Censurati.it

Padroni di niente, servi di nessuno

INEDITO!!!!!!!!!

Rainews24 trasmette un’inedita intervista al magistrato Paolo Borsellino rilasciata due giorni prima della strage di Capaci. Era il 21 Maggio 1992, e le dichiarazioni del magistrato palermitano fanno riferimento a rapporti tra Cosa Nostra e imprenditori del Nord Italia fondati sul riciclaggio di denaro sporco. La novita’ e’ che Borsellino parla di un’inchiesta aperta a Palermo su Berlusconi, Dell’Utri, Mangano fin dal 1992, inchiesta della quale, oggi, non si sa piu’ nulla.

Borsellino
Si, Vittorio Mangano l’ho conosciuto anche in periodo antecedente al maxi-processo e precisamente negli anni fra il 1975 e il 1980, e ricordo di aver istruito un procedimento che riguardava delle estorsioni fatte a carico di talune cliniche private palermitane. Vittorio Mangano fu indicato sia da Buscetta che da Contorno come “uomo d’onore” appartenente a Cosa Nostra.

Giornalista
“Uomo d’onore ” di che famiglia?
Borsellino
L’uomo d’onore della famiglia di Pippo Calo’, cioe’ di quel personaggio capo della famiglia di Porta Nuova, famiglia della quale originariamente faceva parte lo stesso Buscetta. Si accerto’ che Vittorio Mangano, ma questo gia’ risultava dal procedimento precedente che avevo istruito io e risultava altresì da un procedimento cosiddetto procedimento Spatola, che Falcone aveva istruito negli anni immediatamente precdenti al maxi-processo, che Vittorio Mangano risiedeva abitulamente a Milano, citta’ da dove come risulto’ da numerose intercettazioni telefoniche, costituiva un terminale del traffico di droga, di traffici di droga che conducevano le famiglie palermitane.

Giornalista
E questo Mangano Vittorio faceva traffico di droga a Milano?
Borsellino
Vittorio Mangano, se ci vogliamo limitare a quelle che furono le emergenze probatorie piu’ importanti risulta l’interlocutore di una telefonata intercorsa fra Milano e Palermo, nel corso della quale lui, conversando con un altro personaggio mafioso delle famiglie palermitane, preannuncia o tratta l’arrivo di una partita di eroina chiamata alternativamente secondo il linguaggio convenzionale che si usa nelle intercettazioni telefoniche come magliette o cavalli.

Giornalista
Comunque lei in quanto esperto, puo’ dire che quando Mangano parla di cavalli al telefono, vuol dire droga.
Borsellino
Si, tra l’altro questa tesi dei cavalli che vogliono dire droga, e’ una tesi che fu avanzata alla nostra ordinanza istruttoria e che poi fu accolta al dibattimento, tanto e’ che Mangano fu condannato al dibattimento del maxi processo per traffico di droga.

Giornalista
Dell’Utri non c’entra in questa storia?
Borsellino
Del ‘Utri non e’ stato imputato del maxi processo per quanto io ne ricordi, so che esistono indagini che lo riguardano e che riguardano insieme Mangano.

Giornalista
A Palermo?
Borsellino
Si, credo che ci sia un’indagine che attualmente e’ a Palermo con il vecchio rito processuale nelle mani del giudice istruttore, ma non ne conosco i particolari.
Giornalista
Marcello Del’Utri o Alberto Del’Utri?
Borsellino
Non ne conosco i particolari, potrei consultare avendo preso qualche appunto, cioe’ si parla di Del’Utri Marcello e Alberto, di entrambi.
Giornalista
I fratelli
Borsellino
Sì.
Giornalista
Quelli della Publitalia.
Borsellino
Si.
Giornalista
Perche’ c’e’ nell’inchiesta della San Valentino, un’intercettazione fra lui e Marcello Del’Utri in cui si parla di cavalli.
Borsellino
Beh, nella conversazione inserita nel maxi-processo, si parla di cavalli da consegnare in albergo, quindi non credo potesse trattarsi effettivamente di cavalli, se qualcuno mi deve recapitare due cavalli, me li recapita all’ippodromo o comunque al maneggio, non certamente dentro l’albergo.

Giornalista
C’e’ un socio di Marcello Del’Utri, tale Filippo Rapisarda che dice che questo Dell’Utri gli e’ stato presentato da uno della famiglia di Stefano Bontade.
Borsellino
Palermo e’ la citta’ della Sicilia dove le famiglie mafiose erano piu’ numerose, si e’ parlato addirittura in un certo periodo almeno di duemila uomini d’onore con famiglie numerosissime, la famiglia di Stefano Bontade sembra che in un certo periodo ne contasse almeno 200, si trattava comunque di famiglie appartenenti ad un’unica organizzazione, cioe’ Cosa Nostra, i cui membri in gran parte si conoscevano tutti, e quindi e’ presumibile che questo Rapisarda riferisca una circostanza vera.

Giornalista
Lei di Rapisarda ne ha sentito parlare?
Borsellino
So dell’esistenza di Rapisarda, ma non me ne sono mai occupato pesonalmente.
Giornalista
Perch� a quanto pare, Rapisarda, Del’Utri, erano in affari con Ciancimino, tramite un tale Alamia.
Borsellino
Che Alamia fosse in affari con Ciancimino e’ una circostanza da me conosciuta e che credo risulti anche da qualche processo che si e’ gia’ celebrato. Per quanto riguarda Rapisarda e Dell’Utri, non so fornirle particolari indicazioni, trattandosi ripeto sempre di indagini di cui non mi sono occupato personalmente.

Giornalista
Non le sembra strano che certi personaggi, grossi industriali come Berlusconi, Dell’Utri, siano collegati a uomini d’onore tipo Vittorio Mangano?
Borsellino
All’inizio degli anni Settanta, Cosa Nostra comincio’ a diventare un’impresa anch’essa, un’impresa nel senso che attraverso l’inserimento sempre piu’ notevole, che ad un certo punto divento’ addirittura monopolistico, nel traffico di sostanze stupefacenti, Cosa Nostra comincio’ a gestire una massa enorme di capitali, una massa enorme di capitali, dei quali naturalmente cerco’ lo sbocco, cerco’ lo sbocco perche’ questi capitali in parte venivano esportati o depositati all’estero e allora così si spiega la vicinanza tra elementi di Cosa Nostra e certi finanzieri che si occupavano di questi movimenti di capitali.

Giornalista
Lei mi dice che e’ normale che Cosa Nostra si interessa a Berlusconi?
Borsellino
E’ normale che chi e’ titolare di grosse quantita’ di denaro cerchi gli strumenti per poter impiegare questo denaro, sia dal punto di vista del riciclaggio, sia dal punto di vista di far fruttare questo denaro.
Giornalista
Mangano era un pesce pilota?
Borsellino
Si, guardi le posso dire che era uno di quei personaggi che ecco erano i ponti, le teste di ponte dell’organizzazione mafiosa nel Nord -Italia.
Giornalista
Si dice che ha lavorato per Berlusconi ?
Borsellino
Non le saprei dire in proposito o anche se le debbo far presente che come magistrato ho una certa ritrosia a dire le cose di cui non sono certo, so che ci sono addirittura ancora delle indagini in corso in proposito, per le quali non conosco quale atti sono ormai conosciuti, ostensibili e quali debbono rimanere segreti, questa vicenda che riguarderebbe i suoi rapporti con Berlusconi, e’ una vicenda che la ricordi o non la ricordi, comunque e’ una vicenda che non mi appartiene, non sono io il Magistrato che se ne occupa quindi non mi sento autorizzato a dirle nulla.

Giornalista
C’e’ un’inchiesta ancora aperta?
Borsellino
So che c’e’ un’inchiesta ancora aperta.
Giornalista (in francese)
Su Mangano e Berlusconi a Palermo?
Borsellino
Si.

Questa intervista si puo’ ascoltare in real audio al sito Associazione Namaste opp. vai al link diretto L’intervista smarrita

Commenti Facebook

60 thoughts on “INEDITO!!!!!!!!!

  1. Mi stupisco che Berlusconi non sia stato ancora incriminato per le stragi di Ustica, Bologna, Italicus… Ë sicuramente colpevole. Resta sempre il dubbio che se si fosse dichiarato di sinistra…

  2. rispondo al primo commento. il fatto Ë, che pur essendo colpevole, non verr‡ mai condannato e diventer‡ presidente del consiglio grazie ai creduloni che guardano solo le sue tv e leggono solo la sua stampa, e non si chiedono come mai non Ë mai apparsa questa intevista e non sanno nemmeno chi Ë mangano. pensare stanca troppo. questa Ë ormai l’italia grazie a una sinistra suicida.

  3. Invito tutti coloro che leggono il presente articolo(!) e che ancora non hanno portato il cervello all’ammasso,a leggere l’intervista al dott.Borsellino,pubblicata sull’Espresso dalla valente giornalista Chiara Beria D’Argentine (che,peraltro,si Ë dichiarata infastidita e contrariata dall’evidente manipolazione fatta da Rasinews24)ovvero constatare l’esatta ed oggettiva ricostruzione dei fatti effettuata da Guzzanti su Il Giornale di sabato 02 Novembre u.s..(tralasciando,per una volta,ogni pregiudizio ideologico)

    Stefano

  4. come ho riposto al primo, rispondo al terzo messaggio di Stefano, quello che parla di cervelli all’ammasso. 1)dal testo di Guzzanti, alla fine di una ingarbugliata ricostruzione se il testo dell’intervista a Borsellino Ë stato manipolata o no da rai news, si evince che: a)il direttore di rainews Morrione sfida a rivederci tranquillamente in tribunale o, se preferiscono, in una trasmissione da realizzare anche domani tutta a commento del testo originale (dell’intervista) b)e aggiunge che i contenuti di questa intervista sono ben pi? forti e incisivi della sintesi televisiva da noi acquisita alla procura di Caltanisetta (cioË, l’intervista Ë stata tagliata sÏ, ma, per cosÏ dire, da destra – v. il capitolo la sinistra da inciucio suicida). 2)chi non ha ancora portato il cervello all’ammassosi legga il testo di Guarino-Ruggeri (ed.caos) dedicato alle origini dei capitali di Berlusconi: Berlusconi l’ha querelato pi? volte, e gli autori sono sempre stati assolti perchË forti di argomento ampi e superdocumentati (che la sinistra non ne abbia mai fatto un cavallo di battaglia fa sempre parte del capitolo la sinistra da inciucio suicida. 3)secondo Guzzanti gli intervistatori di Borsellino cercano molto palesemente di spingere il magistrato ad accusare attraverso Vittorio Mangano, Marcello Dell’Utri e, attraverso lui, Berlusconi. No. E’ il magistrato che, da magistrato, si deve trattenere. Infatti 4) si viene anche a † sapere che il testo della cassetta dell’intervista Ë oggi in mano alla vedova di Borsellino. Appunto. Tutti ricorderanno che la vedova Borsellino a una commemorazione del marito aveva ostentamente invitato nel ’98 Di Pietro (poi sostituito dal braccio destro Veltri) e non quei magistrati bresciani che in quel periodo perseguitavano Di Pietro (v. le 400 pagine di Memorie ed.caos)senza una prova che Ë una se non le agghiaccianti rivelazioni del loro testimone privilegiato, Berlusconi, che poi si riveleranno le fandonie di testimoni prezzolati (da chi?) e finiti in galera: tutto dimenticato dalla sinistra da inciucio suicida.5) Paolo Guzzanti Ë uno dei tanti italiani da controriforma usi a non portare il cervello all’ammasso, ma a spostarlo a seconda delle occasioni. E capaci di passare da un† giorno all’altro alle idee e sul fronte opposto senza batter ciglio (abbondano le dimostrazioni documentarie). D’altronde, si sentono forti del consenso della maggioranza degli italiani che, avendo portato il cervello all’ammasso di tre televisioni che tra breve diventeranno sei, per giunta stanno lÏ in adorazione di chi il cervello lo mette in vendita.

  5. come ho riposto al primo, rispondo al terzo messaggio di Stefano, quello che parla di cervelli all”ammasso. 1)dal testo di Guzzanti, alla fine di una ingarbugliata ricostruzione se il testo dell”intervista a Borsellino Ë stato manipolata o no da rai news, si evince che: a)il direttore di rainews Morrione sfida a rivederci tranquillamente in tribunale o, se preferiscono, in una trasmissione da realizzare anche domani tutta a commento del testo originale (dell”intervista) b)e aggiunge che i contenuti di questa intervista sono ben pi? forti e incisivi della sintesi televisiva da noi acquisita alla procura di Caltanisetta (cioË, l”intervista Ë stata tagliata sÏ, ma, per cosÏ dire, da destra – v. il capitolo la sinistra da inciucio suicida). 2)chi non ha ancora portato il cervello all”ammassosi legga il testo di Guarino-Ruggeri (ed.caos) dedicato alle origini dei capitali di Berlusconi: Berlusconi l”ha querelato pi? volte, e gli autori sono sempre stati assolti perchË forti di argomento ampi e superdocumentati (che la sinistra non ne abbia mai fatto un cavallo di battaglia fa sempre parte del capitolo la sinistra da inciucio suicida. 3)secondo Guzzanti gli intervistatori di Borsellino cercano molto palesemente di spingere il magistrato ad accusare attraverso Vittorio Mangano, Marcello Dell”Utri e, attraverso lui, Berlusconi. No. E” il magistrato che, da magistrato, si deve trattenere. Infatti 4) si viene anche a † sapere che il testo della cassetta dell”intervista Ë oggi in mano alla vedova di Borsellino. Appunto. Tutti ricorderanno che la vedova Borsellino a una commemorazione del marito aveva ostentamente invitato nel ”98 Di Pietro (poi sostituito dal braccio destro Veltri) e non quei magistrati bresciani che in quel periodo perseguitavano Di Pietro (v. le 400 pagine di Memorie ed.caos)senza una prova che Ë una se non le agghiaccianti rivelazioni del loro testimone privilegiato, Berlusconi, che poi si riveleranno le fandonie di testimoni prezzolati (da chi?) e finiti in galera: tutto dimenticato dalla sinistra da inciucio suicida.5) Paolo Guzzanti Ë uno dei tanti italiani da controriforma usi a non portare il cervello all”ammasso, ma a spostarlo a seconda delle occasioni. E capaci di passare da un† giorno all”altro alle idee e sul fronte opposto senza batter ciglio (abbondano le dimostrazioni documentarie). D”altronde, si sentono forti del consenso della maggioranza degli italiani che, avendo portato il cervello all”ammasso di tre televisioni che tra breve diventeranno sei, per giunta stanno lÏ in adorazione di chi il cervello lo mette in vendita.

  6. Ho letto nei commenti che qualcuno ritiene che ci sia gente che non fa lavorare il cervello,ma proprio a chi pansa questo chiedo che fine han fatto le inchieste sulle coop rosse, il conto gabbietta? Come mai Tiziana Parenti e’ stata silurata a suo tempo dal pool mani pulite? Forse per aver osato guardare tra i panni sporchi dell PCI-PDS? E come mai il Sig Di Pietro si Ë poi schierato, guarda caso, insieme alle sinistre? E i finanziamenti che arrivavano al PCI dall’URSS, soldi di cui erano a conoscenza i vari Berlinguer, Ochetto, D’Alema, Natta, ecc. ecc.???

    Qui invece tutto regolare???

  7. Fai un salto alla Kaos edizioni e prendi un po’ di libri/documento su berlusconi e poi ne riparliamo!
    Francesca

  8. rispondo anche a questo commento di un altro che, leggendo e guardando solo la totalitaria informazione berlusconiana, non sa nulla.1)che fine hanno fatto le inchieste sulle coop rosse bisognerebbe chiederlo al p.m.nordio, il quale ha archiviato tutto non avendo trovato nulla, o comunque solo le briciole rispetto al sistema di latrocinio miliardario instaurato da craxi, di cui berlusconi Ë il figlio politico. faccio inoltre presente che nordio scrive articoli sulla stampa berlsconiana un giorno sÏ e un altro anche, esponendo le sue opinioni, senza che nessuno, anche da sinistra, obietti. non appena gherardo colombo apre bocca, tutti (sinistra compresa), gli danno addosso. 2)tiziana parenti non Ë stata allontanata dal pool mani pulite, ma se ne Ë andata spontaneamnte per fare la sua carrierona al servizio di berlusconi, finchË gli Ë servita. inoltre Ë stranoto che la tiziana parenti confondeva i numeri di conto corrente con quelli di telefono. anche perciÚ odiava il pool, a causa di questi umani e comprensibili complessi di inferiorit‡. invece, tra la intellettualit‡ di destra, si trova a suo pieno agio.3)di pietro si Ë schierato a sinistra dove, come Ë noto, Ë stato male accolto. provi il gentile interlocutore a ragionare e a chiedersi il perchË. al gentile interlocutore ribadisco comunque ancora una volta che un conto sono i 631 milioni di greganti e un altro conto Ë il sistema plurimiliardario di latrocinio instaurato da craxi e dagli odierni eredi. tutti i ladroni (e i loro servi poveri)fanno sempre cosÏ: confondono le briciole con le rapine miliardarie per dire tutti colpevoli tutti innocenti. il gentile interlocutore si render‡ conto anche che una cosa Ë un sistema di latrocinio e un’altra sono le briciole, che sono fisiologiche ad ogni democrazia, anche la pi? perfetta.se il gentile interlocutore non la capisce vada a fare il servo al servizio dei suoi ladroni, che rapineranno anche lui, e lui ne sar‡ felice e contento. 4)i soldi presi dall’urss non sono i soldi che i nostri ladroni rubavano dall’erario dello stato italiano, cioË i nostri soldi: la differenza, se il gentile interlocutore vuole ragionare, Ë fondamenentale. se poi il gentile interlocuore vuole minimamente informarsi non sui soliti testi e sui soliti giornali e sulle solite tv dovrebbe sapere che molti pi? soldi, sul fronte opposto, li prendeva allora la dc dalla Cia e dagli usa. era questa la situazione storica di allora. che la sinistra non tiri pi? fuori questi argomenti tanto forti quanto banali fa parte di quel capitolo sulla sinistra da inciucio suicida di cui il gentile interlocutore berlusconiano raccoglier‡ presto i frutti. saluti.

  9. in sintesi ritieni che se quello ruba, anche tu sei autorizzato a farlo? Mi dispiace che tu sia convinto che le tue fonti informative siano sempre sopra le parti, mentre io ritego di andare a sentire un po’ tutte le campane.. Se il Berlusca e soci hanno mazzettato (piu’ che probabile) questo Ë almeno servito a creare realt‡ lavorative che danno lavoro a qualche migliaio di persone, mentre i boss della sinistra, pratici sono di gran bla-bla in politichese, si sollazzano con i loro yatch, acquistati con il loro pseudo-lavoro di politici di professione,alla faccia di chi, forse come te, insegue ancora fantasiose chimere…

    Mi stupisce che la politica del faccio vedere i difetti dell’avversario per nascondere i miei riesca ancora ad abbindolare qualcuno!

    Se poi vuoi sapere un qualcosa di vero, non ti fermare su quella che Ë la propaganda di sinistra o di destra (ovvio che Kaos edizioni spari a zero solo in una direzione cara Francesca), bensÏ parla con chi ha visto da dentro le due realt‡ e ne ha visto pregi e difetti. Quattro anni di false promesse e prese in giro non ti sono ancora bastate?

  10. ovvero vai nella tana del lupo a chiedere un libro che parli male del lupo stesso…

  11. calma, calma, prima o poi arriveranno anche a questo, basta che vinca le elezioni…

    la cosa che lascia perplessi e’ come ci sia certa gente che abbia delle gran fette di salame (o mortadella!!) sugli occhi e non si reda conto di come si fanno imbonire dai loro D’alema e soci…

  12. Guarda, se sei berlusconiano dopo aver letto i libri della Kaos ( che, ripeto, sono documenti di provata veridicit‡), allora stai pi? grave di quanto sembra. Svegliati! Non vedi che nemmeno sulla pubblicit‡ elettorale c’Ë par condicio? Il suo faccione ovunque!
    tra le cose pi? sincere che propone di fare c’Ë sarete tutti belli e forti.
    Per fortuna la satira ci risolleva un po’ il morale!
    Francesca

  13. Sono stato catalogato come berlusconiano solo perchË ho espresso,credo civilmente,dissenso su alcune osservazioni lette in questo sito;la risposta ad Arge costituisce un esempio istruttivo:non la pensi come me? Sei come Berlusconi,anzi sei razzista,fascista,leghista xenofobo,un reietto insomma.

    E’la sinistra (appunto!)ed appagante tecnica di demonizzazione di colui che viene percepito, immediatamente e senza appello,come un avversario,un diverso;uno,insomma,politicamente non corretto.

    Stefano

  14. io non ho dato del razzista, fascista, leghista xenofobo, reietto (che non Ë neanche un insulto, ma solo un bell”aggettivo solidarista: il problema Ë anche di conoscere l”italiano), non l”ho dato proprio a nessuno.ti renderai conto che attribuire agli altri cose mai dette impedisce qualsiasi discussione. ti ho dato del berlusconiano perchË queste sono le tesi esplicitamente dette e ripetute da tutto l”entourage e dei media berlusconiani. berlusconiano non Ë una parolaccia: Ë una definizione politica.le mie invece sono tesi antiberlusconiane (che non Ë una parolaccia), e ti renderai conto che se rinfacci queste cose impedisci qualsiasi discussione: si puÚ andare avanti all”infinito come i bambini(tu sei berlusconiano?no, io no. il problema Ë anche di entrare nel merito dei problemi e non fermarsi alle etichette). a me poi, guarda, del politicamente corretto o no non interessa proprio niente: e se leggi con attenzione invece di usare le etichette (demonizzare etc.)dovrai pur riconoscere a prima vista che tutto il mio Ë un discorso politicamente non corretto contro la sinistra suicida.

  15. sÏ, il problema Ë che la democrazia Ë fatta di tante tane di lupo. vorrai almeno riconoscere che la tana di lupo di uno Ë fatta da tre tv, giornali vari, case editrici etc; e che la tana di lupo della caos Ë fatta da una piccola casa editrice ignorata e boicottata non solo dalle tre tv etc, ma anche dalla sinistra. per questo motivo le bugie di quelli delle tre tv etc entrano nella testa della gente, mentre le grandi verit‡ di quelli della piccola casa editrice non le conosce nessuno. per questo motivo tu dici frasi banali e superficiali come quella delle tane di lupo: perchË un po” alla volta loro te le fanno dire senza che tu te ne renda conto.

  16. io ho detto tutto il contrario, e per buona educazione dialettica ti pregherei di andare a rileggere l”intervento per non fare perdere tempo. io ho detto che c”Ë una bella differenza tra un rubare fisiologico anche della democrazia pi? perfetta e un sistema di ladrocinio: per fare capire l”incosistenza dell”alibi di comodo craxiano tutti colpevoli tutti innocenti. il fatto che sia fisiologico non significa che lo si approvi, mi pare ovvio. invece sei tu che devi spiegare se ti pare ovvio che un furto (ipotetico) da 631 milioni sia paragonabile al ladrocinio di centinaia di miliardi per potere sostenere la tesi craxiana del tutto colpevoli e tutti innocenti. quanto al disprezzo per i politici e l”elogio di berlusconi, la cosa non si risolve con le solite etichette del cazzo che sono, appunto, i pezzi forti del bombardamento mediatico berlusconiano, di cui tu sei una vittima esemplare senza rendertene neanche conto (quello d‡ lavoro, gli altri sono fanulloni, ma va l‡:† approfondire, figliolo, ragionare da solo, e leggere e informarsi presso tutte le tane, anche quelle poverelle,che magari non hanno i miliardi di soldi, ma miliardi di buone ragioni)

  17. Ho letto abbastanza attentamente (sono ancora allibito da quanto ho appreso da questo meraviglioso sito) quanto da voi scritto in queste affermazioni e litigi, ma, purtroppo credo che stiate aimË, facendo della politica inutile, e mentre lo fate, i nostri cari politici, quelli che lo fanno di mestiere e quindi vengono pagati per farlo, ce lo mettono ancora una volta nel culo…. si… proprio nel culo anche a voi che state litigando. Abbiate pazienza, io difficilmente leggero’ le Vs. lecite risposte a quanto sto’ scrivendo, ma, io sento di scrivere che non vale la pena di litigare per queste ideologie o convinzioni, perche’ il fatto Ë che TUTTI ce lo stanno mettendo nel culo….. TUTTI… TUTTI… quelli neri, quelli rossi e quelli verdi… TUTTI. Io immagino un politico che legge queste scaramucce, chiss‡ che risate che si f‡, non credete anche voi? io credo che il posto migliore per litigare in politica sia un bel http://www.Ëcolpatuamentrecelomettononelculo.it che ne dite? Ciao a tutti.

  18. Verissimo! Sono pienamente d’accordo, ma anche se la realt‡ Ë questa, meglio sapere come stanno le cose, meglio essere informati mentre ce lo mettono nel culo, che stare con una fetta di prosciutto agli occhi non serve a niente, per questo anche io adoro questo sito, non so in quanti siamo, ma credo che nel momento in cui comincer‡ ad essere molto visto, ci toglieranno anche questo, per evitare che tutti sappiano cose che meglio evitare di dire… Spero (mi dispiace per gli ideatori) che non sar‡ mai famoso, perchË finchË siamo sempre noi nessuno ci dar‡ fastidio. Scusate se vado contro i vostri interessi, Spero che Antonella non mi odier‡ per questo… Lei e chi c’Ë dietro di lei. Ciao a tutti, Silvio 67

  19. Ci mancherebbe! Come potrei odiare una persona che segue questo sito? Non garantisco per i webmaster, perÚ 🙂

  20. Sempre contro Berlusconi eh?Ma non Ë ora di piantarla?E poi chi Ë ilgiornalista.Adesso tiriamo in ballo anche i morti?Troppo comodo!

  21. adesso dimmi che anche la versione in real audio Ë finta, per coerenza. APRI GLI OCCHI!!!!!!

  22. il testo della intervista non Ë inedito. anzi. Ë vecchio, se cosÏ vogliamo dire. risale a pochi giorni prima la morte di paolo borsellino. il giornalista Ë un francese, e l’intervista Ë disponibile in VIDEO. questo video Ë stato proiettato molte volte, e trasmesso anche da rainews. solo chi non ha voluto sapere puÚ dire che non sapeva, inoltre il video Ë stato proiettato durante un incontro a Campi Bisenzio presso Firenze ad ottobre 2000. ed Ë stato visibile (ripeto IL VIDEO non la sbobinatura) su molti siti internet. chi nonsi fida, chieda alle teche rai. e se ha poi il coraggio di smentire Borsellino………

  23. Ma che diavolostai dicendo!!?? Ma quand’Ë che voi di sinistra vi guarderete allo specchio una buona volta piantandola di sputare m…. sugli altri? Siete rimasti tutti al ’45..Ë l’unica cosa che vi rimane…quando qualcuno non Ë dalla vostra parte ”ecco il fascista!”, ”ecco il ladro”….patetici…fin troppi ma patetici…

    P.S. Ma tu credi veramente che la sinistra ha rubato ”solo” 631 milioni!!?? E Cenerentola come sta? Salutami i Sette Nani!

  24. chi smentisce Ë solo un berlusconiano del cazzo che non capisce pi? un tubo perchË crede che Cristo sia di destra, ormai…io non credevo che Ges? Cristo usasse tanto fondotinta!

  25. ore 14,00 non riesco ad accedere alla pagina di Rainews 24, Ë solo un mio problema?

  26. MI SEMBRA CHE IN QUESTO CASO SI TRATTI DI FATTI BEN PIU’ GRAVI E CHE SOPRATTUTTO RIGUARDANO UNA PERSONA CHE SI CANDIDA A GUIDARE IL PAESE. IN QUALSIASI ALTRA NAZIONE UN PERSONAGGIO AMBIGUO E CHIACCHIERATO COME BERLUSCONI SAREBBE IN GALERA NON FOSS’ALTRO PER IL MODO ABBASTANZA MISTERIOSO CON CUI HA FATTO I SOLDI E CREATO LA SUA FORTUNA.

  27. In effetti io sono convinto che sia colpevole anche del morbo della mucca pazza e del diffondersi dell’afta….. quante cazzate!!!

  28. che craxi fosse un ladro non ci sono dubbi ok….

    cosÏ come non ci sono dubbi che ci sia chi ascolta solo una parte di informazione e chi ha venduto il cervello alla sinistra…. bravo continua cosÏ…. lascia sempre che sia qualcun altro a pensare per te e gonfiaci pure delle tue enormi cazzate….. grazie di esistere!!!

  29. alle teche rai???

    parli di quella stessa rai che ha fatto della censura la sua bandiera….. no grazie….. della vostra sinistra ne abbiamo pieni i coglioni

  30. Beh! certo, sei cosÏ sicuro che sia colpevole…Questo Ë il classico modo di fare giustizia sommaria. Basta poco in Italia, ci siamo abituati a sentirne di tutti i colori, in particolare dalla faziosit‡ di alcune testate giornalistiche (compreso il servizio pubblico). Spero vivamente che le cose cambino altrimenti…poveri noi!

  31. Ho 38 anni sono disoccupato, nonostante abbia 15 anni di esperienza informatica (new economy? bha!)

    Io ne ho pieni i coglioni sia della sinistra di merda (mi riferisco ai vertici che se ne fottono delle famiglie che hanno oltrepassato le soglie di povert‡ indicate dalle statistiche di merda)

    sia di Berlusconi che dopo avere raggiunto tutto nella vita (forse avr‡ avuto anche esperienze gay)

    adesso vorrebbe emulare anche Mussolini…

    comandare l”italia… solo allora sar‡ appagato!

    Non so chi legger‡ questo articolo ma lancio un messaggio a tutti, specialmente ai piu” giovani:

    Svegliamoci! Internet e” quello che serviva per fondare un nuovo pensiero e buttare fuori tutti!

    Censurati.it ci aiuter‡ a far questo? O sara” censurato e oscurato anche lui????

    Messaggio lanciato

    creiamo tamtamitalia.it (bel dominio vero?) e pubblicizziamolo sull”intero panorama web

    organizziamoci e buttiamo fuori dal parlamento tutti i disonesti che finora hanno pensato solo a se stessi e ai loro interessi!

    Aiutiamo i piu” deboli, gli emarginati, gli sconfitti, i disperati, a risollevarsi, per formare una nuova italia, degna di essere chiamata

    con questo nome!

    Unico requisito: pensare anche al prossimo e non solamente a se stessi! Pippo

  32. Io vorrei dire solo qualche cosa… Sto leggendo tutti i vostri commenti all’intervista di Borsellino e come al solito vedi che di “cervelli all’ammasso” ce ne sono molti, da entrambi gli schieramenti politici!!! Che Berlusconi non sia uno stinco di santo lo sappiamo tutti quanti! Ma come sempre funziona in Italia, la giustizia vale solo per i poveri “Sfigati” e non per tutti i “potenti”! Ma c’Ë da dire palesemente che anche la sinistra ha tante croci e, soprattutto, scheletri nell’armadio! (visto che ce la pilgiamo con “chi guarda le televisioni e ci porta a fare affermazioni stereotipate”…) E’ inutile! Ho 22 anni e posso dire chiaramente di non essere uno che se ne frega… anzi! Ma da tutta questa merda (scusate la parola) io non vedo assolutamente niente di buono! Mi spiace perÚ contraddire tutti coloro che si scagliano contro le televisioni di Berlusconi… Se tutti voi affermate che sono assolutamente di parte, perchË allora le guardate? E poi non mi venite a dire che la Rai in questa campagna elettorale, o meglio, poco prima di questa si sia comportata particolarmente bene… e sopra le parti! PerchË mi sembra proprio che ciÚ non sia accaduto!!!

    Secondo me, se Berlusconi verr‡ eletto e la Casa delle Libert‡ governer‡ questo paese, non lo deve assolutamente alle televisioni di parte… ma semplicemente perchË questa sinistra ha dimostrato di non essere in grado di fare gran chË! E tutto Ë stato confermato da una campagna elettorale molto sporca, fatta di continui insulti! Ma questo vale quanto la destra… A me sembrano solo dei bambini, che si litigano per un giocattolo… Gi‡! Un giocattolo che vale il governo di un paese e, soprattutto le nostre vite! Io non sto da nessuna parte… o meglio! A me, scusate la parola, fanno cagare entrambi! E devo ammettere che non so proprio cosa segnare su quella benedetta scheda elettorale (anche perchË le altre alternative… mmm! Te le raccomando!)…

    Per quanto riguarda il giudice Borsellino, in ogni caso, posso dire semplicemente che sia una persona che va ammirata e spero presa ad esempio! Trovo comunque inutile tirare in ballo edizioni Caos ecc ecc… La verit‡ puÚ essere vista anche da molti punti di vista… Il problema non sono queste cose… Il problema, se mai, Ë quello di una giustizia che non si sa a che gioco giochi… Ma questo vale sia per la destra, che per la sinistra! Il problema Ë di chi Ë chiamato a giudicare… e non fa il proprio lavoro… questo dovuto a chiss‡ quali fattori! Il risultato Ë comunque solo uno: POVERA ITALIA!

    MIKIS

  33. BRAVO HAI RAGIONE

    E ORA CHE QUESTO MASCALZONE Ë ANDATO ALGOVERNO CE NE ACCORGEREMO TUTTI.

    GLI ITALIANI SONO TROPPO IGNORANTI PER CAPIRE. MA FORSE C’Ë BISOGNO DI UNA “CURA” PER SVEGLIARLI DA QUESTO LUNGO TORPORE..E PER RIASCQUISTARE UNA COSCIENZA DI SË.

    SE NON ALTRO ADESSO , GRAZIE AL BERLUSCA, SI Ë TORNATO A PARLARE DI POLITICA, LA GENTE SI STA INFERVORANDO CON UNA PASSIONE CHE NON SI VEDEVA DA TEMPO!!!

  34. BHË , SAI , BORSELLINO NON Ë PROPRIO MORTO SCIVOLANDO SU UNA BUCCIA DI BANANA…

  35. BHË , SAI , PAOLO BORSELLINO NON Ë PROPRIO MORTO SCIVOLANDO SU UNA BUCCIA DI BANANA…

  36. VERGOGNATI

    lasciamo in pace gli assassinati dallo stato dalla p2 e dalla mafia

  37. Indipendentemente da tutto cio’, il Berlusca rimane una grandissima testa di minchia.

  38. Vai Pippo, spacca tutto con le tue mega idee…idee di sto cazzo. 15 anni di esperienza e non trovi lavoro ? Semplice: molto probabilmente non vali un cazzo nel campo dell’informatica. Datti alla zappa…

  39. Non è possibile che ancora ad oggi Berlusconi continui a dare la colpa dello sfascio economico italiano al governo precedente al suo!!
    Forse non si ricorda che il governo precedente aveva ereditato un disastro (mani pulite ecc..) da i porci socialisti e democristiani che conosciamo bene e che guarda un pò si sono tutti riciclati nella sua casa delle Libertà … si in effetti … la libertà di farsi i cazzi loro!
    Sarà anche vero che la sinistra a governato male, ma ricordiamoci cosa aveva ereditato!! Possibile che tutta la gente che lo ha votato non veda la realtà dei fatti??
    Ma in effetti con tre reti televisive è davvero facile fare il lavaggio del cervello alla gente!
    Questo è un vero e proprio regime mediatico, proprio come era scritto nei programmi della loggiap2 e che si sta realizzando sotto i nostri occhi!
    Apriteli questi occhi e queste orecchie e smettiamola di credere alle favole e alla finta informazione dei media che ci pilotano aloro gusto!

  40. > e diventerà presidente del consiglio grazie ai creduloni che guardano solo le sue tv

    oppure grazie al fatto che l’alternativa a disposizione è fatta di ipocriti di prima categoria.

    La scelta, a volte è tra il meno peggio.

  41. Questa intervista si può ascoltare in real audio al sito Associazione Namaste opp. vai al link diretto L’intervista smarrita

    Peccato che il link non esiste piu`….strano, ma non sono stupito!

  42. Io sarò pure credulone (anche se la televisione non la guardo ed il calcio mi fà schifo) ma quei comunisti che da 50 anni lo prendono in quel posto ???? (e quelli italiani sono i più fortunati della terra…..) quelli cosa sono ?

  43. La mafia, come scrisse Biagi Intervistando Buscetta, prima di ogni azione violenta, contro magistrati , forze dell’ordine o altri suoi nemici, si comporta in questo modo.

    Prima la persona viene isolata, poi viene delegittimata, gli si attacca l’onorabilità sua e della sua famiglia, poi si passa ai suoi amici, lo si mette sotto accusa in qualche processo e se poi non lo si riesce a fermare lo si ammazza.

    Questo è lo stesso sistema che usano i centrosinistri comunisti .

    Prima la persona viene isolata, poi viene delegittimata, gli si attacca l’onorabilità sua e della sua famiglia, poi si passa ai suoi amici, lo si mette sotto accusa in qualche processo e se poi non lo si riesce a fermare lo si ammazza con le Brigate Rosse ecc.

Comments are closed.