Modello di Stato

Senza categoria No Comments

Ringraziamo Rambaldi per averci ricordato una pillola di saggezza.

“Vi è un modello fissato nei cieli per chiunque voglia vederlo e, avendolo visto, conformarvisi in se stesso. Ma che esso esista, in qualche luogo o abbia mai ad esistere, è cosa priva d’importanza, perché questo è il solo Stato nella politica di cui egli possa mai considerarsi parte”.
Platone, Repubblica

Autopromozione

cultura, Giustizia, Personale No Comments

Censurati.it si lega ancora di più a chi si rimbocca le maniche. Massimiliano Coccia, scrittore emergente e già presidente dell’associazione “Io sto con Falcone”, cercherà di raccontare in una rubrica nuova del sito di censurati, tutte le storie di chi invece di lagnarsi per le cose che non vanno, pensa a costruire per il bene di tutti. Perchè questo è anche il Paese che molti rispettano e tentano di tenerne alto il nome, non solo di chi lo stupra (anche legittimato da certe politiche oligarchiche a farlo). Un po’ di aria fresca ci voleva. Serve fare le cose. Il giornalismo racconta, non crea, in fondo.

Quanto segue, è la presentazione di Massimiliano Coccia

L’Italia viva è quella che resiste alle contingenze del momento, che lavora e fatica, che si guarda indietro cercando di proiettarsi al futuro.
Raccontare questa Italia è difficile, perché viene nascosta dalle notizie negative che influenzano la nostra vita fino a sfiduciarci a farci restare chiusi in casa.
Questo Paese conserva nel suo D.n.a. pregi e difetti, ma è capace di stupire con quelle che Alex Langer chiamava “le buone pratiche di cittadinanza” e così basta guardare fuori dalla finestra per vedere che un mondo diverso esiste, che nella difficoltà emergono esperienze che rovesciano paradigmi, abbattono i muri del compromesso e costruiscono ogni giorno l’Italia migliore.
Siamo un popolo dedito alla chiacchera da bar, ai convegni per decidere di decidere, e questa piccola rubrica vuole essere “un granello di sabbia nell’ingranaggio del pensiero unico” e spero nel corso delle settimane di raccontare qualcosa che stupisca e faccia tornare a produrre energie vive e positive.

(Massimiliano Coccia)
www.massimilianococcia.com/blog

Me lo ripeto di continuo, questo periodo

Senza categoria 1 Comment

Meglio un nemico dichiarato che un amico traditore.

Sarebbe bello non avere nemici, o non avere amici traditori, ma non potendo scegliere…

E’ la natura dello scorpione, che lo spinge a pungere

Cronaca, Giustizia No Comments

Non è colpa di Travaglio, se si trova sotto il fuoco mediatico, adesso.

Ha fatto delle scelte: l’appoggio di organi di potere, popolarità e soldi, oppure allontanato da tutti anonimo e povero in canna?

Ha scelto la strada più scontata. Come gli ha giustamente insegnato Montanelli.

Montanelli: Fascista sotto il fascismo, democristiano durante il governo DC, pagato da Berlusconi quando serviva, e a sputtanamento avvenuto di Berlusconi, invitava a votare a sinistra tappandosi il naso.

Un uomo di convenzienza, insomma. Come lo fu Biagi (che ha sempre lavorato in posti di potere. Che quando ci fu la censura in rai ai tempi del monopolio e furono cacciati Dario Fo, Enzo Tortora, lui era sempre lì).

Uomo di convenienza come lo è stato Furio Colombo. Un uomo che fa il comunista dopo aver vissuto in America in qualità di presidente di FIAT USA (quindi pagato da Agnelli).

Tutti moralizzatori, bigotti, populisti, sicuramente non pasoliniani.

E’ il problema di chi sceglie l’appoggio di una qualsiasi forma di potere (non necessariamente politico): quando c’è una guerra di spartizione, ci si ritrova in mezzo e ci si chiede “come mai toccano proprio me”.

Oltretutto, dire che non si è tenuti a conoscere Aiello (il mafioso) perchè non si è siciliani, è un po’ da sprovveduti, se ci si occupa di antimafia.

Scegliere come informatore (o solo come amico, non si è capito) un uomo come Ciuro, indagato e condannato per essere talpa di Provenzano e di Aiello nel processo sulle talpe in procura, purtroppo è un fatto. Un consiglio a Marco Travaglio: se vuole occuparsi di antimafia, un po’ di attenzione alle amicizie. Non sempre la giustizia si ha nei palazzi di giustizia, in fondo.

per rinfrescare un battibecco avuto tra censurati.it e travaglio, consiglio l’articolo a questo link.