie

    GABRIELE

  16. sei pagato dai!!

    come sei aggressivo ,mi consenta

    e che concetti

    complimenti devi essere propio una bella persona rimani pure delle tue opinioni ,non servi a un cazzo

  17. …simpaticissima miliardaria con canotto da 38 metri… ma come faceva esserti simpatica ostentando cotanta offesa per i poveri lavoratori ?

  18. L’opinione del Premier sulla magistratura

    Sollecitato sulla figura di Andreotti, alla domanda se il senatore a vita fosse davvero un mafioso, il Presidente del Consiglio ha voluto confidare ai due giornalisti la propria opinione spassionata sui magistrati.

    “I giudici sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana”

    “Questi giudici – afferma – sono doppiamente matti! Per prima cosa, perché lo sono politicamente e, secondo, sono matti comunque: per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana”. Da CNNitalia

    …se penso che gli ho dato il mio voto, dovrei fustigarmi.

    Che siano i primi sintomi di demenza senile, o deliri di onnipotenza ?

    Spirocheta

  19. …forse perchè ha condiviso con un po’ di comuni

    mortali il suo “canotto di 38 metri”, il suo tender (con giro dei faraglioni alle Eolie), la sua moto d’acqua ed allo stesso tempo, cosa più importante, ha condiviso con Noi i suoi affetti più cari come la figlia che per pochi giorni è venuta a trovarla da Honk Kong con la piccolissima nipotina, i cui giochi preferiti, si noti bene, erano i sassi della spiaggia che teneva in una bottiglietta di plastica.

    P.S.

    Se volete vi riferisco quello che mi ha raccontato la figlia sull’angoscia di vivere in una città di grattacieli dove si potrebbe contrarre la Sars.

    GABRIELE

  20. …ma se mi sono accorto che col mio reddito medio alto da prezzolato la nuova IRPEF del berlusca mi ha tolto almeno 1500 euro all’anno dall’oggi al domani…

    E che con i soldi così tolti a noi prezzolati ha abbassato le tasse ai proletari komunisti mangiabambini con redditini piccolini piccolini (ma sempre con i cellulari ultima generazione…) …

    Ma chi me lo fa fare a difenderlo…?

    Forse il terribile tanfo di inkoerenza che sento sotto il coperchio della pentola della sinistra che avrebbe vinto le elezioni se non ci fosse stato il berlusca?

    O forse il timore per la democrazia davanti ad un esercito fucilieri komunisti mascherati da magistrati?

    KDK

  21. Ma l’ipotesi che tu possa essere completamente imbecille non ti sfiora proprio il melone? Eppure dovresti prenderla in considerazione, anche se, considerando quanto sei idiota, forse non ce la fai proprio …

  22. “Onesta`politica”????
    Ma e`una contraddizione in termini.

Comments are closed.