Pino Maniaci al 41 bis?

10:51 am Personale

sicilia022ey2Martedi mattina, io, Marilena (mia sorella) e Pino Maniaci, alle 6.45 siamo davanti Saxa Rubra. Pino Maniaci ha una diretta la mattina, sul programma di rai 1 “uno mattina”. Le sorelle serafini non erano previste, per cui si perde tempo davanti al gabbiotto di saxa rubra per farci lasciare il passi (valido fino alle 6:49). Noi diciamo a Pino di cominciare ad andare altrimenti fa tardi per la diretta, tanto l’avremmo raggiunto dopo. Procediamo per la registrazione. Marilena: data di nascita, nome cognome. Poi antonella: senza data di nascita. Mi sa che io c’ero già stata e risulto “schedata” ma non mi ricordo nemmeno in che occasione e per vedere chi. Andiamo avanti, cerchiamo il palazzo B. Dopo un bel pezzo a piedi, arriviamo a destinazione, il famoso palazzo B. Annunciamo che siamo con Pino Maniaci invitato a uno mattina, e ci dicono “la redazione di uno mattina è in fondo al corridoio, stanza 42”. Noi ci facciamo sto corridoio. 38, 39, 40, 41, 41 bis, 42. Trovato! Entriamo alla stanza 42 e ridiciamo che cerchiamo Pino Maniaci, ospite di uno mattina. La tipa della redazione fa: “dovete tornare indietro”. Risposta nostra, all’unisono quasi: “avete messo Pino al 41 bis? no, eh?”. Ci da le dovute indicazioni. Arriviamo nella “sala vip” (pino nella sala vip!!!) Tanto per ricordare a Pino di dire che la questura gli ha proposto di mettere la videosorveglianza in contatto diretto con loro, costo dell’operazione dai 300 ai 500 euro al giorno A SPESE SUE. Raccomandiamo a Pino di dirla, questa cosa, ma non ha modo di farlo per una serie di motivi.

Peccato, sarebbe stato bello farlo sapere all’italia intera, che uno deve tutelarsi A PROPRIO CARICO dopo un’aggressione fisica, dopo una macchina incendiata ecc ecc.

Vabbè, finisce il tutto, sono le 7.30, noi usciamo da lì, un po’ di saluti a qualche conoscente, e poi si va a far colazione (non senza aver fatto qualche scenetta stile guardie del corpo dell’onorevole nullazzo e qualche figuraccia mia verso qualcuno che mi stava guardando e non lo sapevo)

Colazione a colle salario. Una coppia di persone guarda pino e sorride, poi fa: “ma lei è il signore che lotta contro la mafia? Noi siamo onorati di essere qui con lei. Grazie mille per quello che fa.” Bello arrivare da Partinico e trovare vicino alla borgata fidene persone che stringono la mano con una specie di luccichìo negli occhi, che si sentono onorati per aver conosciuto questa bella persona. E pensare che c’è chi lo vorrebbe morto!

Bei momenti. Spero torni a trovarci presto, l’omino della bialetti, che è ripartito presto perchè c’era il tg da fare, e sarebbero venuti i nocs, la squadra operativa che ha catturato Binnu Provenzano, a dichiarare a Telejato che per la cattura di Matteo Messina Denaro, devono mettere mano al proprio portafogli, perchè soldi non ci sono. Come hanno fatto già per zu Binnu. Triste vedere che il destino che accomuna telejato, le forze dell’ordine oneste, è esattamente lo stesso: rimetterci di tasca propria per fare una missione sociale.

Un po’ è quello che facciamo anche qui in maniera ridotta. Per far capire: difficilmente chi fa un lavoro che considera una Missione, alla fine trae profitto da quello che fa. Diffidate dalle imitazioni, quindi.

Alla prossima

antonella

Leave a Comment

Your comment

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.