Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Colpire il nemico al cuore

di Ultimo

Noi ci saremo ogni volta
che gli altri scappano,
ci saremo con gli occhi splendenti
di chi sa sognare e vuole sognare
perchè è realista e con realismo disprezza questa realtà,
questa antimafia di salotto, gestita
da professorini elitari e snob,
da toghe grige che alla lotta di strada
preferiscono la dialettica unilaterale
dell’insinuazione e della celebrazione
retorica. Questa antimafia arrogante
buttata nei programmi TV per fare audience offendendo
persone che non possono rispondere
e strumentalizzando eroi e martiri a loro uso e consumo.
A questo loro parlare per parlare, noi rispondiamo con il coraggio di fare azione, ribellazione contro la mafia.
E come sempre guardiamo alle generazioni più giovani,
alla ribellione all’ingiustizia che vive e deve vivere senza mediazioni nel cuore dei giovani, dei ragazzi del nostro Paese.

Il nostro cuore rimane legato a Palermo e alla Sicilia
agli esempi che i carabinieri straccioni hanno dato
per primo a me, di come sia possibile
lottare e vincere una lotta impossibile
senza arroganza, senza superbia, al solo scopo di servire il proprio popolo.

A chi combatte quelli che hanno combattuto la mafia
tutto il mio profondo disprezzo.

ultimo

Commenti Facebook

11 thoughts on “Colpire il nemico al cuore

  1. adesso che balzassero giù da divani e poltrone!!
    Io poi se attacco la mia spiega… anzi, avuà:
    attacco al cuore!!

    A QUELLI CHE COMBATTONO
    CHI COMBATTE LA MAFIA
    IL MIO PIU’ PROFONDO DISPREZZO

    drjeckyll

    più tardi
    magari, ci mollo i miei kilometri…
    intanto ci tengo anch’io a lasciare
    in questo “attimo fuggente” il mio GRAZIE
    per grandi e piccini, tutti gli “ultimi”
    che hanno lottato e lottano
    contro tutti i tipi di mafia_ GRAZIE!

  2. “A chi combatte quelli che hanno combattuto la mafia
    tutto il mio profondo disprezzo”

    Andrea

  3. Non chiedetemi il perchè, ma stasera – invece di aspettare Godot – sto aspettando che il freezer scongeli: quasi per caso ho aperto, dopo mesi, il sito della cara nipotina e ho letto di Ultimo.
    Ho sì di mafie ce ne sono tante e ognuno ci può fare – direi ci dovrebbe fare – le proprie battaglie. La Mafia non è solo quella con la eMMe maiuscola: quella con Lupara e Tritolo.
    Dover compilare 5 moduli e fare 2 lettere di richiesta per ottenere che un Istituto Statale – in cui tu lavori e per conto del quale ti rendi disponibile a fare corsi di aggiornamento per gli studenti – ti eroghi 30 miseri euro (previsti nel budget approvato per tale corso) per pagare le fotocopie degli appunti da fornire agli allievi e ottenere dopo un mese un diniego, solo verbale e non motivato, e per tutti sia quasi normale non è forse Mafia?
    In troppi e troppo spesso – forse per quieto vivere, forse per paura o per la diffusa ignavia di coloro “che mai fur vivi” – piegiamo il capo di fronte a queste procedure assurde, a questi meccanismi burocratici che consumano più risorse di quante siano in grado di gestire: quello che ne nasce non è forse un tipo strisciante ma pericolosissimo proprio perchè “asintomatico” di Mafia?
    Ultimo si batte dove e come lui può e il destino l’ha posto; non è però necessario essere fisicamente al suo fianco per combattere la stessa battaglia. Ce ne sono mille ad ogni angolo di strada basta solo tenere gli occhi aperti, la mente sveglia e, senza aspettare che arrivi Godot, caminar Preguntando

    …e ho capito che non si può, coprirsi le spalle aspettando Godot

    Il freezer è scongelato… Ciao a tutti e soprattutto alla Nipotina e a Ultimo: alla prossima

    ————————–
    Alessio Robotti
    klarheit.splinder.com
    “Forse la mia rabbia
    e’ per questo mondo
    senza piu’ rabbia”
    Fabrizio De Andre’
    —————————

  4. non bisogna essere al suo fianco, hai ragione. Basta essere semplici, onesti.

    Una volta un amico mi disse: “ci sono persone che fanno le cose, e persone che guardano chi fa le cose;
    Quelli che FANNO, godono nel fare,
    quelli che NON FANNO, godono nell’impedire agli altri di fare”

    Questo amico, ha descritto bene chi fa antimafia e chi parla di antimafia. Chi lavora e chi scrocca, chi si fa un mazzo tanto per tirare a campare, e chi vive truffando la gente.

    Mafia e antimafia è esattamente l’applicazione di questo concetto.

    La non indifferenza per i fatti che ci circondano, è conditio sine qua non dell’antimafia vera.

    Un abbraccio
    anto
    p.s. prima o poi ti vengo a trovare in padania, tieniti pronto

  5. non devo più aspettare il freezer e …
    visto che non sono andato in pensione dieci anni fa,
    e se ho perso tante donne ne ho riacquistato in età,
    oggi i miei figli son grandi, distanti ma non lontani,
    posso permettermi di stare sempre ed ancora aspettando chiuque,
    tu per prima e non Ultima.

    Chi mi riparlerà di domani luminosi
    dove i muti canteranno e taceranno i noiosi
    Quando riascolterò il vento tra le foglie
    sussurrare i silenzi che la sera raccoglie
    Tu che m’ascolti insegnami un alfabeto che sia
    differente da quello della mia vigliaccheria

    Uomini, poiché all’ultimo minuto
    non vi assalga il rimorso ormai tardivo
    per non aver pietà giammai avuto
    e non diventi rantolo il respiro:
    sappiate che la morte vi sorveglia
    gioir nei prati o fra i muri di calce,
    come crescere il gran guarda il villano
    finché non sia maturo per la falce

    Quindi vieni in Padania per tempo 😉

    ————————–
    Alessio Robotti
    klarheit.splinder.com
    “Forse la mia rabbia
    e’ per questo mondo
    senza piu’ rabbia”
    Fabrizio De Andre’
    —————————

  6. Che la pietà
    ma neppure la rabbia
    vi rimanga in tasca

    ————————–
    Alessio Robotti
    klarheit.splinder.com
    “Forse la mia rabbia
    e’ per questo mondo
    senza piu’ rabbia”
    Fabrizio De Andre’
    —————————

  7. la lotta ci unisce! rispondiamo con tutto il nostro disprezzo alle sofisticate strategie dei salotti antimafia. ribellazione.
    [alfa62]

  8. Sono andato..
    alla fine della terra
    sono andato
    alla fine delle acque,
    sono andato
    alla fine del cielo
    sono andato
    alla fine delle montagne:
    Non ho trovato nessuno
    che non fosse mio amico

    (Navajo)

    un abbraccio
    combattente di razza
    indio

  9. Sono andato..
    alla fine della terra
    sono andato
    alla fine delle acque,
    sono andato
    alla fine del cielo
    sono andato
    alla fine delle montagne:
    Non ho trovato nessuno
    che non fosse mio amico

    (Navajo)

    un abbraccio
    combattente di razza
    indio

Comments are closed.