Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Vile attacco a Pino Maniaci di Telejato

Caro Pino,

solidarietà militante a te e ai tuoi per la vigliacca (ma non casuale) aggressione di ieri. Ai boss, evidentemente, le inchieste fanno molta paura.

La solidarietà di Casablanca, e degli altri (pochi) che fanno libera informazione, però non può bastare; per una volta, ci piacerebbe vedere anche quella della gente perbene.

Per esempio:

1) L’Ordine dei giornalisti. Il direttore responsabile di Telejato (che è lo stesso di Casablanca) una settimana fa è stato convocato d’urgenza dai carabinieri per sapere chi controlla Telejato, e se i suoi reporter sono iscritti all’Ordine, e se tutte le marche da bollo erano state messe al posto giusto e se percaso non era stato rispettato l’articolo tale paragrafo talaltro richiestop dalla tale e talaltra burocrazia.

Su questo L’Ordine dei Giornalisti deve intervenire con autorità e urgenza. Quelli di Telejato sono giornalisti, o no? Bisogna aspettare la revolverata finale per essere riconosciuti dall’Ordine (come è stato per Beppe Alfano) o ci si può pensare anche prima?

2) La brillante carriera dell’attuale direttore responsabile di Telejato si deve alla volontaria rinuncia di un collega molto più autorevole di lui, Francesco Forgione. Forgione era direttore respionsabile di Telejato fin dalla fondazione. Ma si dimise appena nominato Presidente della Commissione antimafia, per alto senso di Responsabilità Istituzionale istituzionalizzata e per non dare l’impressione di non essere “al di sopra delle parti” ecc. ecc.


Tuttavia, quando una delle parti vienefermata per strada e presa a legnate dai mafiosi, forse si potrebbe anche credere che non sarebbe un peccato gravissimo non svolazzare al di sopra di essa ma riscendere sulla terra e fermarsi accanto a lei. Perciò sarebbe un buon segnale se l’onorevole Forgione riprendesse la direzione responsabile dell’emittente e si schierasse pubblicamente e “non neutralmente” a fianco dell’informazione antimafiosa, checché possano dirne i bempensanti. Non ci sarebbero ostacoli tecnici, perché l’attuale direttore sarebbe pronto a cedergli immediatamente la poltrona, nè c’è alcuna legge che vieti ai presidenti delle commissione antimafie di dirigere tivvù antimafiose.

Graziella Proto e Riccardo Orioles

(con preghiera di massima divulgazione)

Commenti Facebook

2 thoughts on “Vile attacco a Pino Maniaci di Telejato

  1. 885fe0adbe5b0d72eadbc407cb5ca461
    The Constitution of Belarus is the supreme law of Belarus. traduttore simultaneo gratis, honda tagliaerba. Adopted in 1994, three years after Belarus declared their independence from the Soviet Union, this formal document establishes the framework of the Belarusian state and government and enumerates the rights and freedoms of its citizens. Progetti Scuola Infanzia, dolci frasi. The contents of the Constitution include the preamble, nine sections (including eight chapters) and one hundred and forty-six articles. fumetto dragonball x, diddl immagine. The contents were heavily influenced by constitutions of Western powers and from Belarus’s time in the Soviet Union. lettore file wmv mpg, Foto Giovane Nuda. While much of the Constitution explains how the government is established and carried out, an entire section deals with the rights and freedoms granted to citizens and residents. vasca idromassaggio alma, Assunzioni Poste Italiane. The Constitution has been amended twice since the original adoption; in 1996 and in 2004. Troie Lesbiche, Progetti Scuola Infanzia. In the amendments approved by the Belarusian populace, the power of the presidency over the government was increased and the term limits for the presidency were eliminated. Ciat Msn, quiz patente europea. In the preamble of the Constitution, Belarus assumes the responsibility of its destiny as a member of the international community. Bon ton matrimonio, incontro accompagnatrice erotica. To execute this responsibility, the government will show “adherence to values common to all mankind, founding ourselves on our inalienable right to self-determination,” which is mara venier topless, muratura cucine. “supported by the centuries-long history of development of Belarusian statehood.” Ciat Msn, sesso video porno. Belarus also pledges to honor the rights and freedoms of its citizens and to maintain a stable government that is run by the people based on the rule of law.

Comments are closed.