Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

Siamo gli operai

Siamo gli Operai – della libertà di informazione
Siamo gli Operai – della Testimonianza
Siamo gli Operai … dei diritti delle minoranze

Chiedi anche tu come ospitare il tour nella tua città
scrivi a info@ritaatria.it

Molti di voi conoscono forse già il nome di Fabrizio Varchetta, musicista e operaio emiliano, autore dell’album “Siamo gli operai”, che porta il titolo del pezzo che ha scritto dopo i fatti della ThyssenKrupp di Torino, sentendosi coinvolto come artista, come uomo, ma anche come operaio. Il senso di questo progetto discografico è per Fabrizio Varchetta quello di lasciare un segno tangibile di solidarietà, per tale ragione i proventi delle prime due “ristampe” dell’album sono stati interamente devoluti alle famiglie di operai vittime sul lavoro. Il ricavato della nuova “ristampa” del CD andrà interamente a Telejato la coraggiosa emitente antimafia siciliana.

Dallo scorso autunno Varchetta insieme al suo gruppo, i Witko, gira l’Italia in concerto con queste canzoni, e a maggio è stato in Sicilia con un tour che è partito il 5 maggio da Catania (con la partecipazione di Matilde Politi e Simona di Gregorio), e si è concluso il 9 maggio a Cinisi (in occasione delle iniziative in memoria di Peppino Impastato).

Il senso del tour siciliano di maggio 2009 era quello di mettere un faro sul problema della sicurezza sul lavoro, ma anche un modo per parlare di sistema mafioso del lavoro, ovvero di politiche clientelari. Il progetto di questo tour siciliano è nato dal basso, dall’impegno di alcune associazioni e realtà di base* che hanno scelto e deciso di aiutare dei musicisti fuori dalle logiche dei grandi giri, che fanno musica indipendente e in indipendenza vivono il connubio fra musica e impegno civile.


Dopo l’esperienza siciliana abbiamo deciso di riproporre il tour in tutta Italia arricchendo il momento musicale con testimonianze dirette di veri e propri protagonisti della lotta alla mafia, perché l’estate non si confermi la stagione della dimenticanza, ma sia momento di riflessione e crescita. In Sicilia il tour lo chiameremo “Siamo gli Operai… della Libertà di Informare” e verrà dedicato interamente alla tematica della libertà di informazione puntando un faro sull’emittente Telejato di Partinico, e quindi su Pino Maniaci, per noi giornalista a tutti gli effetti, visto il rischio che corre quotidianamente nella sua opera di denuncia del sistema mafioso, giornalista dunque anche senza tesserino ( http://www.youtube.com/watch?v=hxKTrKAykHQ )

A Roma una delle tappe del gruppo è fissata il 26 di luglio, in occasione dell’anniversario della morte di Rita Atria, Testimone di Giustizia, e in presenza della Testimone di Giustizia Piera Aiello, e in questo caso si tratterà di “Siamo gli operai… della Testimonianza”.

La realizzazione del tour è però un impegno oneroso e non può di certo ricadere su associazioni che si autofinanziano, e quindi chiediamo alle amministrazioni comunali che desiderino arricchire la propria estate musicale con un po’ di impegno civile, di aiutarci a tenere alta l’attenzione su tutti quei temi che sono trattati nel CD di Varchetta (Diritti, Emigrazione, Omosessualità, Testimonianza, Libertà di informare e di essere informati, etc…).

Per informazioni: info@ritaatria.it , info@fabriziovarchetta.it .

Promotori: Associazione Antimafie “Rita Atria”, Telejato, Casablanca, Coppola Editore, Open Mind GLBT – Catania, Censurati.it

Adesioni in corso.

* (Promotori del tour siciliano del maggio 2009: Associazione Antimafie “Rita Atria”, Associazione Magma – Caltagirone, Casablanca, Telejato, Open Mind GLBT – Catania, Casa Memoria – Cinisi, Coppola Editore, Facoltà di Lingue e Letteratura straniere – Catania, Libera Trapani, UDI – Catania)

Commenti Facebook