uso pubblico di una cosa privata

Personale 10 Comments

fattadaandreazl8Questo post lo aggiornerò man mano.

Sono le risposte che mi sono state date all’annuncio che mi sposavo la prossima settimana. Solo le più significative:

MA ALLORA E’ VERO! (Mia sorella francesca a 6 giorni dall’evento)
SE NE VANNO SEMPRE I MIGLIORI (il chitarrista della mia band)
NO! (la corista dell’orchestra)
MA CHE DAVERO? (un mio studente)
E NO, CAZZO, NON VALEEEE (il figlio di Paola, mia amica)
RIPENSACI, SEI ANCORA IN TEMPO (francy, un’amica)
PORELLO, MI DISPIACE (il mio barman preferito riferito al mio ragazzo)
MA PERCHE’, HAI PROBLEMI? (un collega giornalista)
ERA ORA (i miei genitori)
MA L’ANNO SCORSO NON TI SEI SPOSATA! (mio nipote, 4 anni)
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO, NON E’ POSSIBILE (davide, un amico)
MINCHIA ANTONE’ (vincent il gelataio)
IN BOCCA AL LUPO (il mio ex)
QUESTA NOTIZIA MI COGLIE IMPREPARATO (alfredo, un amico)
CONTRO CHI? (Vojna, mafarka man)
AO’, MA CHE TE SEI RINTRONATA? (alex, un amico)
PERCHE’? (Felicia, un’amica)
SE UNA PERSONA COME TE SI SPOSA, NESSUNO E’ AL SICURO! (Django, da myspace)
ANCHE I DURI MOLLANO (Mary, un’amica)

io al mio ragazzo: adesso è tutto pronto, non fare che non ti presenti
lui: no no, tranquilla, al limite mando qualcuno 🙂

Qualcosa l’ho dimenticato, ma la maggioranza ha detto “SO CONTENTO/A” e cose simili.