Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

23 maggio 2007. per Giovanni Falcone.

Email di Ultimo ai suoi ragazzi, agli studenti, ai lavoratori, ai disoccupati che credono a un sogno, a chi combatte ogni giorno contro le illegalità quotidiane. Non si rivolge ai giornali, ma a un gruppo di straccioni. Come sua usanza.

Combattere con le azioni quotidiane, con i gesti semplici di una solidarietà che non vuole apparire e non vuole essere ostentata, è la base della ribellazione degli ultimi.

Oggi vediamo gli emblemi del potere cavalcare la memoria dei caduti, cavalcare la rabbia e i sogni dei ragazzi, dei giovani che sognano la legalità e la libertà.

Oggi vediamo chi ha la responsabilità della lotta alla mafia sfilare con quelli che dovrebbero giudicare la sua efficacia e la sua efficenza.

La promiscuità tra potere e società civile tradisce la purezza, mischia le carte ed i ruoli. Diffidiamo dei buoni maestri; dai professionisti dell’ antimafia vogliamo risultati, azioni e non proclami o sfilate.

La ribellazione corre lungo i muri scrostati delle periferie, nei cortili sporchi dove l’ uguaglianza è solo nella miseria, nel vuoto, nella violenza che copre ogni dignità. Noi siamo la ribellione a quella violenza, a quel potere e a quella miseria, e quando dico questo, i nostri occhi sono splendenti perchè non hanno un padrone.

ultimo

P. S. di Censurati.it:
Pensiamo a chi va in tv a parlare delle indagini sulla strage di Capaci, senza citare chi queste indagini l’ha veramente condotte, e cioè:

– dr. Gianni Tinebra Proc. della Rep. –
– dr. Francesco Paolo Giordano Proc. Rep. Agg. –
– dr. Carmelo Petralia Sost. –
– d.ssa Ilda Boccassini Sost. –
– dr. Fausto Cardella Sost. –

Nr. 2111/93/Mod. 21 Caltanissetta, li’ 10.11.1993

Gli uomini che non fanno spettacolo, che non fanno gli scrittori, ma che lavorano nell’ombra per noi tutti

Citiamo dagli atti delle indagini della procura di caltanissetta:
Le indagini venivano delegate, a partire dal novembre 92, al Raggrupamento Operativo Speciale dei Carabinieri. (alla Sezione del CAPITANO ULTIMO N.D.R.)

L’attività investigativa realizzata da tale organo di P.G. ha rappresentato, a parere di questa Direzione Distrettuale, il momento più significativo delle investigazioni in corso e ha costituito valido esempio di metodologia d’indagine che ha ampiamente dimostrato, qualora vi fossero dei dubbi, che soltanto uno studio mirato dei personaggi sul territorio in cui operano, può consentire l’acquisizione di validi elementi di prova, in ordine al reato associativo, tali da poter definire le modalità comportamentali – con l’ausilio dei mezzi tecnici a disposizione oggi consetiti dal nuovo codice di procedura penale – attraverso le quali l’associazione esiste e si manifesta.

Commenti Facebook

14 thoughts on “23 maggio 2007. per Giovanni Falcone.

  1. se trova il tempo libero lo dedica agli amici, di certo non a un forum

    quando non ti piacciono le risposte vedo che “e’ colpa dei comunisti”, eh?

  2. Cara Antonella, mi dispiace che tu risponda così anche perchè lui se volesse il tempo lo trova.
    Mi dispiace che ti lasci andare alle parolacce, caratteristica dei comunisti quando sono nervosi ….
    Mi dispiace ….

    Nulla di più.

    Ciao

  3. …Ale è sempre un piacere leggerti…perchè riesci con le tue parole ad emanare vento e purezza…come fa il capitano che riesce sempre ad indirizzarci sulla giusta strada qualora qualcuno avesse smarrito il sentiero!!!…ho incontrato persone fantastiche…grazie!!!!

  4. …Sono “indiani”, superstiti tra noi…”

    Ciao mary, colgo occasione gradita per un copia incolla al volo…
    preso da un blog che comincia con questa di cui sotto!

    Siamo una razza strana 🙂

    ____________________________
    ____________________________
    ____________________________

    LA DIFFERENZA TRA GLI SBIRRI E LA SBIRRAGLIA

    Gli sbirri! Io pensavo si chiamassero tutti così, tutti, indistintamente! Ma non è così!

    Non avevo mai sentito parlare di Polizia o Carabinieri, questo si leggeva sulle loro auto, sì, ma intorno a me sentivo che li chiamavano solo così.

    Non sapevo fosse dispregiativo, e me ne dolgo per tutti quei poveri cristi che lavorano seriamente, ma ci sono ancora tante persone in giro che non fanno distinzioni, come se fosse normale chiamare “sbirro” un pubblico ufficiale, allora mi perdonerete se voglio fare una distinzione usando, invece, un termine sentito dire in giro da un pò: “sbirraglia”, perchè comunque la gente comune avverte fortemente che qualcosa non va nell’amministrazione della giustizia… io credo che quelli che per molti sono “sbirri” debbano essere considerati dei bravi lavoratori, invece includo col nuovo termine “sbirraglia” anche giacche blu, insomma tutti quelli che abusano del loro potere e vanno sgattaiolando nei meandri illeciti della buroKrazia per non portare avanti doverosamente le loro responsabilità e farla franca! Davvero la situazione della giustizia italiana, in troppi casi, si rende disgustosa!

    Ho sempre avuto la cognizione di giustizia, quella vera, pur non conoscendo le leggi e vivendo tra gente comune, ragazzi “di strada”, dove ne ho sentito di tutti i colori, anzi, tutte sfumature del grigio! Eppure sognavano la rivoluzione e si domandavano perchè questa non arrivasse mai! Poi è toccato a me, il grigio voleva prevaricare sulla mia persona colorata, sui miei diritti e facoltà libere.

    Spiacente per i musi grigi, ma sono nata ribelle alle ingiustizie!

    Ho sempre cercato la giustizia nei rapporti sociali; così fu che combattendo contro i corrotti (che noi gente di strada chiamiamo sbrigativamente MAFIOSI), ho molto cercato le tribù dei giusti, quelli che semplicemente si guardano negli occhi senza maschere, senza arrivismi e prevaricazioni, insomma quelli che semplicemente si vogliono bene gratuitamente, senza badare ai sacrifici! Eppure, anche quelli che avevano sempre sognato di poter essere protagonisti della rivoluzione, quelli che sembravano ribelli, si sono dileguati, d’un tratto non erano più coraggiosi nell’affermare la giustizia! Non avevano più sogni, niente coraggio, solo timori ed il fatidico “pararsi il culo” egoista! Non vantavano più l’amicizia ad ogni costo, ma erano timorosi della indegna repressione che gli si prospetta al posto della più giusta stima! La sfiducia è subentrata ai loro sogni! Io non ho smesso, mi dicevo: è tanto grande il mondo, ne trovo!! Lunga ricerca… Gente rara!! Sembrava che ci fosse stato lo sterminio!! Io quasi non credevo più che tra la gente vi trovassi chi tende una mano all’altro con un gesto semplice e sincero, poi con grande stupore li ho trovati!! Sono “indiani”, superstiti tra noi, sono coloro i quali si schierano dalla parte del più debole, nel nostro Paese si nascondono Cherokee, Navajo, Apache… Siate lieti: l’esercito ribelle dei diseredati è all’attacco! “Colpire il nemico al cuore” è la parola che indica la vittoria della fiducia nella giustizia demolendo le egoiste paure nella lotta contro la prevaricazione, lo sfruttamento, la mafia! …Sempre dalla parte degli ultimi, di chi è sopraffatto e quansi non ce la fa più, ma desidera ribellarsi e tenere stretta quell’intima dignità che nessun ricatto ed oppressione può togliere in fondo al cuore!

    “NOI SIAMO L’ESERCITO RIBELLE DEI DISEREDATI, L’AVANGUARDIE DELL’ESERCITO RIBELLE DEI DISEREDATI!”

    Nostro compito “sioux” è tenervi informati_ ciò significa che combattiamo con le armi della legalità, solidarietà e libertà contro ogni abuso di potere, contro le ingiustizie e l’indifferenza sociale, per non lasciar morire la cultura della gente semplice alla faccia di ogni sorta di regresso! ciò significa testimoniare che si può credere nella giustizia scegliendo una lotta non violenta e civile_ I nostri mezzi sono poveri, siamo straccioni, non abbiamo il vizio dell’arrivismo e non bramiamo ricchezze, perciò non possono corromperci, non l’invidiamo e non ci spaventano, ma la solidarietà civile vince! Siamo come una pioggia di coriandoli, siamo stelle filanti… e i nostro arcobaleno divide il grigio dal sereno!

    Benvenuti in questa tribù!

    Io, sioux, tenterò di farvi partecipi della GUERRA D’INFORMAZIONE, questa RIVOLUZIONE CULTURALE che porta avanti quest’esercito straccione, ribelle alle logiche di potere deviato! Proverò a mettervi in contatto con questa rete antimafia stracciona, lontana dai salotti ed i privilegi, perchè in ogni angolo “dimenticato”, splendano i colori di un umanità sentita!

    Siamo semplici persone che conoscono l’esistenza di “sbirri” che si differenziano dalla sbirraglia, l’esistenza di guerrieri straccioni che, contro tutte le difficoltà e le logiche di Palazzo, continuano a combattere al fianco degli ultimi_ Siamo quelli che non dimenticano la giustizia di giudici come Falcone e Borsellino, quelli che non dimenticano Peppino Impastato ed i giornalisti scomodi, uccisi perchè informavano, di tutti coloro che hanno scelto di non stare dalla parte dell’omertà mafiosa PERCHE’ NON SI FACEVANO/FANNO PRENDERE DALLA PAURA CHE NON GIOVA ALL’UMANITA’ DI UN POPOLO! E’ grazie a queste persone che possiamo gridare “NON CI PRENDERANNO MAI!” e che continuano con le loro idee a nutrirci, così che possiamo ancora sognare un mondo più giusto e sentirci anche noi combattenti per la libertà dall’oppressione! E’ gazie all’esistenza di tutta la gente che vuole agire per non subire, che possiamo partecipare insieme ad un sogno! Benvenuti, amici!

    Tremate nemici, la guerra d’informazione non si ferma: NON SI FERMA IL VENTO CON LE MANI! Voi occultate, voi intimidite, voi censurate… NOI NO_

    MENTRE TUTTI GLI ALTRI SI’, NOI NO!

    “Sognare soli è solo un sogno, sognare insieme è una realtà che comincia”

    “Siamo realisti: esigiamo l’impossibile!”

    “Le rivoluzioni non si esportano, nascono in seno ai popoli”

    (Che Guevara) …ma qui non si tratta di politica di sx o dx, bensì di giustizia, quella vera!

    Detto ciò, apro le danze!
    _________________________
    _________________________
    _________________________

    Insomma, dico io, d.j.
    che ci tocca sentire!!

    “mò te le sone!”

    ////////////////////////////////
    però dai, non scrivete cose così
    “sovversive” qui!! sembra che uno
    incita a difendere la Costituzione!!
    è “sovversivo”!
    //////////////

    MA NON E’ COOOOOSA!! NON E’ COOOOSA!!!

    dr Jec_Kill

  5. Pensiamo a chi va in tv a parlare delle indagini sulla strage di Capaci, senza citare chi queste indagini l’ha veramente condotte, e cioè:

    – dr. Gianni Tinebra Proc. della Rep. –
    – dr. Francesco Paolo Giordano Proc. Rep. Agg. –
    – dr. Carmelo Petralia Sost. –
    – d.ssa Ilda Boccassini Sost. –
    – dr. Fausto Cardella Sost. –

    Nr. 2111/93/Mod. 21 Caltanissetta, li’ 10.11.1993

    Gli uomini che non fanno spettacolo, che non fanno gli scrittori, ma che lavorano nell’ombra per noi tutti

    Citiamo dagli atti delle indagini della procura di caltanissetta:
    Le indagini venivano delegate, a partire dal novembre 92, al Raggrupamento Operativo Speciale dei Carabinieri. (alla Sezione del CAPITANO ULTIMO N.D.R.)

    L’attività investigativa realizzata da tale organo di P.G. ha rappresentato, a parere di questa Direzione Distrettuale, il momento più significativo delle investigazioni in corso e ha costituito valido esempio di metodologia d’indagine che ha ampiamente dimostrato, qualora vi fossero dei dubbi, che soltanto uno studio mirato dei personaggi sul territorio in cui operano, può consentire l’acquisizione di validi elementi di prova, in ordine al reato associativo, tali da poter definire le modalità comportamentali – con l’ausilio dei mezzi tecnici a disposizione oggi consetiti dal nuovo codice di procedura penale – attraverso le quali l’associazione esiste e si manifesta.

    “A coloro che potendo intervenire non sono intervenuti, tutti il nostro disprezzo””
    Ultimo

  6. Palermo, 25 Giugno 1992
    Borsellino ricorda Giovanni Falcone.

    <<…… l'organizzazione mafiosa, quando ha preparato e attuato l'attentato del 23 maggio, l'ha preparato e attuato proprio nel momento in cui, a mio parere, si erano concretizzate tutte le condizioni perché Giovanni Falcone, nonostante la violenta opposizione di buona parte del Consiglio superiore della magistratura, era ormai a un passo, secondo le notizie che io conoscevo, che gli avevo comunicato e che egli sapeva e che ritengo fossero conosciute anche al di fuori, al di fuori del Palazzo, dico era ormai a un passo dal diventare il direttore nazionale antimafia. Ecco perché, forse, ripensandoci, quando Caponnetto dice << cominciò a morire nel gennaio del 1988>> aveva proprio ragione anche con
    riferimento all’esito di questa lotta che egli fece soprattutto per
    poter continuare a lavorare. Poi possono essere avanzate tutte le
    critiche, se avanzate in buona fede e se avanzate riconoscendo questo
    intento di Giovanni Falcone, si può anche dire che si prestò alla
    creazione di uno strumento che poteva mettere in pericolo
    l’indipendenza della magistratura, si può anche dire che per creare
    questo strumento egli si avvicinò troppo al potere politico, ma
    quello che non si può contestare è che Giovanni Falcone in questa sua
    breve, brevissima esperienza ministeriale lavorò soprattutto per
    potere al più presto tornare a fare il magistrato. Ed è questo che
    gli è stato impedito, perché è questo che faceva paura>>.

    e 52 gg dopo, toccò a Borsellino…
    dopo la cattura di Riina, al Ros…
    e mò i mafiosi dentro e fuori i palazzi
    fanno ancora festa
    e cerimonie ipocrite_

    STATOOOO!! EHI, STATOOOO!!!
    MA CHE RAZZA DI MACCHINA
    INFERNALE SEI
    DIVENTATO?

    intanto il popolo
    prima o poi
    tornerà a far sentire
    forte e chiaro
    il profondo disprezzo
    verso chi combatte
    quelli che
    combattono
    la mafia!

    dj

    Grazie ultimo_

    quanto è importante che tu dica questo!
    quanto è importante!!
    nella miseria stringiamo il cuore,
    nel vuoto che ci lasciano attorno coloriamo,
    nelle periferie ci ritroviamo in strada,
    ai margini dove la violenza vuol sopraffare
    quella ben conosciuta uguaglianza
    che ci fa sognare
    e fra i muri scrostati
    ovunque
    scriveremo
    nei fatti
    queste
    parole!

    nessuna affettazione_
    nessuna promisquità_
    tra sfilate e giustizia
    nessuna svista!

    HASTA LA VISTA:
    TANIAMOLI TUTTI_____

    Ti porterò lungo le strade
    i miei amici udranno
    e con occhi splendenti
    spalancheranno i sogni
    alla speranza e crederanno
    davvero che si può vivere
    senza restare assoggettati
    e portati in canzone
    da chi vuol solo far da padrone
    indegnamente paragonandosi
    al Giudice Falcone!

    avevo bisogno di sentire
    che c’è chi rispetta
    la rabbia giovanile
    di chi gli batte in cuore
    il ritmo del valore
    della legalità libera
    dalla burokrazia e l’ipocrisia!
    avevo bisogno
    oggi e sempre
    di ribellazione
    bella e buona…
    adesivi alla mano,
    stampo questa tua
    e accellero:
    a pioggia come
    coriandoli____________

    Grazie ultimo!

    BUONA BATTAGLIA A TUTTI!

    ////////////

    “Sto foco m’avissa bruciare
    sogno pronto a diventare cinere
    s’avissa thradire ‘o giuramento
    che staia pe’ fare!”

    “Giuri ripetendo la formula di rito!”

    “Giuro di essere fedele
    alla Repubblica Italiana e al suo capo,
    di osservare lealmente le leggi dello Stato
    e di adempiere con coscienza
    ai doveri inerenti al mio compito!”

    HANNO CERCATO DI NASCONDERE LA VERITA’

    DIETRO SEGRETI SUBDOLI

    DIETRO DEMAGOGIA DI PERSONAGGI SUDICI

    TROPPI FIGLI DI PUTTANA COL POTERE IN MANO

    TIRANO LE FILA DEL MONDO IN CUI VIVIAMO!

    CERCHIAMO DI CAPIRE COSA CI STA DIETRO (sai!)

    INTORNO SOLO OMERTA’, SILENZIO E BUIO TETRO

    POI QUALCUNO PAGA DI TANTO IN TANTO (sì…)

    MA INTANTO LO SA DIO LA GENTE CHE ABBIAMO PIANTO!

    CAZZO! (ehi!!) E’ SEMPRE LA STESSA MUSICA

    DA CAPACI, VIA D’AMELIO, BOLOGNA, USTICA!

    A VOLTE RESISTI SOLO SE VALI (sì…)

    POI SCHIACCIANO UN BOTTONE

    E SALTI IN ARIA COI TUOI IDEALI!

    SENTI FITTE DENTRO AL VENTRE

    MA APPENA ARRIVI ALLA VERITA’

    TI CHIUDONO LA BOCCA PER SEMPRE!!

    MA C’E’ UNA COSA CHE LA STORIA CI HA INSEGNATO:

    A VOLTE E’ MEGLIO PIANGERE SUL SANGUE VERSATO!

    Rabbia! Sdegno! Protesta!

    Palermo si ribella a questa

    logica del terrore!

    Cittadini d’ogni condizione

    depongono fiori

    sul lugo dell’attentato!

    ABBIAMO CONTATO MORTI,

    VISTO VOLTI SCONVOLTI (sai)

    SUBITO, SEMPRE, SENZA MAI OPPORCI

    DANDO FIDUCIA A GENTE INETTA SENZA SCRUPOLI

    CHE HA SCRITTO CON IL SANGUE NUOVI CAPITOLI

    DI QUESTA STORIA, DI QUEST’EPOCA

    POLITICI, COLLETTI BIANCHI, PERSONE MA SENZA ETICA!

    E ADESSO NE PAGHIAMO NOI LE CONSEGUENZE

    DI QUESTO DISEGNO POLITICO SOLO PERDENTE!

    E NON OSSIAMO FARCI NIENTE (no!)

    PENSIAMO GIA’ AL FUTURO

    MA NON RIUSCIAMO A VIVERE IL PRESENTE!

    ABBIAMO LIMITI SEMPRE PIU’ DEMARCATI

    SIAMO SPREGIUDICATI MA VIVIAMO LEGATI

    MANI E PIEDI IN QUESTA STORIA ANCHE QUESTA VOLTA (sai)

    CERCANDO NEL BUIO UNA CAZZO DI SVOLTA!

    LA VERITA’ SI CELA DIETRO QUALE LIMITE

    MA SCOPRIRLA E’ COME CRUISE:

    MISSIONE IMPOSSIBILE!

    La cosa più crudele che esiste

    a questo mondo

    è che non c’è ritorno!

    HANNO DISTRUTTO PROVE

    OCCULTATO FATTI

    FATTO PASSARE I PALADINI

    PER DEI VIGLIACCHI

    NASCOSTO ANNI DI COSCHE,

    DI SOLDI E LOSCHE…

    ANNI DI BUGIE E DI PERCHE’

    SENZA RISPOSTE

    PERCHE’ CHI SAPEVA NON HA FATTO NIENTE

    CHI HA FATTO, L’HA FATTO INUTILMENTE! (già!)

    TROPPA GENTE CHE MESSA ALLA GOGNA

    HA COSTRETTO I DEBOLI

    A PARTECIPARE ALLA MENZOGNA

    CON LA MEDIOCRITA’, CON LA FALSITA’

    SONO RIUSCITI A TRASFORMARE

    L’ONESTA’ IN VILTA’_

    EH, FRA’! CAPIRE E’ SEMPRE PIU’ DIFFICILE

    QUANDO TI TROVI DAVANTI A QUALCOSA DI SIMILE

    CERCHI DI CAPIRE

    CERCHI DI VEDERE

    MA AVEVANO DECISO

    CHE NON DOVEVAMO

    SAPERE!

    IL VERO E’ SOLO UNA CHIMERA (lo sai!)

    NIENTE SCHELETRI NEI NOSTRI ARMADI

    SOLO ABITI DA SERA!

    (L’epoca, dei Bat)

    ///////

    allora straccioni
    o in abito da sera?

    “e tu amico da che parte stai?”

  7. Grazie Ultimo, lo sei solo di nome.
    La tua mail è commovente e continuo a rileggerla.
    E spero di poter leggere altro di te.
    E grazie a tutto lo staff perchè:

    “A coloro che potendo intervenire non sono intervenuti, tutto il nostro disprezzo””

    Ciao a tutti

  8. anch’io continuo a rileggerla
    e mi chiedo cosa c’è di tanto difficile
    che i “primi”
    non capiscono?

    cmq, ultimo è ultimo 🙂

    sai una cosa?
    grazie
    lo dico io
    a te 🙂
    …non mi sento uno strano “mostro”
    che si legge e rilegge le mail di ultimo,
    mi fai sentire “normale” 🙂

    Ciao!

    dr Jec Kyll

  9. In Italia esistono molto persone abbagliate dal dio denaro. Nessuno palra più di Falcone di Borselino, delle gesta di Ultimo. Agli Italiani basta che si mangi, si beva, si vada al mare. Non ci sirende conto che la maggior parte del denaro che spendiamo provenie dal riciclaggio del denaro sporco. La camorra, la mafia, la n’dragheta investono il loro denaro nelle iprese edili, nei mobilifici, nei centri commerciali e questo avviene anche nel Nord Italia, forese soprattutto perchè gli investigatori continuano a cercare il riciclaggio al Sud dove è investita solo una piccola parte di questo denaro.

  10. Uno dei lati positivi di crescere un figlio/a da solo/a è quello di avere modo di educarlo come si vuole senza le interferenza paterne. Mio piccolo essere ancora in formazione ora dal mio copro stai attingendo le cellule necessarie alla tua formazione fisica, ma sappi che nella vita conta anche avere degli ideali. Tua madre è cresciuta ammirando le gesta di Falcone, di Borsellino, di Dalla Chiesa persone che hanno sacrificato la lora vita per la giustizia, pe comabattere un “Sistema” formato da persone senza scrupoli che pur di guadagnare non disdegano di uccidere, di pretendere denaro a chi esercita il lavoro di commerciante, di buttare rifiuti tossici nelle campagne del Sud Italia, di spacciare droga. Poi ci sono carabinieri, poliziotti coraggiosi come Capitano Ultimo che vive nascosto perchè ha avuto il coraggio di arrestare il Capo di Cosa Nostra. Un essere crudele che pur di ottenere il potere ha ucciso anche dei bambini innocenti. Io farò di tutto per tenerti lontano dalla camorra campana e dalla mafia siciliana. Spero tu diventi un carabiniere, un poliziotto, un giudice o un giornalista. Naturalmente se non ti andrà di fare alcuno di questi lavori l’importanete è che tu cresca onesto e umile e che ti facciano da guida i valori su citati.

    Romilda

  11. Queste due righe sono in onore ad Ultimo, all’Arma e allo Stato vero , puro ……
    Ultimo , se puo mi risponda …..
    E’ vero che per diventare carabiniere devi essere raccomandato ??? prima un po nell’esercito , sperando che tutto vada bene … poi concorso …. come tutti i concorsi Italiani……

    E’ vero che per entrare in Accademia si deve essere raccomandati ???
    E’ vero che le carriere non sono per meriti ma per anzianità???

    poi mi fermo … qua … solo perchè ho molto rispetto di chi dona la vita per gli altri e per la patria…..

    Kernunnos (Thor)

  12. sicuramente le mele marce ci sono anche nell’arma. C’è chi indossa la divisa per onorarla, chi per usurparla

    Conosco un sacco di carabinieri figli di nessuno con genitori contadini e ignoranti, con nessuna conoscenza.

    Non si deve fare di un’erba un fascio

    assolutamente

  13. Sicuramente, come ho scritto onore all’Arma ai suoi uomini. Aggiungo onore a tutti i servitori dello Stato a coloro che sono leali e fedeli. Però cara Antonella la domanda era molto più profonda che una banale critica …. Alla domanda deve (dovrebbe) rispondere Ultimo … Un Ufficiale …. ???!!!! e dirci … visto che ci si trova … lui come ha fatto a diventare Ufficiale ????? e tutti i sui colleghi ???? Svelarci tutti i privilegi che hanno , gli Ufficiali , o che si arrogano… infine cosa ha fatto lui perchè termini quqesto male affare ????? Anche questa è masia ….. e lo sai bene … Lo stesso signor DI Pietro , il duro e puro, ne è dentro …. Quindi ci dicano …….
    Non vuole essere polemica, ma voglio far capire che si inizia dalle piccole cose e che le piccole cose danno la misura di una grande, sana e pura Nazione …. Se le parole dette da D’Alema e Fassino le avesse dette un polito di destra cosa sarebbe successo ???? allora iniziamo a custrire questa nuova Italia da questi piccoli passi …..

    Se ma ci riusciremo …
    Poi se qualcuno sta cercando di capire chi sono digli di non affaticarsi …… la mia mail la sa … e la sai …. mi chiedete e vi diro tutto anche recapito , cel , via e se vi serve targa della macchina e della bici …. non mi nascondo …..

    Luigi Ferrando
    Pesaro

    (Kernunnos-Thor)

  14. ma davvero secondo te ultimo non c’ha un cazzo da fa e passa il tempo a legge i forum?

    anche se parlano di lui?

Comments are closed.