Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Radio Vaticana appoggiata da Veronesi

ROMA – Il rischio elettrosmog non e’ provato scientificamente, dunque meglio spendere i 20-30mila miliardi destinati ad abbattere i tralicci per altri fini. Il ministro della Sanita’, Umberto Veronesi, difende la sua posizione, i tumori, sostiene, si combattono con la ragione. Il ministro scienziato non cede “alle facili suggestioni emozionali”. Pronta la replica del ministro Pecoraro Scanio: “Una posizione incomprensibile e molto grave”.

In una lettera recapitata all’Ansa Veronesi spiega in modo dettagliato le ragioni dei suoi dubbi nei confronti della necessita’ di pesanti interventi contro l’elettrosmog. La lotta al tumore, crede infatti il ministro oncologo, deve essere fatta in altro modo, a partire da quella contro l’inquinamento e il fumo.

Il testo della lettera “Non cerco popolarita’ e come ministro della Sanita’ ho talvolta rischiato l’opposto per sostenere posizioni medico-scientifiche di cui sono convinto. Per un anno ho cercato di servire il Paese e tra breve me ne tornero’ ai miei pazienti e alle mie ricerche e quindi non sono in cerca di consenso elettorale. Percio’ mi rimane incomprensibile la ‘bufera’ scomposta di alcuni gruppi d’opinione sulle mie affermazioni in merito ai rischi delle onde elettromagnetiche, che per altro scienziati e fisici di levatura internazionale condividono in pieno ma che soprattutto l’Agenzia Internazionale per le Ricerche sul Cancro (IARC) cioe’ l’organismo mondiale che si occupa di cancerogenesi ambientale, sostiene sulla base di evidenze scientifiche. Lo IARC – ha poi precisato – dopo innumerevoli studi sugli agenti responsabili di tumori ha individuato 78 cause sicuramente cancerogene. Tra esse ci sono le aflatossine (una muffa che cresce nei vegetali), l’amianto, il benzene, gli estrogeni, il radon, le radiazioni solari, molti virus, il cloruro di vinile, il fumo da tabacco, le polveri di legno”.

Le ragioni tecniche. “Il principio di questo ‘censimento’ e’ semplice: dopo analisi rigorose basta una evidenza, anche minima ma certa, perche’ un agente chimico, fisico o virale sia classificato cancerogeno per l’uomo. Consapevole di queste evidenze scientifiche e razionali (non certo suggerite da paure o spinte emozionali cosi’ facili nella nostra Italia) da anni e come oncologo ho avviato campagne di prevenzione, di informazione e di ‘lotta’ per eliminare queste cause certe di tumore”. Lo IARC ha anche individuato altri 63 agenti di cui si sospetta la probabile, ma non provata concerogenicita’. “In questo ambito la voce piu’ vistosa e’ rappresentata dalle emissioni dei motori diesel – prosegue – ma non e’ presente ne’ per cancerogenicita’ ne’ per probabile causa di tumore le onde elettromagnetiche.

Il problema etico “Si e’ detto che se anche un solo bambino su centomila dovesse ammalarsi di leucemia il governo avrebbe comunque il dovere di intervenire; si e’ detto che io forse sono tanto abituato al tumore da non ritenere il rischio delle onde elettromagnetiche degno di preoccupazione. Ma qui si entra in un problema etico di cui forse si ignorano le norme, che sono assolute almeno in medicina. L’imperativo categorico, in questo campo, obbliga a parita’ di intervento a prevenire il maggior numero di malattie. Ora se per prevenire due ipotetici casi di leucemia all’anno in Italia si vuole impiegare 20-30 mila miliardi (quanti ne servono per eliminare la possibile, ma non certa, causa e cioe’ elettrodotti ed antenne) con le stessa somma perche’ non intervenire, sul benzene delle benzine, sui gas di scarico dei motori diesel, sul radon nelle abitazioni, sull’amianto, cioe’ su alcune cause certe di tumore e cosi’ prevenire la leucemia in centinaia di persone e in migliaia di bambini e adulti di altri casi di tumore? Siamo un popolo dalla sensibilita’ facile al dolore e alle sofferenze, ma ci commoviamo solo in certi momenti. Siamo disposti a spendere 20-30 mila miliardi per abbattere tralicci e antenne pressoche’ innocui e tuttavia il Parlamento non ha approvato una legge sul fumo con la quale si e’ certi di prevenire migliaia di morti di tumore al polmone e non troviamo i soldi per curare 500 mila schizofrenici che vivono spesso abbandonati. Credo forse necessario farsi guidare in queste scelte da ragioni che si ispirano ad un vero umanitarismo piuttosto che da paure irrazionali”.

La replica di Alfonso Pecoraro Scanio “Una posizione incomprensibile e molto grave”. CosÏ il ministro delle politiche agricole, Alfonso Pecoraro Scanio, definisce la lettera del ministro della sanita’. “E’ molto grave -ha detto Pecoraro Scanio – che Veronesi dica queste cose, perche’ e’ proprio lui che deve concordare insieme al ministro dell’ambiente i decreti attuativi della legge quadro sull’ elettrosmog approvata dal Parlamento. Se questo sue prese di posizione vogliono bloccare i decreti, allora se ne dovra’ discutere in Consiglio dei ministri”.

Pecoraro Scanio sottolinea come il ministro della sanita’ sull’inquinamento elettromagnetico smentisca anche i massimi organi sanitari mondiali e nazionale come l’Oms e l’Istituto Superiore di sanita’. “Le affermazioni di Veronesi – prosegue il ministro – dimostrano anche che e’ portatore di una cultura ospedaliera e non della prevenzione. E’ giusto che dica che servano piu’ risorse per combattere i grandi pericoli del fumo e dell’inquinamento ambientale, ma non e’ giusto che dica di trovarle sottraendole alle azioni di lotta per combattere un altro pericolo come quello dell’ elettrosmog”.

tratto da Ilnuovo.it di lunedi 9 Aprile

Commenti Facebook

40 thoughts on “Radio Vaticana appoggiata da Veronesi

  1. Le sale di chemioterapia forse hanno bisogno i pazienti, e Radio Vaticana puÚ fornirne molti!
    Il ministro Veronesi o non ha figli o non ha cuore!
    Antonella Serafini

  2. Che fai, metti il cognome, adesso? invece di diventare pi? clandestina ancora….

  3. Eppure esiste chi appoggia il ministro Veronesi in questa decisione di non mettersi contro la Chiesa (il che equivale a dire mettersi contro la mafia, perchË hanno lo stesso potere). L’ho letto su un commento postato sul sito Wup.it. Secondo me Ë lui che si autoappoggia, visto che il commento Ë anonimo

  4. Senza dubbio Veronesi e gli altri scienziati che lo appoggiano sono delle voci autorevoli, ma lungi dal fatto che il mondo debba essere governato dagli scienziati….

    Mi torna in mente una situazione analoga: quella dell’amianto ….. teste eminenti guiravano che non procurava alcun danno alla salute e dopo qualche anno sappiamo che in realt‡ fa male.

    E’ giusto che la scienza prosegua per la sua strada, e forse se impegnano pi? a fondo fra qualche anno riusciranno a dimostrare che l’elettrosmog fa male alla salute !!!

  5. Non posso non essere d’accordo con Veronesi.. e’ necessario parlare in ITALIANO quindi dire..

    si.. preferisco muoiano migliaia di persone per salvarna 2 .. se si afferma questo si e’ ovviamente opinabili ma si e’ quantomeno parlato chiaro.. e questo e’ quello che Antonella sta sostanzialmente dicendo qui..

  6. Ma come Antonella? Che vigilia dell’ultimatum di Bordon?

    L’ultimatum di Bordon era del 16 Aprile e scadeva (sic) il 1? Aprile. Poi il Bordon l’ha prorogato a 12 maggio (1 giorno prima dele elezioni. Data strategiga)

    Adesso [9 APRILE 2001; ORE 15:40]le Agenzie dicono che Bordon – dopo le ultime rilevazioni dell’Anpa, dell’Enea – Ë pronto domani a staccare la luce alle antenne.

    Ma gi‡ – visto che non Ë bastato Veronesi a salvagli la faccia e il culo – scendono in campo i costituzionalisti Caianiello e Baldassarre (novelli re magi; Melchiorre quando salter‡ fuori?)

    Insomma direi che queste uscite di Bordon si possano interpretare in tante maniere ma difficilmente le si possano chiamare ULTIMATUM

    Qui come al solito i politici giocano di squadra – anche se non sono della stessa squadra – e a noi ci pigliano sempre per il culo!

    Quando un problema arriva in Parlamento sono loro a dire finalmente: noi dovremmo invece rammaricarcene e basta.

    Arrivato nelle mani dei politici – peggio che mai dei partiti – un problema ovvio e banale diventa irrisolvibile.

    Se lo palleggiano arditamente e qualcuno riesce a cavarci (o ci prova) una bella figura (p.e. Bordon) altri si devono sacrificare a farne di pessime ma magari recuperano su altri versanti (quello scientifico per esempio, dimostrando che la scienza non si inchina al polulismo e ricevendone consenso dall’intera comunit‡ scientifica).

    E a noi che rimane: un pugno di niente.

    Non resta neppure piu’ il problema stesso – seppure irrisolto – che ce l’hanno preso via e portato in parlamento!

    Io mi gioco tutto quello che ho, ossia niente ma diciamo la faccia per non dire altro, che domani nessuno abbasser‡ quell’interruttore.

    Chi Ë pronto a scommettere sull’opposto?

    Alessio Robotti

    (un’altro non Anonimo)

  7. Scusate mi correggo da solo…

    Divertente quello che scriveva Repubblica!

    Quindici giorni di tempo, non uno di pi?.

    E’ quanto concede a Radio Vaticana il ministro dell’Ambiente Willer Bordon. Poi staccher‡ la corrente e oscurer‡ la Radio che si ostina, nonostante una legge quadro da poco approvata in Parlamento, a violare i limiti fissati per contenere l’inquinamento elettromagnetico.

    (16 marzo 2001)

  8. Passi Veronese: Ë al governo e… si puo’ capire.

    Non si capisce una cosa: ma che cazzo quei 20-30 miliardi per smantellare le antenne mica dovremo pagarli NOI? Ma al peggio non c’Ë mai limite: potrebbe anche succedere!

    Ma avete ascoltato Tullio Regge su TG5?

    Ordinario di Teoria Quantistica della Materia al Politecnico di Torino. Laureatosi in fisica in Italia, si Ë specializzato alla Rochester University di New York, ha lavorato con Werner Heisenberg all’istituto Max Planck di Monaco di Baviera e insegnato alla Princeton University. Per i suoi studi ha ricevuto nel 1964 il premio Dannie Heineman della American Physical Society e dell’American Institute of Physics.

    Cavolo quello che mi scazza Ë che ha anche vito il premio Einstein: proprio quello del caro Albert che disse ‘La fantasia Ë pi? importante della conoscenza’

    Questi ne hanno fatto legge: hanno una fantasia troppo straripante!

    Cazzo io la email di Regge non la trovo (almeno da casa che c’ho un explorer che rantola)

    Ma siamo pazzi: che ci porti i nipoti a passare le ferie a Cesano!

    Accidenti che ce frega se abbiamo in italia limiti piu’ restrittivi sulle Onde di quanto abbiano gli USA.

    Che ci provi lui ad andare sulle autostrade USA a 130 Km/ora e poi si lamenti dicendo che i loro limiti sono eccessivamnete restrittivi!!!

    Se io violo una legge italiana me lo mettono in culo: perchË se Ë il vaticano a farlo insorgono ministri e scienziati???

    Cavolo non ho afferrato bene chi fosse ma dieci minuti fa Ë girata la notizia che… un politico [non ho capito chi] ha inviato a Ciampi una nota che definisce inopportuno il ventilato blocco delle trasmissioni vaticane.

    Attonito

    Alessio Robotti

  9. Antonella,

    vorresti sostenere che Veronesi opera per la diffusione del cancro?

    A me fa schifo il vaticano, i preti, la radio, ma non mi faccio prendere dalla follia. Se uno scienziato solleva qualche dubbio io aspetto che si sviluppi la tematica con il contributo di persone competenti, consapevole della mia ignoranza in materia; e specialmente non sposo le tesi della Francescato e di Pecoraro Scannio che a volte non realizzano con precisione neanche la loro appartenenza alla specie dell” homo sapiens.

    Prudenza!!!!!!

    posalaquaglia

  10. La competenza e la scienza spesso non sono esenti da errori e connivenze, anzi la comunit‡ scientifica Ë storicamente strettamente connessa al potere.

    Vatti a risentire le coglionate che Tullio Regge ha detto stasera su TG5.

    Per tutti noi le Leggi italiane sono sacre ed inviolabili… qualcun’altro trova subito LO SCIENZIATO-leccaculo che avanza distinguo e raffronti e dice che in italia siamo troppo restrittivi e via cosÏÏÏÏ

    Questa non e’ scienza sono solo puttanate e indebite interferenze sulla sovranit‡ (mi fa ridere sta parola) del popolo italiano

    P.S. about Francescato, Pecoraro Scannio e lo stesso Bordon sottoscrivo le Tue affermazioni (sanno fare solo figure di merda ogni volta che aprono bocca).

    Alessio Robotti

  11. Quei coglioni dei verdi che hanno vantato la marmitta catalitica e la benzina verde come il massimo rimedio ai malesseri dei nostri monumenti, dovrebbero preoccuparsi delle emissioni di benzene e idrocarburi aromatici che ammazzano veramente la gente e i bambini che respirano ad altezza zero da terra. Lo sapete che Ë di nuovo in corso la campagna di disinformazione che afferma la possibilit‡ di utilizzare la benzina verde anche su macchine non catalizzate? PerchË i verdi non combattono questa battaglia invece di fare proclami elettorali per conquistare il loro asfittico 1%?

    Mi piacerebbe inoltre vedere i titoli con i quali parlano Bordon e Pecoraro Scanio (quello che diceva che la mucca pazza in Italia non poteva esserci), nonchË la loro laurea in medicina.

    Franz

  12. Non ho capito a cosa servirebbero i 20-30 mila miliardi.

    Sono una cifra mostruosa.

    Mi piacerebbe sapere sulla base di quali considerazioni Ë fatta questa stima.

    Infine, non vedo per quale motivo non dovrebbe essere chi ha costruito le antenne abusive a pagare i costi di abbattimento.

  13. Infatti non lo capisco neppure io…

    Ma forse sar‡ che non siamo addentro alla politica ;-))))

    Alessio Robotti

  14. Dopo le recenti polemiche, la comunita’ scientifica e’ d’accordo con
    Veronesi: l’elettrosmog non fa male. Radio Vaticana, si’.

  15. Ok, faccio ammenda.

    Stasera Bordon sembra aver tirato fuori le palle.

    Speriamo non sia un’altra volta tutto fumo e niente arrosto

    Sono come San Tommaso: non ci credo se non vedo qualche documento ufficiale della SS

    A dire il vero il santo in questione ci voleva mettere il naso, ma non sottilizziamo.

    Insomma io credo perÚ che o si risolve la questione o il Bordon dovrebbe dimettersi.

    Non possiamo invece aspettarci che sia Veronesi a dimettersi: non Ë certo il tipo!

    Ieri si parava con Tullio Regge, oggi si Ë pure nascosto dietro le sottane della Fumagalli.

    Intanto, per non saper nÈ leggere nÈ scrivere, il comitato ‘Bambini senza Onde’ si Ë rivolto alla commissione dell’Ambiente di Bruxellees

    Alessio Robotti

  16. TELEVIDEO ore 21.50

    Joaquin Navarro, portavoce della SS,

    afferma che le polemiche sulle onde di Cesano

    (ossia in pratica le parole dei genitori dei bambini ammalati di leucemia)

    SONO UN LINGUAGGIO INACCETTABILE E CHE PROVOCA TRISTEZZA

    Antonella ha giustamente detto: il ministro Veronesi o non ha figlio o non ha cuore.

    Di Joaquin Navarro non si puo’ che dire solamente: non ha cuore!

    Stasera sono triste per motivi miei personali:

    queste parole mi danno la giusta Rabbia per vivere.

    Alessio Robotti

    Forse la mia rabbia Ë per questo mondo senza pi? rabbia.

    (Fabrizio De AndrÈ)

  17. Non ci sono molti commenti da fare. . .sono un ingegnere elettronico e sto proprio iniziando in questi giorni un”attivit‡ per il monitotaggio dell””elettrosmog; esistono tanti pareri tecnici ancora discordanti visto che la problematica risulta nuova. . .per cui mi sembra abbastanza plausibile aspettare che le leucemie ed i tumori dovuti all”elettrosmog raggiungano un tasso statistico pi? interessante prima di spendere tutti questi soldi.

    E”” noto che gli italiani sono un popolo troppo emotivo, inoltre quando i risparmi del vaticano sono in gioco mi sembra giusto essere molto cauti!

    D””altronde quando tutti i vecchi problemi come fumo da tabacco, gas di scarico, discariche abusive, materiali super-inquinanti usati nelle scuole sono ancora da risolvere perchË mai bisognerebbe preoccuparsi di un problema nuovo prima che faccia davvero danni seri?

    Suggerirei anch””io di aspettare che le sancte antenne uccidano un pÚ di gente specialmente bambini, in modo che le testate giornalistiche potranno farci commuovere e aumenteranno l””odiens, gli avversari politici del ministro potranno creare una crociata, le polemiche riempiranno radio e televisione finchË:

    1-riusciranno a farci dimenticare il problema con qualche scandalo ancora pi? appariscente con cui ci bombarderanno la sera

    2-il nostro sdegno si rivolger‡ ad altro

    3-i malati moriranno

    4-le antenne si moltiplicheranno

    5-i messaggi evangelici ci raggiungeranno anche in mezzo al Pacifico

    6-ma soprattutto quei 20-30 miliardi non verranno spesi. . .e nessuno sapr‡ pi? che fine hanno fatto

    Fabio Campoccia

  18. Testuali parole

    …. lo Stato Italiano, come i singoli cittadini, saranno certo ben lieti di contribuire alle spese per lo smantellamento delle antenne del Vaticano

    Aspetto con ansia di sapere il numero di CC a cui versare il mio modesto contributo.

    Si potrebbe forse elevare l’ 8 per mille che so al 10 percento e magari renderlo obbligatorio!

    Alessio Robotti

  19. Non mischiamo l’elettrosmog con la questione di radio vaticana altrimenti non ci si capisce pi? niente. Radio vaticana deve ridurre l’emissione semplicemente perchË Ë furoi dai peremetri stabiliti per legge E’ inaccettabile che una emittente italiana debba rispettare i limiti e radio vaticana no ( peraltro copre anche le altre emittenti con il suo segnale). Pertanto la questione di Radio Vaticana non si esaurisce affermando che l’emissione elettromagnetica non fa male! Se l’elettrosmog In generale e ovunque sia realmente nocivo alla salute Ë diversa e dal punto di vista scientifico Ë vero che non Ë ancora stato dimostrata una relazione diretta tra inquinamento elettromagnetico e tumori perÚ:

    1) non si tratta solo di tumori ma anche altri tipi di disturbi che sono pi? difficilmente classificabili e quindi sottoponibili ad indagini epidemiologiche (ad es. disturbi del sonno, sterilit‡ e cosÏ via).

    2) Il rapporto dell Istituto Superiore di Sanit‡ sulla pericolosit‡ presunta delle radiazioni emesse dai telefoni cellulari si conclude affermando che non Ë dimostrabile una relazione tra uso del cellulare e incidenza di tumori ma afferma anche che gli studi fino ad ora effettuati ed effetuabili, non permettono di affermare con certezza il contrario.

    3) Ammettendo che le radiazioni emesse dalle antenne pontificie non siano in alcun modo nocive alla salute Ë un dato di fatto che esse recano disturbo al funzionamento persino degli eletrodomestici delle abitazioni limitrofe, pertanto il problema di radio vaticana esiste al di l‡ dell’epidemiologia.

    Il triste dato di fatto Ë che l’Italia pur essendo per Costituzione uno stato laico non ha piena sovranit‡ sul proprio territorio nË tantomeno sulla propria politica. Il Vaticano puÚ permettersi di essere al di sopra delle leggi italiane. Chiediamo ai politici di distunguere tra fede e politica. Non sarebbe neanche una posizione tnato originale dai a Cesare quel che Ë di Cesare e Dio quel che Ë di Dio non Ë una mia invenzione ma l’ho letta da qualche parte, forse era il Vangelo!

    Chiudo affermando che ritengo il Ministro Veronesi uno dei miglior Ministro della Sanit‡ di cui ho memoria al di l‡ della questione elettrosmog e apprezzo la posizione ferma ( se tale rimarr‡) del Ministro Bordon!

  20. Non mischiamo l’elettrosmog con la questione di radio vaticana altrimenti non ci si capisce pi? niente. Radio vaticana deve ridurre l’emissione semplicemente perchË Ë furoi dai peremetri stabiliti per legge E’ inaccettabile che una emittente italiana debba rispettare i limiti e radio vaticana no ( peraltro copre anche le altre emittenti con il suo segnale). Pertanto la questione di Radio Vaticana non si esaurisce affermando che l’emissione elettromagnetica non fa male! Se l’elettrosmog In generale e ovunque sia realmente nocivo alla salute Ë diversa e dal punto di vista scientifico Ë vero che non Ë ancora stato dimostrata una relazione diretta tra inquinamento elettromagnetico e tumori perÚ:

    1) non si tratta solo di tumori ma anche altri tipi di disturbi che sono pi? difficilmente classificabili e quindi sottoponibili ad indagini epidemiologiche (ad es. disturbi del sonno, sterilit‡ e cosÏ via).

    2) Il rapporto dell Istituto Superiore di Sanit‡ sulla pericolosit‡ presunta delle radiazioni emesse dai telefoni cellulari si conclude affermando che non Ë dimostrabile una relazione tra uso del cellulare e incidenza di tumori ma afferma anche che gli studi fino ad ora effettuati ed effetuabili, non permettono di affermare con certezza il contrario.

    3) Ammettendo che le radiazioni emesse dalle antenne pontificie non siano in alcun modo nocive alla salute Ë un dato di fatto che esse recano disturbo al funzionamento persino degli eletrodomestici delle abitazioni limitrofe, pertanto il problema di radio vaticana esiste al di l‡ dell’epidemiologia.

    Il triste dato di fatto Ë che l’Italia pur essendo per Costituzione uno stato laico non ha piena sovranit‡ sul proprio territorio nË tantomeno sulla propria politica. Il Vaticano puÚ permettersi di essere al di sopra delle leggi italiane. Chiediamo ai politici di distunguere tra fede e politica. Non sarebbe neanche una posizione tnato originale dai a Cesare quel che Ë di Cesare e Dio quel che Ë di Dio non Ë una mia invenzione ma l’ho letta da qualche parte, forse era il Vangelo!

    Chiudo affermando che ritengo il Ministro Veronesi uno dei miglior Ministro della Sanit‡ di cui ho memoria al di l‡ della questione elettrosmog.

    Comunque state tranquilli che il 13 maggio arriva il Cav e risolve tutto (ahahah)

    Andrea l.S. Roma

  21. Forse Radio Vaticano non deve rispettare le leggi italiane per il semplice fatto che non Ë in Italia… ti pare?

  22. Veronesi non ha detto che l’elettrosmog non fa male… ha solo detto che non Ë ancora dimostrato, e che comunuqe ora come ora ci sono cose che fanno pi? male e ad un numero maggiore di persone…

    La gente da tanto valore alla vita dei bambini… ma Ë meglio un bambino morto o 100 adulti morti?

    Il ministro Veronesi Ë l’unico personaggio serio della nostra politica… e per questo il popolo lo odia. Ogni Nazione in fondo ha i politici che si merita… se loro fanno schifo ci sar‡ un motivo: sono o no i nostri rappresentanti?

  23. PER ME SONO DA LEVARE SOLO QUELLE DI RADIO VATICANA PERCHE QUELLA RADIO Ë UNA CAGATA CHE PARLA CON UN LINGUAGGIO ANTICO E POI MI COPRE LE FREEQUENZE DI RADIO ROCK PERCHE IO ABITO IN UNA LINEA DI CONFINE A LANUVIO TRA APRILIA E ALBANO E INVECE DI SENTIRE RADIO ROCK COME AD ALBANO SENTO QUELLA CAGATA DI RADIO VATICANO CHE POI NON CAPISCO PERCHE STANNO SEMPRE A FA I LAMENETI E I MUGUGNI……. CIAO BY HAVOC

  24. TUTTO QUELLO CHE SAI DIRE? SEI PROPRIO PIENO DI IDEE…. COMPLIMENTI, UN BAMBINO AVREBBE ANCHE LUI UN OPINIONE.. E POI NEMMENO SAI SCRIVERE IN FRANCESE.

  25. bene…

    siete tutti con veronesi????????

    fatevi un giro sulla collina dei camandoli, a napoli. da lÏ potrete godere di un gradevole vista di tutta napoli… insieme a 67 ripetitori…

    sinceramente pensavo anch’io che l’elettrosmog non fosse un problema cosi’ grave…

    ma basta conoscere la gente che abita lÏ per venire a sapere che in quasi ogni palazzo vi Ë almeno un caso di leucemia o di cancro…

    e se vi guardate le statistiche noterete che su scala nazionale il 7,6 percento s’ammala di leucemia e che in quella particolare zona se ne ammala il 7,6 percento esatto…

    Ë tanto se pensate che camandoli Ë solo un quartiere di napoli, no?

    fatevi due conti…

    la questione non verte sul fatto se faccia male o meno…

    la questione Ë che ste antenne superano sino a 50 volte di piu’ i limiti consentiti dalla legge…

    deturpano l’ambiente e sono abusive…

    se non credete ai fatti…. se pensate che sia un caso (che cazzo, alla faccia del caso!!! possibile che sia solo sfortuna????)

    almeno facciate rispattare le leggi che lo stesso governo fa!!!!!!!

    Ë tutto…

  26. HAI PERFETTAMENTE RAGIONE FRANZ – BASTA CHE QUALCHE IGNORANTE INIZI UNA CACCIA ALLE STREGHE E TUTTI QUELLI CHE NON SANNO PIU” RAGIONARE LO SEGUONO COME UN BRANCO DI PECORE……SVEGLIATEVI E GUARDATE MENO TV CHE VI RIMBECILLISCE –

    MENO PALLONE………..!!!

    STUDIATE VERAMENTE ….ALTRO CHE IL 6 POLITICO !

    PRIMA DI DEMONIZZARE STUDIATE A FONDO I PROBLEMI E SENTITE TUTTE LE CAMPANE NON SOLO QUELLE CHE VI FANNO COMODO !!!

    LEGGETEVI IL RAPPORTO DOLL, SCOMMETTO CHE FUMATE…!!!! DOLL HA SCOPERTO 30 ANNI FA CHE IL FUMO E”CANCEROGENO ED ORA AFFERMA CHE SOLAMENTE LE LINEE AD ALTA TENSIONE POSSONO PROVOCARE LEUCEMIE.

    MA DELLE ONDE RADIO NON CI SONO DATI CHE LO POSSANO CONFERMARE NONOSTANTE TUTTI LE SERIE RICERCHE CHE SONO STATE COMPIUTE FINO AD OGGI –

    PERCHE”L”ITALIA SEMPRE ULTIMA IN FATTO DI ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE EUROPEE HA FATTO UN DECRETO DIVERSO DA TUTTI I PAESI DEL MONDO ???

    IN USA – RUSSIA E TUTTI I PAESI EUROPEI IL LIMITE MASSIMO CONSENTITO E” DI 20 V/m ED IN ITALIA DI 6 V/m ?????????

    CERTO BISOGNA STARE ALL”ERTA E PREVENIRE MA NON FARE UNA CAMPAGNA DA CACCIA ALLE STREGHE !!!

    NIENTE ISTERIE MA SERIETA”.

    OLTRETUTTO IN VISTA DELLE ELEZIONI………!!!

  27. L’elettrosmog non fa male,l’extasi non fa male,il transgenetico non fa male svuotati l’anima consumandoti nel dolore della chemio e lui ne potr‡ godere…

  28. se proprio la pensa cosÏ , ‘sto ministro del c…. che si esponga per un paio d’anni alle radiazioni o meglio che vada a vivere a cesano : chiedeteglielo :inventera’ un casino di scuse .

    Daniele

    Lecce

  29. Caro Dott.VERONESI pechË difende cosÏ ardenemente Radio Vaticana? Nel nome di DIO, in passato si sono fatte troppe nefandezze,barbarie e stermini di vite umane con davanti la croce e dietro la spada, vedi le crociate, la santa inquisizione, in sud America,nelle guerre mondiali ecc…ecc…questi metodi hanno portato la conversione ma sopratutto potenza e RICCHEZZA (denaro). Ora i tempi sono cambiati e si usano mezzi moderni,la comunicazione, continuando a procurare malattie ,forse anche la morte,ma certamente denaro. Ges? non ha usato ed insegnato questi metodi. PerÚ, forse fra 50 anni un futuro PAPA si metter‡ in ginocchio e chieder‡ ai nostri figli o nipoti PERDONO per le loro colpe !!!!!

    ANGELOBERTINI.

  30. non è radio vaticana quella che ti dà fastidio ma radio MARIA!

    emilio – radio rock

Comments are closed.