Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

non solo rinnegati, anche diffamati

Gianluca Iannone: Riguardo le gravi dichiarazioni del capogruppo dei Comunisti Italiani al comune di Roma Fabio Nobile: “Nobile di nome ma non di fatto”.

-“Riteniamo assolutamente gravi e tendenziose le dichiarazioni del signor Fabio Nobile riguardo le presunte aggressioni avvenute in questi giorni. E’ assolutamente irresponsabile attribuire questi eventi ad una determinata area, quella della destra radicale, solo per fare della mera speculazione politica”. Con queste parole Gianluca Iannone responsabile di Casa Pound e membro della segreteria nazionale della Fiamma Tricolore risponde alle esternazioni del capogruppo dei Comunisti Italiani al comune di Roma. Proprio Casa Pound, occupazione di destra all’Esquilino dal 2003, si è distinta negli anni per le sue azioni nel sociale e per i suoi eventi culturali.
“Forse Nobile sta perdendo la testa vista la benedizione delle imminenti dimissioni di Veltroni. La sua è una strumentalizzazione legata alle imminenti elezioni”, prosegue Iannone.
Sempe Nobile nella giornata di oggi ha inoltre chiesto lo scioglimento della Consulta Provinciale degli Studenti, dove per la prima volta c’è una maggioranza di destra, e l’annullamento del corteo organizzato dal Blocco Studentesco per ricordare i martiri delle Foibe l’8 febbraio. In proposito Iannone aggiunge: ”Risulta strano che chi si fa scudo ogni giorno dietro la parola democrazia, chieda lo scioglimento di un organo democraticamente eletto solo perché la maggioranza non è di suo gradimento. Inoltre la richiesta di annullare un corteo per ricordare dei nostri connazionali barbaramente uccisi rappresenta perfettamente lo spessore umano di Fabio Nobile.”

Commenti Facebook