Lettera aperta di Ultimo in risposta agli attacchi di Sonia Alfano

riceviamo e pubblichiamo:

La Giustizia di Sonia Alfano e la politica di Sonia Alfano sono esattamente quelle che condannarono a morte Gesù di Nazaret.

Reagire a questo terrorismo, a queste minacce parlamentari è difficile perché il suo insinuare il dubbio, il suo delegittimare persone e istituzioni è raffinato e condiviso da quei settori imprenditoriali e politici che della legittimazione di cosa nostra e della delegittimazione delle istituzioni e dei servitori dello stato hanno fatto un businnes economico e di prestigio in cui molti arraffano e trovano l’ unico motivo per esistere.

Se togliete queste argomentazioni ai corvi, di falconiana memoria, cosa rimane?

sarebbero finiti, mediaticamente e politicamente.

Che schifo. Ripugnano, lasciamoli insieme a Barabba e a Ponzio Pilato. In fondo sono dei semplici untori, spargitori di veleno , parassiti che non hanno vita propria. Finiranno da soli, nella loro avidità di potere e di notorietà. Certo la vicinanza di obiettivi con cosa nostra è impressionante e speriamo che non passi inosservata a quelli che combattono la mafia, ma soprattutto a quelli che devono votare. In fondo Sonia Alfano e Riina dicono la stessa cosa, assolvere la mafia e condannare le istituzioni. La Sicilia ed il popolo siciliano non meritano ne l’ uno né l’ altra.

ultimo

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Censurati, fai una donazione!

About the Author

violinista per hobby, giornalista per dovere civico e morale, casalinga per lavoro, contadina del web e "colpevole" di questo sito antonella@censurati.it