Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Ultimo risponde agli attacchi di Bolzoni

Le velenose insinuazioni e le offese che Attilio Bolzoni propala dal quotidiano La Repubblica contro le Istituzioni e contro valorosi servitori dello Stato sono l’ultima operazione di terrorismo giornalistico che lo contraddistingue da tempo come zelante scrivano al servizio del suggeritore e della lobby editoriale o giudiziaria di turno. Questa volta siamo di fronte ad una ignobile manovra eversiva il cui risultato più immediato è la riabilitazione e la legittimazione di un criminale del calibro di Riina Salvatore e dello stragismo corleonese. Ancora una volta, dopo un decennio di articoli falsi, dopo un processo pubblico e una chiara sentenza di assoluzione, Attilio Bolzoni infanga la trasparenza e l’efficacia dell’operazione con cui è stato catturato Riina e le azioni collegate e successive. E’ necessario che i giovani e i cittadini onesti sappiano che la lotta contro Cosa Nostra è un patrimonio del popolo e non lo scettro di potere e di privilegio di elite giornalistico-giudiziarie settarie e di parte, forse infiltrate da Cosa Nostra. Diffidate di questa antimafia salottiera e settaria, abbiate fiducia nello Stato e nei suoi servitori che con coraggio, mentre tutti rimanevano inermi e indifferenti, hanno affrontato, scovato e scardinato Riina Salvatore e i suoi Corleonesi, senza patti e senza ricatti. L’unica trattativa che io conosca, perché ammessa pubblicamente, è quella tentata dal quotidiano La Repubblica con i Talebani del latitante Osama Bin Laden per la liberazione di un giornalista italiano. Evidentemente quella della trattativa è la loro cultura. Non la mia. Vergogna!
Onore a tutti i combattenti caduti contro la mafia.

ultimo

Commenti Facebook

2 thoughts on “Ultimo risponde agli attacchi di Bolzoni

  1. ..dovessi incontrarlo il giornalista Bolzoni, gli sputo in un occhio, per mantenermi nella legalita’, nel senso che non lo cerco… se capita, ribadisco.
    speriamo che il nostro capitano torni attivo in zone calde, che c’è ne di bisogno. tieni duro Anto’
    un caro saluto

  2. Cara Antonella,
    dici che per la lotta alla mafia io dovrei avere fiducia nello Stato…..
    uno Stato il cui presidente è Silvio Berlusconi…
    uno Stato in cui i politici rispondono ai nomi di Totò Cuffaro, Marcello Dell’Utri, Alfredo Vito, Egidio Sterpa, Vladimiro Crisafulli, Ottaviano Del Turco ecc. ec …
    No, non puoi chiedermi di aver fiducia.
    Non puoi.

    Guido Piantieri

Comments are closed.